Scopri il mondo Touring

Lunedì 3 dicembre a Milano il punto sul volontariato culturale

Beni culturali, difendiamoli a ogni costo

di 
Luca Bonora
30 Novembre 2012

I luoghi d'arte e cultura della valle di Susa, il Museo diocesano a Milano, Finale Emilia colpita dal terremoto e impegnata nel recupero architettonico, e ancora gli artigiani salentini di Fattidicarta.it: realtà diverse tra loro, lontane alcune anche geograficamente, ma accumunate dalla presenza fondamentale di volontari. Un volontariato culturale quindi, nell'accezione più ampia del termine, che si impegna e agisce a tutela della bellezza.



E Bellezza che vive è il titolo del convegno di cui queste realtà saranno protagoniste,  organizzato dal mensile Vita che si terrà lunedì 3 dicembre a Milano presso la Galleria d'Arte moderna della Villa reale, in via Palestro 16. Il Tci partecipa al convegno portando l'esperienza di Aperti per voi, i nostri volontari per il Patrimonio culturale, attivi in 15 città e 31 luoghi d'arte e cultura, tra i quali proprio le sale della collezione Grassi, all’ultimo piano della Galleria d’Arte moderna, che ospita capolavori di Van Gogh, Manet e Toulose-Laurec. Le sale saranno dunque eccezionalmente visitabili nonostante il lunedi sia il giorno di chiusura.



Il convegno inizierà alle 14.15 con il duplice saluto del ministro per i Beni culturali Lorenzo Ornaghi e dell'assessore alla Cultura del Comune di Milano Stefano Boeri; seguirà la tavola rotonda con la partecipazione delle più importanti associazioni italiane impegnate nel volontariato culturale, ossia Fai, Italia Nostra, Tci nella persona del presidente Franco Iseppi e fondazione Città Italia. Dalle 17.30, la parola passerà alle assocaizoni di volontariato citate all'inizio, che racconteranno le loro esperienze e la realtà in cui operano.



Obiettivo di questi stati generali del volontariato vulturale è analizzare il fenomeno come occasione di sviluppo e valorizzazione del territorio e dei beni culturali e rappresenti una grande opportunità per le nuove generazioni che lo sperimentano. A questo proposito, la Fondazione italiana Accenture presenterà un’iniziativa per valorizzare il patrimonio artistico del nostro Paese, creando posti di lavori per i giovani. La partecipazione al convegno è gratuita e aperta a tutti.



«Bellezza che vive, volontari per la cultura in azione» è anche il titolo di una mostra fotografica realizzata in partnership con Shoot4change: sarà visibile lungo via Dante a Milano dal 1° al 16 dicembre, recando testimonianza dell’azione dei volontari, anche quelli Tci, e del loro impegno concreto e quotidiano. Un impegno che è di «noi tutti», come dice Mafalda nell'illustrazione realizzata proprio per i volontari Tci da Quino.