Scopri il mondo Touring

L'ottava edizione del film festival della montagna

Sta per iniziare a Bergamo l'Off

di 
Piero Carlesi
16 Gennaio 2014

Grandi novità quest'anno per l'ottava edizione dell'Orobie film festival di Bergamo che inizia il 18 gennaio, a partire dalla nuova sede: le proiezioni infatti sono state trasferite dal Centro Congressi Papa Giovanni XXIII al nuovo Auditorium della città in piazza della Libertà.
All'evento, organizzato dall’Associazione Montagna Italia presieduta da Roberto Gualdi, in collaborazione con il Cai-Regione Lombardia e con il patrocinio di varo enti tra cui quello del Touring Club Italiano,, sono stati iscritti oltre 60 film provenienti da Italia, Svizzera, Russia, Olanda, Francia, Spagna, Romania, Slovacchia, Usa, Botswana-Sudafrica; 21 di questi sono stati selezionati e ammessi al concorso. La giuria è già al lavoro e nel corso del Gran galà della montagna in programma sabato 25 gennaio che suggellerà la conclusione della rassegna, saranno proclamati i vincitori delle varie sezioni in concorso.
Durante la serata inaugurale un momento speciale sarà dedicato al centenario dello scoppio della Prima Guerra Mondiale (1914-1918) con la proiezione del film fuori concorso Diario di guerra dal Corno di Cavento di Marco Sala fornito dal Centro di Cinematografia e Cineteca del CAI. Seguiranno le proiezioniu dei film: Vigia, Ai confini della terra e In viaggio sulle Orobie.
Domenica 19 gennaio si terrà la proiezione e la presentazione di un filmato fuori concorso a cura di Cipra Italia dedicato a come i Comuni delle AlpI possano promuovere interventi efficaci a favore della conservazione della fauna e della flora dei loro territori.
Da segnalare mercoledì 22 gennaio uno spazio dedicato al Concordia Rescue Team del Comitato Ev-K2-Cnr, il primo gruppo di soccorso alpino in Pakistan, una squadra formata interamente da personale qualificato pakistano, dotato di una base sul ghiacciaio Concordia, ai piedi del K2, con camera iperbarica, bombole di ossigeno e attrezzature di primo soccorso necessarie in quota. Operativa da maggio 2012, la squadra ha già prestato aiuto ad oltre 500 persone e operato interventi su K2, Broad Peak e Gasherbrum. Interverranno in sala Maurizio Gallo, responsabile tecnico del progetto Seed in Pakistan, ingegnere e guida alpina, e Michele Cucchi guida alpina e membro del soccorso alpino italiano di Alagna Valsesia (Vc).
Le proiezioni sono a ingresso libero. Il programma completo del festival è consultabile sul sito di montagnaitalia.