Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • Le Bandiere arancioni Tci sbarcano in Alto Adige

Campo Tures, Ultimo e Vipiteno da oggi sono tra i 195 borghi d’eccellenza in Italia

Le Bandiere arancioni Tci sbarcano in Alto Adige

di 
Renato Scialpi
24 Aprile 2013

Assegnate oggi, per la prima volta, le Bandiere arancioni - marchio di qualità turistico-ambientale del Touring Club Italiano - a tre località della provincia di Bolzano. Il riconoscimento è stato assegnato questo pomeriggio a Campo Tures, Ultimo e Vipiteno durante la cerimonia organizzata a Bolzano a conclusione dell’iniziativa sviluppata dal Touring in collaborazione con i tre Gal-Gruppi di azione locale (Gal Valli Tures ed Aurina, Gal Val d’Ultimo, Alta Val di Non e Val Martello, Gal Wipptal) e a cui hanno aderito tutti i 13 Comuni del territorio. Presenti all’evento Luis Durnwalder, presidente della Provincia autonoma di Bolzano e Marco Girolami, direttore strategie territoriali  del Touring.



I 13 Comuni, dopo aver presentato la propria candidatura, sono stati valutati dal Touring Club Italiano seguendo il Modello di analisi territoriale che si applica per l'assegnazione della Bandiera arancione, il prestigioso marchio di qualità turistico-ambientale del TCI rivolto ai piccoli Comuni dell’entroterra con una popolazione inferiore ai 15.000 abitanti che offrono, oltre a uno straordinario patrimonio storico, culturale e ambientale, un’offerta turistica d’eccellenza. In un secondo momento le località in esame sono state oggetto di un doppio ciclo di sopralluoghi per simulare l’esperienza turistica sia in estate sia in inverno. Al termine delle verifiche, i borghi candidati hanno ricevuto un Piano di miglioramento elaborato dagli esperti del Tci che indica le linee guida da seguire per potenziare il sistema di offerta turistica locale.



Con queste tre nuove Bandiere arancioni, il numeri di Comuni certificati in tutta Italia sale a 195. La Bandiera arancione, nata nel 1998, è stata riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale del Turismo come unica esperienza italiana di successo nel campo del turismo sostenibile e, nel 2008, ha ricevuto lo Skal Ecotourism Award, premio internazionale assegnato al Touring Club Italiano dall’associazione Skal International.



Info: qui.