AMBIENTE

Sostenibilità con Luca Mercalli. Ad alta quota

L'evento il 13 luglio in val Formazza
16/07/2012


Luca Mercalli, il noto climatologo della Società Metereologica Italiana, è il protagonista della conferenza "Sostenibilità ambientale: prepariamoci a una nuova era" che si tiene venerdì 13 luglio 2012 alle 20.30 al Rifugio Miryam, 2050 m, in val Formazza (Vb). Mercalli, peraltro autore di "Prepariamoci" (Editrice Chiarelettere, 2011), finalista del Premio Bancarella 2012, interviene con il giornalista Lorenzo Scandroglio sul tema della sostenibilità ambientale e delle aree di tutela come opportunità invece che come limite per le popolazioni di montagna.


L'evento è l'ideale introduzione della rassegna Robe dell'Alto Mondo - Incontri con autori, dialoghi, letture, suoni, canti, proiezioni, escursioni ed esperienze sostenibili in programma dal 6 al 9 settembre 2012 nella stessa struttura alpina, sita in Val Vannino di Formazza. Un'occasione ideale per scoprire un territorio spesso dietro le quinte e insieme approfondire interessanti temi legati all'ambiente.


Fra gli autori presenti alla rassegna di settembre Marco Rovelli (scrittore e musicista, responsabile delle rubrica "Buone dal web" del quotidiano l'Unità), Ermanno Librasi (musicista), Giuliana Saletta (scrittrice per l'infanzia), Cristiana Cerrato (biologa esperta in farfalle), Umberto De Petri (guida escursionistica ed esperto in toponomastica ed etimologia degli idiomi ossolani), Paola Loreto (poetessa e docente di lingua e letteratura angloamericana all'Università di Milano - autrice della raccolta In Quota - Ed. Interlinea), Anna Maria Bacher (poetessa walser), Luca Chessa e Susanne Mayer (istruttori di yoga).


Il Rifugio Myriam (tel. 0324.63154; www.rifugiomiryam.org) si raggiunge da Milano o da Torino con l'autostrada A26 Alessandria - Gravellona Toce in direzione Nord e quindi con statale seguendo le indicazioni per Domodossola, Crodo e Val Formazza. Raggiunto il capoluogo Ponte di Formazza si prosegue altri 5 minuti in auto fino alla frazione Canza. Da qui si prosegue a piedi in direzione del Lago Vannino e in due ore si arriva al rifugio.
 




di Piero Carlesi

Bookmark and Share

Lascia un tuo contributo e racconta la tua esperienza! Sei responsabile di quello che scrivi. Grazie.

Inserisci un commento

Commenti

Nessun commento è stato ancora inserito per questo articolo.

Condividi

MAPPA

Nascondi

Le mappe sono esclusivamente a fini descrittivi, di fonti terze. Tci non può garantire l’esattezza della geolocalizzazione e delle informazioni riportate.




Sfoglia l'archivio