Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • I villaggi Touring di una volta nelle foto del nostro archivio

Le tende e i cosiddetti “gusci” nelle immagini storiche raccolte da www.digitouring.it

I villaggi Touring di una volta nelle foto del nostro archivio

di 
Piero Carlesi
29 Giugno 2016

Gli anni Sessanta, gli anni dello storico boom economico del nostro Paese, segnano la svolta nelle abitudini delle vacanze degli italiani: gli scooter e le moto cedono al passo alle Bianchine Autobianchi, alle Fiat 500 e 600. La vacanza è sempre in Italia, ma il luogo può essere più lontano, ora che lo si può raggiungere in auto.
E il Touring per essere al passo con i tempi rinuncia ai campeggi itineranti e opta per quelli residenziali, complici regolamenti comunali sempre più stringenti per chi vuole per qualche settimana occupare spazi aperti siano essi al mare o in montagna.
L'archivio fotografico del Tci ha una preziosa documentazione di quegli anni che ora è stata digitalizzata e resa disponibile sul sito www.digitouring.it.
 
Digitouring è il nuovo sito web su cui è possibile visionare il prezioso materiale del Centro di documentazione del Tci: offre la possibilità di consultare gratuitamente migliaia di immagini, centinaia di carte storiche e intere annate della Rivista Mensile dei primi anni del Novecento.
 
PRIMA LE ISOLE TREMITI
Ripercorriamo allora insieme quegli anni grazie alle preziose immagini d'antan (anche nella gallery in alto). 
 
La prima località cui il Touring mette gli occhi per impiantare un campeggio che vuole essere residenziale sono le isole Tremiti: si vuole priporre una vacanza rispettosa dell'ambiente dove la natura può essere vissuta a tutto campo. La località prescelta è l'isola di S. Domino. Qui acquista il terreno (40mila mq) e, sulla scorta dell'esperienza accumulata negli anni precedenti, costituisce, all'ombra di una pineta, un primo villaggio costituito da tende e da strutture in muratura per i servizi. Il successo è enorme: i soci accorrono numerosi per questo soggiorno marino, grazie a una natura spettacolare e a un'acqua limpida e cristallina. Il villaggio è ovviamente molto spartano, ma i tempi sono quelli, tutti si adattano e sono felici di questa nuova sistemazione che si ripeterà negli anni, all'ombra di una bella pineta. E l'estate del 1958 quando il presidente del Tci Cesare Chiodi scende da Milano fin sull'isola per l'inaugurazione in pompa magna.
 
Alle Tremiti seguono successivamente le realizzazione degli altri due villaggi, sempre in località di grande valore naturalistico, con un mare stupendo: quello sull'isola La Maddalena, in Sardegna nel 1967, di 62mila mq, dove un settore non si può acquistare ma è ottenuto in concessione dalla Regione Sardegna, poi quello di Marina di Camerota, nel Cilento, tra Capo Palinuro e Sapri, nel 1968. Quest'ultimo, acquistato da Ermenegildo Zegna, si trova in un uliveto secolare di 66mila mq che scende digradando fin quasi sulla spiaggia. Le sistemazioni sono dapprima nelle tende in tutti e tre i villaggi: tende a casetta e tende tipo canadese con all'interno spartane brandine. I servizi sono in comune presso alcuni caseggiati costruiti ad hoc.
 
L'INVENZIONE DEI GUSCI
A metà degli anni Sessanta, per soddisfare una clientela che anno dopo anno sta diventando sempre più esigente il Touring adotta una nuova sistemazione, per certi versi rivoluzionaria che affianca le tende: un capanno turistico particolare battezzato guscio. Roberto Manghi, l'architetto che lo disegna riceve nel 1967 addirittura il Premio Compasso d'oro, il più autorevole premio mondiale di design..

I gusci invadono tutti e tre i villaggi Touring, affiancando rustici capanni di canne con i tetti di paglia, e si presentano come un notevole passo in avanti nell'ospitalità; sono sia nella versione singola sia in quella composta da due moduli. I servizi restano però lontani, negli apposti caseggiati. Il soggiorno ha quindi ancora le caratteristiche dello storico campeggio; la socialità è diffusa e non si manifesta solo al ristorante, ma già di primo mattino davanti ai lavelli comuni dove gli uomini si fanno la barba...
 
Il resto della storia è l'oggi e la documentazione fotografica non più in bianco-nero è a colori, poi anche digitale!

INFORMAZIONI
- Digitouring, l'archivio Tci onlinewww.digitouring.it. In home il percorso sui campeggi di una volta.
- La notizia della presentazione di Digitouring, con scheda del progetto e video
- Basilicata: un viaggio nel tempo con le foto del nostro archivio
- Libia: un viaggio nel tempo con le foto del nostro archivio