Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • Sotto lo stesso cielo ma con obiettivi diversi

Montagne innevate, borghi da favola e tramonti sul mare: sono oltre 500 le foto per “Cieli d’Italia”

Sotto lo stesso cielo ma con obiettivi diversi

di 
Marco Lovisco
15 Aprile 2014
La prima cosa a cui pensi nel vedere le oltre 500 foto del concorso “Cieli d’Italia” è che il nostro Paese è capace di regalarci una tale varietà di paesaggi che non basterebbe una vita per vederli tutti: montagne innevate, mari placidi o in tempesta, romantici borghi, città d’arte, colline verdi e skyline di grandi città. Subito dopo ti stupisci per come il cielo d'Italia, nonostante sia lo stesso, appaia sempre diverso in base a come, dove e con quale obiettivo (fotografico, ma non solo) lo si guarda.  Alla fine ti rendi conto che ci sono davvero moltissimi bravi fotografi in giro per l’Italia, capaci di cogliere attimi maestosi unendo alla maestria del gesto tecnico, la sensibilità del poeta.  Sono passati due mesi dall’inizio del concorso e grazie all’impegno della nostra community stiamo riuscendo a  costruire, tutti insieme e tassello dopo tassello, l’immenso mosaico celeste che ricopre il Belpaese.

LA CLASSIFICA. I giochi sono ancora aperti, c’è tempo fino ad agosto per inviare e votare le foto in gara ma tre sono al momento quelle che guidano la classifica (provvisoria, le posizioni cambiano da un giorno all’altro). Sul gradino più alto del podio c’è la foto Torre dell’Orso di Andrea Rollo: un’immagine in cui potenti nuvole scure all’orizzonte dividono la scena in quattro quadranti tenuti assieme da un equilibrio dinamico che contrappone lo scuro al limpido, il mare al cielo, la minaccia alla calma. In seconda posizione c’è Il cielo delle Saline di Marsala, di Guido Soriano: un tramonto magico i cui colori riescono a ricreare il mistero di un’aurora boreale sulle coste della Sicilia. Se fotografare significa cogliere il “momento giusto”, non possiamo non citare la foto di Eleonora Colombo, terza. Tutta la potenza di un lampo, imprigionata per sempre in una foto, su di un paesaggio da fiaba.

Abbiamo parlato di tre foto ma ce ne sarebbero tantissime ancora da mostrarvi, alcune le abbiamo pubblicate sulla nostra pagina Facebook ma varrebbe la pena dare a tutte lo spazio che meritano.  Questo potete farlo voi, scorrendo la gallery con le foto in gara e votando le immagini più belle per farle salire in classifica e dare loro sempre più visibilità. O potete contribuire con la vostra foto a costruire un pezzo di mosaico e mettervi in gara, ricordando che l’arte della fotografia può essere riassunta da tre concetti: il desiderio di scoprire, la voglia di emozionare e il gusto di catturare, se lo diceva il grande Helmut Newton state pure certi che, seguendo queste tre semplici regole, ogni vostra foto sarà un piccolo gioiello.