Scopri il mondo Touring

Come riscoprire il capolavoro di Bramante grazie a un impianto luci innovativo

A Milano S. Satiro si illumina di led

di 
Renato Scialpi
2 Dicembre 2016
Ammirare in tutta la sua magnificenza l’effetto prospettico creato da Donato Bramante alla fine del Quattrocento nella basilica di S. Maria presso S. Satiro a Milano. Un capolavoro giunto intatto fino ai nostri giorni, la cui accessibilità è frutto dell’impegno dei volontari Tci per il patrimonio culturale nell’ambito dell’iniziativa Aperti per Voi, e che ora è possibile riscoprire nel modo migliore grazie a un nuovo impianto di illuminazione a tecnologia led firmato da Artemide, tra i protagonisti del light design italiano e non solo, grazie al sostegno della fondazione Banca del Monte di Lombardia.
 
Il "falso coro" prospettico di Donato Bramante nella basilica di S. Maria presso S. Satiro.

IL COLPO DI GENIO
L’intervento bramantesco è un esempio geniale di utilizzo della visione prospettica, entrato da tempo nella storia dell’architettura: richiesto di realizzare un abside per la basilica e constatato che la retrostante via Falcone impediva di “allungare” l’edificio, Donato Bramante realizzò un finto coro in trompe l’oeil che, nei fatti, risulta essere profondo meno di un metro.
Una pietra miliare del rinascimento italiano che calamita nella piccola basilica di S. Maria presso S. Satiro a pochi passi da piazza del Duomo oltre 180mila visitatori all’anno. E affianca alla prospettiva bramantesca il raccolto spazio del sacello di Ansperto, risalente al IX secolo e con una celebre Pietà rinascimentale in terracotta di Agostino Fonduli, e il battistero poligonale, in origine sagrestia, anch’esso opera di Bramante.

Il sacello di Ansperto risalente al IX secolo, con la Pietà rinascimentale.
 
TANTI VISITATORI E TANTI FEDELI
Come sottolinea monsignor Gianni Zappa, parroco della basilica, «S. Satiro è stato meta di molti pellegrini fin dal medioevo. È quindi una chiesa “di popolo”, voluta dai milanesi come ambiente bello, raccolto e accogliente». Accoglienza che dal maggio 2013 è curata dai volontari Tci di Aperti per Voi che garantiscono l’accesso alla basilica da martedì a sabato dalle 9.30 alle ore 17.30 e la domenica dalle 14 alle 17.30. Con grande successo, visto che dall’avvio dell’iniziativa Aperti per Voi sono stati registrati oltre 730mila visitatori.
 
La sagrestia poligonale di Bramante, oggi trasformata in battistero.

Info: Milano, basilica di S. Maria presso S. Satiro, accesso da via Torino 19; ingresso libero; gruppi solo con prenotazione da richiedere a sansatiro@chiesadimilano.it; tel. 02.8057148 (ore 9-12) e 02.39663547.