Scopri il mondo Touring

In vista di Expo Comune e Touring editore insieme per far conoscere l'agricoltura cittadina

Milano, una mappa per scoprire le cascine

di 
Tino Mantarro
14 Maggio 2014
Se chiedi in giro cosa caratterizza Milano tutti diranno che è la città della moda (vero), del design (vero), della finanza (vero) e dell'industria (forse un tempo). Ma nessuno dice mai che Milano è anche un grande comune agricolo. Anzi, il secondo più grande in Italia in termini di superficie: 2.919 ettari su un superficie comunale complessiva di 18.175 ettari. Tantissimi: punteggiati di cascine, pascoli, grandi orti, campi di grano e persino risaie, oltre a ghiacciaie, molini, fontalini e marcite che costruiscono un paesaggio agricolo che la maggioranza dei milanesi ignora.
 
E' anche per questo che il Comune di Milano in collaborazione con il ConsorzioDam (distretto agricolo milanese) Touring editore ed Esselunga ha preparato la prima mappa delle cascine che fanno parte del Distretto agricolo milanese: 32 strutture (comunali e non) dove acquistare prodotti a chilometro zero, conoscere contadini e fare un'immersione in campagna senza uscire dalla città. Una mappa gratuita, stampata in 10mila copie, e distribuita in diversi punti della città: dall'Expo gate in piazza Castello, all'Urban center in Galleria Vittorio Emanuele, oltre che nelle 32 cascine e al Touring. «Con questa iniziativa vogliamo far conoscere e valorizzare le nostre cascine, che sono una parte importante dell'identità della nostra città e luoghi importanti anche per il fuori Expo. Far conoscere al pubblico le attività che si svolgono nelle aziende agricole milanesi come le coltivazioni locali, l'allevamento e vendita diretta dei prodotti della terra significa promuovere una parte importante dell'economia e porre attenzione alla qualità e alla sicurezza del cibo» ha spiegato il vicesindaco con delega all'agricoltura, Ada Lucia De Cesaris.
 
Mappa alla mano si può scoprire la cascina Campazzo, nel parco del Ticinello a soli 200 metri dalla metropolitana (fermata Abbiategrasso), dove già tanti milanesi vanno a far spesa di latte crudo ai distributori automatici. Oppure la cascina Corte del Proverbio, nel parco delle Cave, dove far scorta di miele. O ancora la storica cascina Cortaccia, fondata nel Seicento e un tempo abitata dai frati cappuccini e la cascina grande di Chiaravalle, dove all'attività agricola i proprietari hanno affiancato le scuderie e un centro equestre. Non rimane che prendere la mappa e andare alla scoperta delle cascine milanesi: meglio se con i mezzi pubblici, o in bicicletta.
 
Info: Agricity, la mappa si può anche scaricare qui.