Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • L'inverno nei borghi Bandiera arancione è neve, natura e divertimento

Dove iniziare l'anno sugli sci, scoprendo le bellezze dell’entroterra

L'inverno nei borghi Bandiera arancione è neve, natura e divertimento

di 
Fabrizio Milanesi
8 Gennaio 2018
Un proposito per l’anno nuovo? Godersi i borghi dell’entroterra italiano. Scoprirli senza fretta e approfittare della neve che ha imbiancato Alpi e Appennini. Cultura e gastronomia? Certo, ma dopo avere fatto un'immersione nella natura, magari con gli sci o le ciaspole ai piedi. Vi lasciamo qualche dritta per quello che sarà di sicuro un buon inizio di 2018, nei borghi Bandiera arancione.
 
Il castello di Gressoney imbiancato dalla neve
 
- PER CHI AMA LE VACANZE SULLA NEVE
 
1. GRESSONEY-SAINT-JEAN (AO)
Ai piedi del Monte Rosa, da sempre meta turistica per gli sport invernali. Ha nella sua essenza lo spirito di un antico villaggio alpino, arricchito dalle tipiche costruzioni walser. Il fiore all’occhiello per gli appassionati di sport invernali è il comprensorio sciistico Monterosa Ski che ospita sui propri pendii piste di notevole pregio e tracciati mozzafiato.
 
Da non perdere: piste da sci alpino, sci di fondo, passeggiate sulla neve... Un'esperienza unica ed esaltante da provare è quella di salire con l'elicottero e scendere poi sulla neve con gli sci fino a valle. Scopri la località sul sito di Bandiere arancioni

2. MOLVENO (TN)
Attorniata dallo splendido scenario delle Dolomiti di Brenta, è ambita meta degli scalatori fin dall'800. Ma l'omonimo lago non è da meno con le sue acque limpide. La località offre molteplici possibilità di vacanza in montagna sia per sportivi che famiglie: 50 km di piste da sci, uno snow park, piste da fondo e innumerevoli possibilità di ciaspolate ed escursioni con gli sci da alpinismo nei boschi del Parco Naturale Adamello Brenta.

Da non perdere: l’ebbrezza di salire le cascate di ghiaccio. Scopri la località sul sito di Bandiere arancioni

3. SANTO STEFANO D’AVETO (GE)
È il più importante centro della Val d'Aveto. La località è situata nell'area del Parco naturale regionale dell'Aveto e l’intera zona offre numerosi modi di godere di una vacanza a contatto con la natura. Santo Stefano è da sempre stato sinonimo di sport invernali. Scopri la località sul sito di Bandiere arancioni

Opi ritratta in un tramonto invernale /foto Liborio Cimini
 
 
 - PER VIVERE LA NATURA E SCOPRIRE LA GASTRONOMIA DEL TERRITORIO
 
4. CHIUSA DI PESIO (CN)
Vanta una storia millenaria ed è la meta ideale per chi alla natura vuole unire storia, cultura ed enogastronomia. 
 
Da non perdere: la Certosa di Pesio, complesso tardo rinascimentale molto esteso, da sempre simbolo della Valle e meta per turisti e pellegrini. La Valle Pesio è un vero paradiso per i fondisti. Scopri la località sul sito di Bandiere arancioni

5. OPI (AQ)
Piccolo borgo situato nel cuore del Parco Nazionale D'Abruzzo, Lazio e Molise, incastonato in mezzo ad una corona di montagne, situato sopra un costone di roccia con vista sul monte Marsicano e la val Fondillo.

Da non perdere: un’escursione sull’altopiano della Macchiarvana, una delle mete preferite degli amanti dello sci di fondo. Scopri la località sul sito di Bandiere arancioni
 
6. PETRALIA SOTTANA (PA)
Sorge a 1000 metri nel cuore del massiccio centrale del Parco delle Madonie in una posizione territoriale e paesaggistica privilegiata per natura e ambiente. Medievale nei quartieri antichi, è panoramico luogo di villeggiatura ed escursioni.
 
Da non perdere: l’esperienza di sciare nel cuore della Sicilia. A Piano Battaglia (frazione di Petralia Sottana) si può! Seconda stazione sciistica di Sicilia, qui  è possibile praticare lo sci e gli sport invernali. Scopri la località sul sito di Bandiere arancioni