Scopri il mondo Touring

A Perugia: fino al 24 ottobre è la festa del cioccolato

di 
Piero Carlesi
18 Ottobre 2010

A tutti coloro che amano il cioccolato, e sono tantissimi, non può sfuggire la grande kermesse perugina che anima fortemente la città fino a domenica prossima 24 ottobre. Parliamo ovviamente di Eurochocolate la grande fiera del cioccolato diventata nel tempo una delle più importanti manifestazioni dell'Umbria, capace di attirare tanti turisti golosi e appassionati del cioccolato da ogni parte d'Italia. Tutto il centro del capoluogo umbro è in questi giorni in fermento, animato com'è da decine di stand delle principali case produttrici che occupano largo della libertà, dalla Rocca Paolina a corso Vannucci, fino a piazza IV Novembre, al cospetto del palazzo dei Priori e della Cattedrale. Innumerevoli le manifestazioni in calendario nel corso della settimana. Impossibile elencarle tutte, moltissime ovviamente golose e dedicate ai bambini.


Tra l'altro segnaliamo per chi girerà in questi giorni nel centro di Perugia la possibilità di visitare a palazzo dei Priori la mostra Teatro del sogno: da Chagall a Fellini, inaugurata lo scorso 25 settembre, resterà aperta fino al 9 gennaio, con tema appunto, il sogno, soggetto o pretesto che ha invaso l'immaginario degli artisti scelti dal curatore della mostra. Inoltre, nello stesso palazzo, ricordiamo, vi è la Galleria nazionale dell'Umbria, la più importante collezione d'arte della regione, espone in sequenza cronologica e articolata per scuole la produzione degli artisti operanti sul territorio dal secolo XIII al XIX.


Un itinerario nel territorio circostante può essere vla degna conclusione di un week end nato all'insegna del cioccolato. Qui soggeriamo di andare alla scoperta di piccoli borghi, come quelli di Corciano, definito uno dei più belli d'Italia, tipico esempio di castello medievale del contado perugino, circondato da una possente cinta muraria quattrocentesca, munita di torri: passeggiare nei suoi vicoli lastricati consente di ammirare notevoli scorci tra le case in pietra locale. Oppure Paciano, altro borgo che conserva l'impianto originario, dalle stradette pulite e ordinate e infine, spostandosi in riva al Trasimeno, a Monte del Lago, piccolo borgo su un promontorio affacciato sullo specchio d'acqua.

Un indirizzo consigliato per pernottare nei dintorni di Perugia è per esempio l'Agriturismo Il Fontanaro a Paciano: una vera azienda agrituristica immersa nel verde delle colline, tra ulivi e vigneti, gestita dalla famiglia Pinelli, che propone week end e settimane di relax (molto apprezzate dagli ospiti stranieri) in diverse casette-residence super attrezzate e con ogni comfort, con l'opportunità di seguire anche corsi di cucina e di orticoltura. A disposizione dei clienti i prodotti dell'orto e la possibilità di partecipare alla raccolta delle olive (in questi giorni) e alla conseguente produzione dell'olio extravergine di alta qualità prodotto attraverso una filiera altamente tecnologica, in vendita sul posto e per corrispondenza, anche se in quantità limitata..


Tutta l'azienda è autonoma anche dal punto di vista energetico attraverso un importante impianto fotovoltaico mimetizzato nell'uliveto e quindi anche a basso impatto paesaggistico. Per provare i prodotti della terra umbra cucinati secondi tradizione, oltre all'opportunità dello stesso agriturismo consigliamo fra i ristoranti della zona, in vista del Trasimeno, in piccoli borghi storici L'Oca bruciata (tel. 075.8307008) e La Loggetta (tel. 075.830144) a Paciano o la Locanda del Principato (tel. 075.9680220) a Panicarola.