Scopri il mondo Touring

Le Colline Moreniche del Garda raccontate nella nuova segnaletica

Borghi da scoprire

27 Maggio 2014

Nuove tessere si aggiungono al mosaico turistico delle Colline Moreniche del Garda.
Siamo in provincia di Mantova, poco a sud del lago di Garda. Un paesaggio suggestivo modellato nei secoli dalla natura e dall’uomo dove borghi ricchi di storia e con una solida tradizione enogastronomica dominano dall’alto delle morbide alture.
È proprio qui che vale la pena fare una sosta e riscoprire castelli e antiche residenze recentemente restaurati o conoscere i luoghi legati alla battaglia risorgimentale di Solferino e San Martino.


Parliamo in particolare del Museo internazionale della Croce Rossa ospitato a Castiglione delle Stiviere nel settecentesco palazzo Longhi; di Palazzo Gonzaga-Guerrieri a Volta Mantovana, dove sono stati portati a nuova vita le Cantine dei Gonzaga e la Ghiacciaia Gonzaghesca. Oppure di Villa Mirra a Cavriana che ospita il Museo archeologico dell’Alto Mantovano e dove è stata recuperata la barchessa, uno spazio della residenza che era posto a servizio delle attività agricole. O ancora il Castello di Ponti sul Mincio e quello di Monzambano con la Torre dell’orologio e la Torre civica di Solferino, ex posto di guardia da cui si può ammirare un panorama mozzafiato.
Questi luoghi sono oggi corredati di pannelli didattico-informativi che raccontano anche la storia delle colline e dei borghi fortificati. Un altro tassello che si aggiunge alle carte turistiche dell’area e alla progettazione della Ciclovia Morenica del Garda realizzati dal Touring grazie ai fondi dell’Unione Europea* e in collaborazione con il Gal Colline moreniche del Garda.

 

 

*Questo progetto è stato realizzato grazie al contributo del FEASR (PSR 2007-2013 Regione Lombardia-DG Agricoltura, Mis. 313).