Scopri il mondo Touring

Tra Lazio e Puglia gli appuntamenti firmati Touring

Domenica 21 aprile la Marcia per la Terra

di 
Renato Scialpi
17 Aprile 2013

Lunedi 22 aprile si svolge in tutto il mondo il World Earth Day, la Giornata mondiale per la Terra, voluta per la prima volta dall'Onu il 22 aprile 1970 per sottolineare la necessità della conservazione delle risorse naturali del pianeta. In occasione dell'edizione 2013 della Giornata, la rete delle 911 organizzazioni ambientaliste italiane che compongono il Forum nazionale Salviamo il Paesaggio – tra cui c'è anche il Touring Club Italiano - organizza per domenica 21 una festosa Marcia per la Terra in Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Lazio, Puglia e Sicilia e sabato 27 aprile in Friuli Venezia Giulia (per concomitanza con le elezioni locali). Comitati, cittadini e associazioni si ritroveranno “in cammino per la difesa dei suoli fertili e per fermare il consumo di suolo”, decine di appuntamenti sono previsti nei Comuni italiani.



Due sono gli appuntamenti che vedono protagonista il Touring, nel Lazio e in Puglia. Nel Lazio, con lo slogan “Stop al cemento, salviamo Roma” è in programma una marcia il cui percorso principale si snoderà lungo 26 chilometri circa, dal Monte Cavo, nei pressi del lago di Albano a sud della Capitale, fino al Colosseo, e che prevede tre tappe: Monte Cavo-Ciampino (pernottamento sul Monte, partenza all’alba), Ciampino-Tomba di Cecilia Metella nel Parco dell’Appia Antica (partenza dalla stazione alle ore 9), Tomba di Cecilia Metella-Colosseo con ritrovo di comitati romani, associazioni e cittadini nell’area di fronte alla tomba dalle 12, pic-nic sull’erba con i produttori Slow food che presidiano l’Agro romano, visita all’archivio Cederna a Capo di Bove con Desideria Pasolini dall’Onda. Dalle ore 10 i volontari del Touring Club Italiano saranno a disposizione per una visita alla Villa di Massenzio, dove per l’occasione l’ingresso sarà gratuito.

Info: qui e tel. 340.0862974.



In Puglia la Marcia per la Terra si terrà a Cisternino (Br) con un percorso che rappresenta la sintesi del paesaggio agrario e naturale pugliese.:na vasta area con la più alta concentrazione di olivi plurisecolari della regione. La scarpata murgiana e i boschi comunali di Cisternino, infatti, rappresentano il punto di unione tra la piana degli olivi monumentali e la Valle d’Itria, due dei paesaggi tra i più antichi e suggestivi del Mediterraneo, fortemente identificativi della Puglia. Il punto d’incontro è a Cisternino presso il parcheggio dell’hotel Smeraldo alle ore 10; di lì si percorranno sentieri escursionistici e didattici realizzati di recente dal Comune per far conoscere a studenti, turisti, visitatori e cittadini la storia e la natura nella campagna cistranese.

Info: tel. 320.8308007 e 338.2673289