Scopri il mondo Touring

Dal 7 marzo l'iniziativa Aperti per voi per la chiesa di S. Maria della Carità

Brescia: i volontari Touring fanno tris

di 
Renato Scialpi
8 Marzo 2013

Riconsegnata alla città lo scorso 31 gennaio, dopo un accurato intervento di restauro, dal 7 marzo la chiesa di S. Maria della Carità di Brescia, uno tra i più interessanti esempi del barocco in Lombardia, è stata adottata dai soci Tci nell'ambito dell'iniziativa Aperti per voi.



Grazie infatti alla collaborazione tra Tci, Ente cattedrale di Brescia e fondazione Cab – che ha curato e finanziato il restauro –, la chiesa di S. Maria della Carità è stata affidata alle cure di quasi 80 volontari Touring per il Patrimonio culturale già attivi a Brescia. Soci Tci che ne garantiscono l’accessibilità ai visitatori dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 (sabato e domenica, ore 9-17; lunedì chiuso), oltre a occuparsi la chiesa di San Giorgio (sabato e domenica dalle 10 alle 18) ed il percorso archeologico di palazzo Martinengo (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13). Ad oggi i visitatori, nella sola Brescia, sono stati oltre ventiquattromila.



I volontari Touring accolgono dunque cittadini e turisti dietro a una facciata ocra composta di due ordini di lesene che si apre su un interno a pianta ottagonale dov'è custodita la riproduzione della Santa Casa di Loreto, in corrispondenza dell’altare maggiore costruito con marmi policromi. Senza dimenticare gli affreschi di Giuseppe Orsoni e Giacomo Bono e le tele di Antonio Gandino e Francesco Paglia.



“I volontari – afferma Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano – ricoprono oggi un ruolo fondamentale nella società. Il crescente impegno dei soci con Aperti per voi è un indicatore del forte radicamento al territorio, del senso di appartenenza e di responsabilità nei confronti non solo della propria città, ma anche del proprio Paese. Come Touring – continua Iseppi - siamo convinti che in Italia ci sia una sensibilità crescente e diffusa verso le tematiche legate alla valorizzazione della cultura e del territorio ed un forte desiderio di impegnarsi affinché il nostro patrimonio storico-artistico possa essere reso fruibile non solo da un maggior numero di persone oggi, ma anche e soprattutto dalle generazioni future.”



All’iniziativa Aperti per voi aderiscono altre 15 città italiane: Bologna, Bolzano, Crema, Cremona, Genova, Lodi, Mantova, Modena, Milano, Napoli, Padova, Parma, Rimini, Roma e Torino.



Info: www.apertipervoi.it.