Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • Prende il via l'Anno della Cultura italiana negli Usa

Anche il Touring coinvolto nell'importante iniziativa

Prende il via l'Anno della Cultura italiana negli Usa

di 
Stefano Brambilla
11 Gennaio 2013

Italia e Usa saranno ancora più vicini, nel 2013. Con l’esposizione del celebre David-Apollo di Michelangelo nella cornice della National Gallery of Art di Washington, si inaugura infatti ufficialmente il 12 dicembre l’Anno della Cultura Italiana negli Stati Uniti. Il progetto, chiamato Italy in Us 2013 e nato dall’iniziativa del Ministro degli Esteri Giulio Terzi di Sant’Agata, prevede più di 180 eventi organizzati o sostenuti dall’Ambasciata d’Italia a Washington e dai Consolati e Istituti di Cultura italiani in oltre 40 città americane: moltissimi i temi toccati, dall'arte alla scienza, dalla musica al cinema, dalla promozione della lingua italiana al design. Parole chiave: ricerca, scoperta e innovazione.



Anche il Touring ha dato il suo contributo nella progettazione dell'iniziativa. Nel portale www.italyinus2013.org, che presenta tutti gli eventi dell'anno e che sarà aggiornato di giorno in giorno con nuove iniziative, è presente infatti anche una sezione turistica, denominata L'Italia dei territori e progettata proprio dal Tci insieme a Fai e Parchi Letterari. Nelle pagine della sezione verranno proposti percorsi turistici inconsueti e poco battuti nella cosiddetta Italia minore: tre proposte al mese (una al nord, una al centro e una al sud) da gennaio a dicembre 2013 per un totale di 36 itinerari di visita, completi di cartina introduttiva, schede di dettaglio e informazioni pratiche.



I percorsi proposti, a cura della redazione Touring, sono tematizzati su un’area geografica circoscritta, individuata tenendo conto della presenza di Comuni Bandiera arancione, luoghi Aperti per Voi, proprietà Fai e Parchi Letterari, oltre che di ristoranti aderenti all'Unione Ristoranti del Buon Ricordo, partner dell'iniziativa. Già consultabili sul sito le prime tre proposte: Dalla pianura al mare attraverso l'Appennino (Lombardia, Emilia Romagna, Liguria), Intorno a Roma c'è tutto un mondo (Lazio) e Poeti e patrimoni del Sudest (Sicilia). Sempre sul sito il calendario di tutti i 36 percorsi previsti per il 2013.



All'inaugurazione dell'Anno presenti le massime autorità italiane e americane. Partecipa anche Claudia Sorlini, Vicepresidente del Touring. “L’Anno della cultura italiana negli Stati Uniti – ha sottolineato il Presidente Napolitano in un suo messaggio di augurio – vuole rappresentare un atto di impegno per l’ulteriore rafforzamento dell’antica e solida amicizia esistente tra i nostri due Paesi.  Nel 2011 le celebrazioni dei 150 anni dell’Unità d’Italia, svoltesi con successo anche negli Stati Uniti, hanno stimolato una significativa riflessione sulle nostre comuni radici ideali e culturali. Il 2013 ci consentirà di guardare al presente e al futuro”.



Qualche idea su cosa succederà l'anno prossimo in America. Per l’occasione sarà possibile ammirare il David-Apollo di Michelangelo, che dal Museo del Bargello di Firenze torna alla National Gallery di Washington, il Satiro Danzante di Mazara del Vallo, l’Efebo di Mozia, il famoso Codice sul Volo di Leonardo e opere di Caravaggio, Chia, Morandi e De Chirico. In onore di Verdi, Riccardo Muti e Maurizio Pollini si esibiranno in alcuni dei più importanti teatri e sale concerto del Paese; altrettanto faranno alcune prestigiose orchestre italiane, tra cui la Filarmonica della Scala e le orchestre del San Carlo di Napoli e dell’Accademia del Teatro alla Scala. Una composizione di Nicola Piovani farà da colonna sonora all’Anno. A Los Angeles, la musica renderà omaggio ai film italiani vincitori di premi Oscar, con un concerto dell’Orchestra Italiana del Cinema. Alcune tra le più belle poesie italiane abbelliranno gli autobus di Washington, mentre vi sarà spazio in tutto il Paese per eventi dedicati ad alcuni nostri grandi autori, da Machiavelli a Calvino, da Boccaccio a Leopardi e Levi. E così via: tutti i dettagli su www.italyinus2013.org.