Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • I Viaggi Tci di marzo: Sicilia, Marocco, Belgio e Myanmar

Mete e date dei prossimi Viaggi del Club

I Viaggi Tci di marzo: Sicilia, Marocco, Belgio e Myanmar

di 
Luca Bonora
20 Gennaio 2016
Il calendario dei Viaggi del Club, i viaggi proposti dal Tci ai suoi soci, in tutto il mondo, con accompagnatori di grande esperienza e itinerari realizzati su misura, nel mese di marzo è particolarmente ricco. In programma infatti quattro partenze: in ordine cronologico, si tratta di Myanmar, l’antica Birmania, con il suo incredibile patrimonio di storia e archeologia; il Marocco del deserto, delle città imperiali, delle montagne dell’Atlante e dell’oceano Atlantico; Sicilia, con un Viaggio straordinario tra arte barocca, paesaggi e sapori mediterranei che coinvolge la costa meridionale, dalla Valle dei Templi a Ragusa, e quella orientale, con Catania e l’Etna; e infine il Belgio, dove una grande mostra sull’Art Nouveau è il fil rouge per scoprire le bellezze architettoniche e artistiche di Bruxelles, Gand, Bruges e Anversa.
 
Vediamo i programmi di viaggio nel dettaglio. Vi ricordiamo che potete consultare e scaricarli in pdf il catalogo 2015-2016 dal sito dedicato www.viaggidelclub.it.
Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere a Punti Touringagenzie di viaggio o scrivere a viaggi@touringclub.it.
 
 
BIRMANIA
06/17 marzo
Atmosfere dorate
 

Due mondi divisi sotto lo stesso cielo: il Myanmar che lentamente si sta affacciando al XXI secolo e la Birmania sognante e misteriosa dei templi buddisti carichi d’oro, delle antiche rovine, della campagna pittoresca e dei fiumi maestosi, l’ultimo paese del Sudest asiatico non ancora toccato dalla modernità. Un paese ancora oggi considerato la Grande Anima d’Oriente!
Questo Viaggio del Club in programma a marzo, dal 6 al 17 (12 giorni e 11 notti), pone l’accento sul grandioso patrimonio storico e archeologico del Myanmar. La prima tappa è Yangon, ex capitale, un vivace mix di case coloniali, pagode, templi cinesi e moschee islamiche. Tappa successiva è Pindaya con le sue grotte sacre (celebre quella degli 8mila Buddha), seguita dal lago Inle, dove i pescatori hanno imparato a remare con una gamba per avere le mani libere. Dopo la visita al mercato di Minethaukat, si prosegue per Mandalay, Amarapurae con i suoi grandiosi monasteri, e soprattutto Bagan, la località più celebre e affascinante del Myanmar, dove ci fermeremo due notti per poter ammirare con calma il grandioso sito, esteso quasi 10 kmq. Ad accompagnare i soci è Luciana Perini.
 
 
MAROCCO
11/22 marzo
L'esperienza dei sensi
 

Le cicogne sui comignoli osservano Marrakech, mentre i vicoli si riempiono di vita e la piazza si prepara alla festa serale. Dietro le mura i silenzi dell’Atlante, delle gole, degli oued e del deserto catapultano in una dimensione parallela. Fatta di sabbia e case di fango, di bambini apparsi dal nulla, di carovane e di villaggi berberi appesi ai monti. In mezzo le città: Fez la santa, Meknès l’aristocratica, Essaouira l’azzurra. Il Marocco attraversa i sensi e si imprime negli occhi e nel cuore.
E’ Carla Diamanti ad accompagnare i paretcipanti a questo viaggio di 12 giorni e 11 notti, in programma dall’11 al 22 marzo, attraverso il Marocco. L’itinerario  prende il via da Marrakech per proseguire poi con Essaouira e la sua Medina, la città fortificata di Ait Ben Haddou, le suggestive kasbah di Ouarzazate. Poi l’architettura cede il passo alla natura, con le maestose dune di sabbia del Sahara Occidentale e le spettacolari gole del Todra, nella’Alto Atlante. Dopo una notte nel deserto, a Merzouga, si torna a scoprire il fasto delle città imperiali, Fes e Meknes, i mosaici romani dell’amica Volubilis e il fascino retro di Casablanca.
 
 
SICILIA
18/25 marzo
Anima barocca
 

Un triangolo di sole, arte e storia al centro del Mediterraneo. È la Sicilia, protagonista di un Viaggio del Club, in programma dal 18 al 25 marzo (8 giorni e 7 notti). Un triangolo di cui scopriremo insieme due lati, quello orientale e quello meridionale. E sarà un tripudio d’arte barocca: chiese, palazzi, giardini creano indimenticabili scenografie, con paesi che sembrano presepi arroccati sulla roccia e una pietra che al tramonto si tinge di rosa. Ragusa, Noto, Modica, Siracusa: è un susseguirsi di capolavori architettonici. Eppure è una ricchezza nata da un terribile evento: è il 1693 quando la Sicilia viene squassata da un terremoto. Le province di Ragusa e Siracusa sono fra le più colpite. La ricostruzione avviene nel segno del barocco e questi luoghi entreranno a pieno titolo nella lista dei Patrimoni dell’umanità Unesco.
Altri gioielli ci attendono: i meravigliosi mosaici romani di Piazza Armerina, la Valle dei Templi di Agrigento, il castello di Mussomeli. L’inaspettata bellezza di Enna e quella sontuosa di Acireale. E ancora, lungo la costa orientale, Catania (piazza Duomo e la via Etnea), Taormina con il suo Teatro greco, le pendici dell’Etna. Ma siamo in Italia, e quindi il viaggio sarà anche una scoperta dei numerosi giacimenti gastronomici che la tradizione custodisce, dal vino del castello di Donnafugata all’olio extravergine d’oliva, dalla pasticceria al cioccolato. Di Modica, s’intende.
 
 
BELGIO
26/30 marzo
L'assoluto nel dettaglio
 

Le città fiamminghe sono lo splendido scrigno dei capolavori della pittura nordica del Quattrocento: Van Eyck, Memling, Van der Weyden, Bosch… Gli occhi si smarriscono incantati nei loro paesaggi. Ed è straordinario che fra le città e i loro dipinti vi sia una sorta di osmosi, per cui camminando per le vie di Gand e Bruges pare di muoversi nella quiete luminosa e serena delle loro tavole. Bruxelles, Gand, Bruges e Anversa sono le protagoniste di questo viaggio del Club in Belgio, di 5 giorni e 4 notti, che parte il 26 marzo. Ognuna saprà sorprendervi per la bellezza e l’eleganza delle sue architetture; per le sue piazze, le sue chiese, gli scorci immortalati dai pittori fiamminghi. Fra i luoghi che vedremo, a Bruxelles, la Grande Place e la mostra su Horta e l’Art Nouveau; ad Anversa la casa studio di Rubens; a Bruges, il Municipio rinascimentale e i canali Patrimonio Unesco; a Gand, la cattedrale di S. Bavone. Accompagna i soci Anna Torterolo.