Scopri il mondo Touring

Dal 12 al 13 luglio Murano Glass Masters: ecco com'è andata

A Murano l'eccellenza del vetro

di 
Isabella Brega
5 Agosto 2014
Murano, l'isola del vetro, ha festeggiato lo scorso 12 e 13 luglio i propri maestri con un grande evento che ha coinvolto tutte le sette isolette che la costituiscono. Dimostrazioni gratuite dal vivo con i maestri vetrai, visita a otto fornaci e laboratori e alle chiese dell'isola, laboratori gratuiti per bambini, apertura notturna dei negozi. E ancora musica e menù a tema.
 
La Murano Glass Masters 2014 non si è fermata neanche per la pioggia e ha offerto a turisti e locali la possibilità di visitare lo straordinario Museo del Vetro, ospitato a Palazzo Giustinian, che conserva il meglio della produzione vetraria di Venezia, Palazzo da Mula, con una piccola ma interessante mostra di cartoline d'epoca, la Basilica dei Santi Maria e Donato, la chiesa di Santa Maria degli Angeli, con opere di Palma il Giovane e del Pordenone, e la chiesa di San Pietro Martire, con due tele di Giovanni Bellini e di Paolo Veronese.
 
Di grande interesse le iniziative per grandi e piccoli della Scuola del vetro Abate Zanetti, centro di insegnamento delle tecniche e dei metodi  della lavorazione artistica tradizionale e contemporanea, del vetro, i cui maestri vetrai hanno accompagnato i visitatori in un percorso pratico che, attraverso una dimostrazione della lavorazione del vetro in fornace, ha permesso di esplorare tutte le potenzialità di una materia duttile quanto affascinante e ricca di potenzialità.
 
L'iniziativa, promossa dal Consorzio Promovetro di Murano, nato nel 1985 con lo scopo di promuovere e tutelare il vetro di Murano attraverso il marchio di origine Vetro Artistico Murano, con il supporto fra gli altri della storica azienda Venini, uno dei marchi di eccellenza del Made in Italy, ha avuto il suo momento clou presso il LaGare Hotel di Murano, ricavato in una ex fabbrica del vetro delle Conterie e ristrutturato secondo i principi della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico.
 
(le foto nella gallery sono di Isabella Brega)