Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Notizie di viaggio
  • >
  • A Barolo al via Collisioni. Con Elisa, Deep Purple e Francesco De Gregori

Musica, letteratura e agricoltura per il festival piemontese

A Barolo al via Collisioni. Con Elisa, Deep Purple e Francesco De Gregori

di 
Barbara Gallucci
11 Luglio 2014

Il titolo di questa sesta edizione di Collisioni, il festival che si svolge a Barolo, Bandiera Arancione del Touring, in provincia di Cuneo dal 18 al 21 luglio, è Harvest, ovvero raccolto. Una scelta che indica quanto sia forte il legame tra questa manifestazione di rock e letteratura con la terra. Per quattro giorni le colline piemontesi diventano un epicentro culturale con concerti, incontri, dibattiti che coinvolgono personaggi del panorama internazionale. Nella mecca del vino italiano è possibile assistere a un concerto di Elisa (il 19) e all'esibizione di Neil Young (il 21), all'unica data nel Paese dei Deep Purple (il 18) e all'esuberanza di Caparezza (il 20). Ma se il rock lascia il segno e fa da colonna sonora, è il dialogo ad affascinare per la varietà dei temi proposti. James Ellroy, Jonathan Coe, Mauro Corona, Jeffrey Deaver, Art Spiegelman, Carlo Lucarelli, Valeria Parrella, Ferzan Ozpetek, Carlin Petrini... sono solo alcuni dei nomi che parteciperanno a Collisioni. E proprio Petrini è il testimone perfetto della filosofia di questa festival che si definisce agrirock.

 

Il tema Harvest, raccolto, è inteso sia concretamente, materialmente, sia dal punto di vista delle idee. Dalla semina alla vendemmia, questa festa agricola è l'occasione anche per incontrare consorzi e produttori, per immergersi in un'offerta gastronomica di eccellenza e per assaggiare senza spendere troppo. E il vino, ovviamente, è protagonista assoluto con un programma pensato ad hoc che prevede incontri con critici, chef e giornalisti. Presso l'Enoteca regionale di Barolo sarà possibile degustare gratuitamente, ma anche confrontarsi con esperti che conoscono il settore e le sue potenzialità, anche all'estero con l'apertura di nuovi mercati e prospettive soprattutto in Oriente.

 

E, proprio a poche settimane dall'iscrizione delle Langhe, Roero e Monferrato nella lista dei Patrimoni dell'Umanità dell'Unesco, Collisioni è l'occasione perfetta per brindare e scatenarsi al ritmo del rock. E fare un buon raccolto.

 

Info: www.collisioni.it.