Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • Il contributo della fototeca Tci a «Quelli che... Milan Inter ’63»

Al via al Palazzo Reale di Milano, il 24 maggio, una mostra dedicata a Nereo Rocco ed Helenio Herrera. E ai Roaring Sixties milanesi

Il contributo della fototeca Tci a «Quelli che... Milan Inter ’63»

di 
Renato Scialpi
20 Maggio 2013

La mostra Quelli che... Milan Inter '63. La leggenda del Mago e del Pàron che apre al Palazzo Reale di Milano il prossimo 24 maggio racconta una storia leggendaria: la rivalità, la carriera e l’amicizia di una coppia di celebri allenatori: Helenio Herrera e Nereo Rocco, il Mago e il Paròn dei mitici anni Sessanta milanesi. Un percorso di immagini, ricordi e documenti – cui fornisce un significativo contributo iconografico anche l'Archivio Tci – che di fatto racconta la Milano di quegli anni, una città in trasformazione nel divenire il punto di riferimento in Europa, non solo per lo sport, ma anche per la cultura, lo spettacolo, il design, la moda, le sue grandi aziende.



La rassegna è curata da Gigi Garanzini, storico giornalista sportivo, è sostenuta dalle due squadre di calcio simbolo della città – FC Internazionale Milano e AC Milan – che hanno messo a disposizione straordinari materiali d’archivio, dalla Rai con i materiali delle sue Teche dai quali sono tratti i filmati che accompagnano il percorso espositivo, e da Gazzetta dello Sport, anch’essa coinvolta con il suo archivio. La produzione è di Skirà con Comune di Milano e Palazzo Reale.



Cinquant’anni fa, il 22 maggio del 1963, il Milan di Nereo Rocco vinceva la Coppa dei Campioni, il 26 maggio dello stesso anno l’Inter di Helenio Herrera festeggiava lo scudetto. Da lì al 1969 si snoda una stagione magica e irrepetibile raccontata nella mostra: i due allenatori fanno di Milano la capitale europea e mondiale del calcio, alternandosi nella conquista di trofei nazionali, europei e mondiali.



Quelli che... Milan Inter '63. La leggenda del Mago e del Pàron. Dal 24 maggio all'8 settembre. Palazzo Reale, Milano.



Info: tel. 02.92800375 e qui.