Scopri il mondo Touring

Oggi la premiazione del concorso promosso dalle associazioni di Esuli istriani-fiumani-dalmati

Il Tci alla Giornata del ricordo

di 
Renato Scialpi
11 Febbraio 2013

In occasione della Giornata del Ricordo che commemora le vittime delle foibe e dell'esodo degli Italiani da Istria, Fiume e Dalmazia, lunedì 11 febbraio il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, alla presenza del Ministro del MIUR e del Ministro degli Esteri premia al Quirinale le classi vincitrici Concorso promosso dalle associazioni di Esuli istriani-fiumani-dalmati dedicato quest’anno alla cultura e alla vita materiale tra la terra e il mare Adriatico orientale. Alla cerimonia sono stati invitati tutti i componenti del Tavolo di lavoro istituito al Muir, fra cui Leonardo Devoti, responsabile Giovani, Educazione e Scuola del Touring Club Italiano.



“Il Tci è stato invitato un paio d’anni fa a partecipare al Tavolo governativo, istituito presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, – spiega Devoti – tavolo cui avevano aderito le varie associazioni di esuli istriani-fiumani-dalmati con lo scopo di ricordare all’interno della scuola i tragici avvenimenti del confine orientale”.



“L’iniziativa – sottolinea ancora Devoti – deriva direttamente dalla legge del 2004 che ha proclamato il 10 di febbraio Giorno del Ricordo per conservare e rinnovare la memoria della tragedia vissuta dagli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati. Legge che prevede anche iniziative per diffondere presso gli studenti la conoscenza dei tragici eventi”.



Tra le iniziative promosse dal Tavolo di lavoro vale la pena di ricordare la realizzazione da parte del Touring delle edizioni speciali (2012 e 2013) del Festival del Turismo Scolastico, la cui partecipazione è stata allargata anche alle scuole superiori delle minoranze italiane di Slovenia e Croazia, nonché per l'appunto il Concorso, promosso dalle Associazioni di Esuli dedicato alla cultura e alla vita materiale tra la terra e il mare Adriatico orientale, la cui cerimonia di premiazione avviene alla presenza del capo dello Stato.