Scopri il mondo Touring

Grande soddisfazione per l'importante traguardo raggiunto!

È Letino la Bandiera arancione numero 200

di 
Renato Scialpi
8 Aprile 2014
Tutto cominciò a Sassello, in Liguria, nel 1999: l’iniziativa Bandiere arancioni aveva cominciato a muovere i primi passi e il piccolo Comune svolse il ruolo di “pilota”; l’accredito come good practice della World Tourism Organization sarebbe arrivato due anni dopo. Oggi, 15 anni più tardi, il Touring Club Italiano assegna la Bandiera arancione numero 200 a Letino, comune montano dell'Alto Casertano.

Letino, centro storico.
“Il raggiungimento della duecentesima Bandiera arancione – sottolinea il presidente del Tci Franco Iseppi - è una grande soddisfazione per la nostra associazione e per gli Enti locali che, con noi, lavorano per una sistematica e organica crescita della rete stessa. I comuni dell'entroterra, impegnati a garantire servizi di qualità ai viaggiatori (italiani e stranieri), rappresentano uno dei forti motivi di attrattività e di accoglienza del nostro Paese.”

“L'augurio che faccio a Bandiere arancioni in occasione del riconoscimento al 200simo paese certificato – dichiara Angelo Berlangieri, assessore al Turismo della Regione Liguria - è che il progetto riesca a mantenere i criteri di notorietà, affidabilità e reputazione che ha ottenuto in questi anni e che possa rivolgersi sempre più anche all’estero.”

Dopo 15 anni di attività, la certificazione di qualità turistico ambientale riservata ai comuni con meno di 15mila abitanti, messa a punto dal Touring Club Italiano e basata su oltre 250 rigorosi criteri di valutazione, simbolicamente centrata sull’assegnazione della Bandiera arancione, ha fatto molta strada, visto che è presente in tutte le regioni d’Italia. E soprattutto, che le località certificate registrano in media, dall’anno di assegnazione, un incremento degli arrivi del 43 per cento e del 35 delle presenze.

È il segno che questa iniziativa imperniata sulla sostenibilità, l’autenticità e l’accoglienza ha intercettato in anticipo tendenze in comportamenti e motivazioni di viaggio quanto mai attuali. E unisce un’associazione no profit, il Tci, e gli enti locali (Comuni in primis) nel rilanciare e rafforzare le identità territoriali che caratterizzano il nostro Paese stimolando la crescita sociale ed economica attraverso lo sviluppo sostenibile del turismo.
 
All’interno del parco regionale del Matese, a poco meno di mille metri di quota, Letino è un piccolo borgo di 700 abitanti raccolto su un lungo sperone roccioso, in posizione panoramica tra il lago di Gallo e il lago di Letino; il bel contesto naturalistico e il buono stato di manutenzione delle risorse storico culturali, insieme alla notevole percentuale registrata dalla raccolta differenziata dei rifiuti e alla presenza di numerosi agriturismi e bed & breakfast integrati nel contesto del territorio, sono tra i motivi dell’attribuzione della Bandiera arancione da parte del Tci.