Scopri il mondo Touring

Le mete e le date dei prossimi Viaggi del Club, da fine giugno a settembre

I viaggi Tci dell'estate 2016

17 Maggio 2016
Il calendario dei Viaggi del Club, i viaggi proposti dal Tci ai suoi soci, in tutto il mondo, con accompagnatori di grande esperienza e itinerari realizzati su misura, vi propone un’estate particolarmente ricca. La prima proposta è a fine giugno con il nord della Germania e le città della Lega anseatica, si prosegue con la natura incontaminata e maestosa della Norvegia settentrionale, ai primi di agosto, e sempre a inizio agosto l’accoppiata Mosca e San Pietroburgo, le due città che oggi come ieri, sono cuore e anima della Russia. Si prosegue con le tre Repubbliche Baltiche, a fine agosto, e nello stesso periodo un viaggio molto apprezzato, il tori classico del Portogallo.
Infine la prima grande destinazione meta extraeuropea, a inizio settembre: la Cina imperiale.
 
IMPORTANTE: per le partenze di luglio e agosto, sconto esclusivo per i soci Tci di 100 euro a camera su tutte le prenotazioni confermate entro il 25 giugno.
 
Vediamo i programmi di viaggio nel dettaglio. Vi ricordiamo che potete consultare e scaricarli in pdf il catalogo 2015-2016 dal sito dedicato viaggidelclub.it.
Per informazioni e prenotazioni ci si può rivolgere a Punti Touringagenzie di viaggio o scrivere a viaggi@touringclub.it.
 

GERMANIA
Dal 21 al 27 giugno
Le città della Lega Anseatica
 
 
Nel Medioevo, cento città fra Germania del Nord, Scandinavia e Russia diedero vita alla Lega Anseatica, un’alleanza basata soprattutto su interessi economici comuni. Tra queste città, le più influenti e importanti erano le città marittime di Amburgo, Brema e Lubecca. Ancora oggi queste città sono ricche di vestigia dell’epoca e sono le protagonsite di questo Viaggio del Club. Ad Amburgo, visiteremo la chiesa di S. Michele e il Museo Kunsthalle ; a Brema vedremo la statua dei famosi musicanti e il Duomo, con le mummie perfettamente conservate nella famosa Bleikeller, la cantina di piombo. Non manca una sosta al quartiere caratteristico di Schnoor. Sulla strada per Lubecca si sosta all’antica città vichinga di Schleswig. A Lubecca, c’è l’imbarazzo della scelta, con il centro medievale, la porta più antica e famosa della città, la Holstentor (nella foto sopra), le chiese gotiche e il museo dedicato a Thomas Mann, il nuovo museo dedicato proprio alla Lega Anseatica e il salone dedicato al marzapane. Wismar con la bella piazza del mercato e il Castello di Schwerin chiudono il viaggio.

SCOZIA
Dal 14 al 21 luglio e dal 2 al 9 settembre
L’Isola di Skye e i castelli scozzesi



Paesaggi meravigliosi e vari, una storia appassionante, tremila castelli alcuni con tanto di fantasma, le isole, un lago abitato da un mostro, tradizioni culturali fortissime, la musica e l’arte, lo sport, un popolo simpatico e accogliente, buona cucina e buon bere. Mettete insieme tutti questi ingredienti ed ecco la Scozia. Bella non soltanto nelle grandi città come Glasgow, moderna e glam, ma anche nei piccoli villaggi che si incontrano attraversando le brughiere o le Highlands. Perché quasi tutti hanno locande accoglienti, sicuramente un castello diroccato e anche una piccola distilleria di ottimo whisky. Tra i punti di forza di questo viaggio la vista dell’isola di Skye, la più grande e quella più a nord delle isole Ebridi interne, collegata alla terraferma da un ponte arcuato, capace di offrire dei paesaggi che tolgono il fiato e abitata da una grande varietà di animali acquatici e terrestri. Indimenticabile il percorso a bordo del treno a vapore Jacobite, che attraversa villaggi, stupendi scorci panoramici e anche il viadotto a 14 arcate di Harry Potter. E poi castelli e forti, da quello di Inveray, Dunvegan e Bray, e di Edimburgo. E non manca una crociera sul Lago di Loch Ness: chissà se con un po’ di fortuna si può vedere anche il mostro!
 

NORVEGIA
Dal 2 all' 8 agosto
Natura e cultura oltre il Circolo Polare Artico
 
 
Un Paese di grandi spazi, di ghiaccio e neve, del Sole di mezzanotte, di leggende nordiche e di troll, di renne e di Lapponia. Ed è anche la terra dei Sami, antico popolo lappone che vive nelle regioni nordiche, al confine con Finlandia,  Svezia e Russia. La cultura e le tradizioni Sami sono molto radicate, tutti vestono abiti tradizionali e durante le feste e le celebrazioni cantano il joiku. Questo breve ma intenso itinerario vuole mosstrarvi questa Norvegia, in suo mix di natura e cultura. Tromsø è il punto di partenza per visitare spiagge di sabbia bianca e ammirare il sole di mezzanotte, musei artici e all’aperto con ben conservati graffiti rupestri come quello di Alta, allevamenti di renne, Capo Nord (nella foto sopra), Honningsvåg ovvero la città alla fine del mondo, il parco Sapmi nel Finnmark, la regione più grande e a nord dell’Europa e il Parlamento dei Sami.
 

RUSSIA
Dal 5 al 12 agosto
Mosca e San Pietroburgo
 
 
Per conoscere la Russia si deve partire dalla tumultuosa, contraddittoria, “asiatica” Mosca, e dalla solenne capitale imperiale, l”europea” San Pietroburgo, creata dalla volontà di Pietro il Grande. Tra le visite notevoli in questo viaggio due tra i più grandi musei d’Europa: la Galleria Tretyakov a Mosca e l’Hermitage di San Pietroburgo. A Mosca secoli di storia si possono vedere nello stile dei suoi edifici, medioevale e bizantino della Piazza Rossa, barocco e liberty dei palazzi pre-rivoluzione sino ai grattacieli sinonimo di potere voluti da Stalin. San Pietroburgo, elegante, alla moda, raffinata e colta è una delle città europee più affascinanti, con uno straordinario patrimonio architettonico. Cuore pulsante della città è la lunghissima Prospettiva Nevskij, la strada che divide in due San Pietroburgo, con eleganti palazzi dalle belle facciate, ma anche negozi alla moda e locali. Un palazzo settecentesco restaurato custodisce alcune delle più pregevoli uova­gioiello che l’artista Peter Carl Fabergé confezionò per gli Zar del tardo ottocento sino alla rivoluzione russa. E per finire, il Palazzo di Stato Maggiore, che racchiude la prestigiosa collezione di quadri impressionista.
 
 
REPUBBICHE BALTICHE E RUSSIA
Dal 15 al 24 agosto
Tra le capitali Vilnius, Riga, Tallin e San Pietroburgo
 
 
Un viaggio alla scoperta delle capitali dei tre paesi che si affacciano sul Mar Baltico e di San Pietroburgo. Partiamo dalla Lituania con Vilnius, è uno straordinario insieme di palazzi gotici, rinascimentali e barocchi con un prezioso centro storico e un quartierestato, Uzupis, la repubblica degli artisti. Proseguiamo con Riga, capitale della Lettonia, una città a due facce; un magnifico centro medioevale e la migliore raccolte di edifici Art Noveau d’Europa, fianco a fianco ad una città moderna. Tallin, in Estonia (nella foto sopra), che nonostante la distruzione subita durante l’ultima guerra mondiale e la successiva triste ricostruzione staliniana, è una delle città medioevali meglio conservate d’Europa. In treno si raggiunge infine San Pietroburgo , con uno straordinario patrimonio architettonico e uno dei musei più prestigiosi del mondo, l’Hermitage.
 

PORTOGALLO
Dal 23 al 30 agosto
Portogallo Classico
 
 
«La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo.» Così scriveva nel Libro dell’Inquietitudine Fernando Pessoa, uno dei più grandi poeti e scrittori portoghesi. Non è difficile essere protagonisti di questo straordinario viaggio in Portogallo, che offre una grande varietà di paesaggi e un patrimonio culturale unico. Un viaggio dove i colori sono i protagonisti, così come i contrasti tra nuovo e antico. Si visiterà oltre alla capitale, Lisbona, la città balneare di Cascais e Sintra, la città fortificata di Obidos, Batalha con il suo monastero del XIV secolo, Fatima e il suo Santuario mariano. Non manca Porto, con visita del quartiere Ribeira, Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco (nella foto sopra) e del Palazzo della Borsa che cela al suo interno la Sala Araba, e degustazione del famoso vino omonimo. E poi ancora Guimaraes, Braga con la incredibile scalinata barocca del Santuario del Bom Jesus, la regione dei monti Buçaco con la sua foresta di alberi secolari, l’incantevole Coimbra con la biblioteca Joanina che conserva più di trecentomila volumi e Tomar, con la visita del Convento do Cristo, fondato dai templari.
 
CINA
Dall' 8 al 20 settembre
Suggestioni imperiali
 
 
La Cina è sede di una civiltà millenaria e senza tempo. Le sue metropoli, affollatissime e caotiche, si contrappongono a paesaggi rurali e bellezze naturali da lasciare senza fiato nella loro affascinante immobilità. Il nostro itinerario attraversa città affascinanti come Pechino, metropoli divisa tra tecnologici grattacieli e gli hutong – caratteristici e storici quartieri – in via d’estinzione, Shanghai la Perla d’Oriente con la sua frenesia multicolore, Xi'an e l'immenso Esercito di Terracotta, senza dimenticare Nanchino, una delle Quattro Grandi Antiche Capitali della Cina e le storiche e raffinate Suzhou e Hangzhou (nella foto sopra, il Lago Occidentale). Sicuramente non vi basterà un unico viaggio per carpire la più profonda essenza di questo Paese, ma senza ombra di dubbio, ne rimarrete subito colpiti ed affascinati.
 
SPAGNA
Dal 12 al 20 settembre
Le sorprese del Nord



Un viaggio nella Spagna meno conosciuta ma non per questo meno affascinante. Quella del Nord, tra Aragona, Navarra, Paesi Baschi e Asturie. Un itinerario che si snoda tra luoghi di fede, come la Basilica di Nostra Signora del Pilar a Zaragoza, uno dei santuari più importanti del Paese, proseguendo per Pamplona dove si svolge la corsa dei tori e San Sebastian per giungere a Bilbao che vanta eccellenze i moderna architettura .
Partenza il 12 settembre da Milano e Roma, otto giorni in mezza pensione visitando Zaragoza, San Juan de la Pena, Leyre, Pamplona, San Sebastian, Bilbao, Santander, Oviedo, Avila e Madrid

FRANCIA
Dal 9 al 18 ottobre
Aquitania e Pirenei Centrali


 
La chiamano la “ville rose”, la città rosa, per il colore dei suoi palazzi. Tolosa è la prima tappa di questo viaggio che porta nelle regioni dei Midi Pirenei e dell’Aquitania, a scoprire belle città, piccoli e graziosi villaggi circondati da vigneti e borghi medioevali, grotte con graffiti, corsi d’acqua sui quali navigare, senza dimenticare il lato gastronomico e i vini prestigiosi di questa regione. Da Tolosa passando per Alb, Cordes sur Ciel, Cahors, Grotte di Peche Merle, Sarlat, Grotte di Lascaux, Borgo di Gageac, Perigueux, Sarlat, Bordeaux, Dune de Pilat. Partenza il 9 ottobre da Roma, nove giorni in mezza pensione.