Scopri il mondo Touring

Tra il 30 settembre e il 1° ottobre iniziano due importanti festival cinematografici

A Sondrio e Bolzano, montagne e natura sullo schermo

di 
Piero Carlesi
27 Settembre 2013

Lunedì 30 settembre a Sondrio e martedì 1° ottobre a Bolzano partono due importanti filmfestival per gli appassionati di natura e montagna.



Il capoluogo della Valtellina è sede dal 30 settembre al 6 ottobre della ventisettesima edizione del Festival dei documentari sui parchi, una rassegna voluta dal Comune di Sondrio e dal Cai, che vede in concorso opere cinematografiche girate in ogni parte del mondo con protagonista la natura, che sia della montagna, del mare, dei deserti o dei ghiacci.



Il capoluogo altoatesino invece inaugura la sezione bolzanina del Trentofilmfestival il 1° ottobre (e fino al 10) con una serata al teatro di Gries con Simone Moro e la proiezione del film Exposed to dreams. In realtà a Bolzano il Trentofilmfestival irrompe con un filmato di alpinismo (Peak, un mondo al limite) già il 26 settembre nell'ambito dell'Innovation festival che trasforma la città nella capitale della ricerca e dell'innovazione.



Impossibile dare un'ampia anticipazione sui due festival cinematografici e non solo per mancanza anche di spazio (i film occorre vederli!), ma si può subito richiamare l'attenzione su alcuni aspetti innovativi rispetto alle precedenti edizioni. A Sondrio, per esempio, tutte le sere, prima delle proiezioni ha luogo un breve salotto letterario e scientifico con ospiti come Massimiliano Rosolino campione olimpico di nuoto e Claudio Smiraglia, celebre glaciologo. Tra i film in concorso incuriosisce il documentario sul Supramonte di Davide Melis, La brughiera di Jan Haft e L'isola dei diavoli in Tasmania, di Péeter Moers. Al termine delle proiezioni serali (che sono replicate alle 16.30 del giorno successivo), come consuetudine assaggi golosi offerti dai ristoratori della città. Serata finale domenica 6 ottobre con premiazioni e proiezione del documentario vincitore.



Il festival di Bolzano invece presenta come novità dell'anno lo spostamento della rassegna Montagnalibri al prestigioso Museion, il Museo d'Arte Moderna e Contemporanea; tra gli eventi segnaliamo la proiezione del film Martha. Memorie di una strega di Giovanni Calamari (il 2 ottobre), la partecipazione dell'alpinista Florian Regler (il 4) con il film Dreamcatcher e la conferenza il 9 ottobre dell'alpinista austriaco non vedente Andy Holzer dal titolo Gioco d'equilibrio (il cui libro è stato da noi recensito su Touring di luglio-agosto). Buona visione!