Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • Il Tci assegna tre nuove Bandiere arancioni

Sono Civitella Alfedena in Abruzzo, Offagna e Visso nelle Marche

Il Tci assegna tre nuove Bandiere arancioni

di 
Renato Scialpi
7 Giugno 2013

Puntano ormai a quota duecento le Bandiere arancioni, certificazione di eccellenza turistico-ambientale messa a punto dal Touring Club Italiano per le piccole località dell’entroterra italiano. La recente assegnazione del vessillo a Civitella Alfedena (Aq) in Abruzzo, Offagna (An) e Visso (Mc) nelle Marche ha infatto portato a 198 il numero delle destinazioni italiane che si distinguono per accoglienza di qualità, valorizzazione del patrimonio culturale, tutela dell'ambiente, cultura dell'ospitalità, accesso e fruibilità delle risorse, qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici. Mete ideali per un finesettimana, una vacanza più lunga e pure come punto di partenza per ampliare la conoscenza del territorio che le circonda.



Civitella Alfedena, in provincia dell'Aquila, è uno dei più piccoli e caratteristici borghi nell'area del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise: le sue strette vie sono la struttura portante di un centro storico ben conservato, segnato da numerose botteghe di prodotti tipici. Posto a dominio della sponda meridionale del lago di Barrea, il piccolo comune abruzzese rappresenta uno dei migliori esempi di integrazione dell'economia tradizionale in un’area protetta italiana.



Offagna, piccolo centro sorto sul confine tra quelle che un tempo erano le aree di influenza di Osimo e Ancona, conserva la memoria di quei periodi di lotte localistiche nella poderosa Rocca eretta dagli anconetani nel Quattrocentoi. Da non perdere l'appuntamento con le Feste Medioevali che animano le vie del piccolo borgo marchigiano in provincia di Ancona con eventi e atmosfere d’altri tempi.



Sempre nelle Marche, ma a Visso in provincia di Macerata,
è conservato (ed è possibile vedere nel locale museo) il manoscritto originale de L'infinito, la celebre lirica di Giacomo Leopardi. Peraltro non l'unico motivo d'interesse del borgo, il cui centro storico conserva ancora un aspetto medioevale e custodisce nei suoi musei e nelle sue chiese, opere d’arte di notevole importanza.



Info: www.bandierearancioni.it