Scopri il mondo Touring

Venerdì 24 si celebra la giornata del risparmio energetico: voi che cosa farete?

Anche il Touring s’illumina di meno

di 
Tino Mantarro
24 Febbraio 2017

Il risparmio energetico si può declinare in mille modi. C’è chi spegne tutte le lampadine che trova, chi abbassa giustamente i caloriferi di qualche grado, chi preferisce far due passi a piedi invece che prendere la macchina. Ognuno lo fa secondo coscienza e senza organizzazione, in base alla sensibilità e alla voglia di fare un gesto che da solo sembra da nulla, ma sommato ad altri gesti altrettanto da nulla alla fine diventa importante.



M'ILLUMINO DI MENO
Lo sanno bene quelli di Caterpillar, la trasmissione di Radio2, che da 13 anni organizzano M’illumino di meno, la campagna di sensibilizzazione sul risparmio energetico che quest’anno (si celebra il 24 febbraio) si concentra anche sulla condivisione. Perché le due cose vanno a braccetto: si compie un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse.

È dimostrato come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione. Per questo la trasmissione di Radio2 invita tutti gli ascoltatori il 24 febbraio a condiVivere: per esempio dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità.

Tra l'altro, visto il successo di M'illumino di meno, Caterpillar sta portando avanti la proposta dell’istituzione della Giornata Nazionale del Risparmio Energetico e degli Stili di Vita Sostenibili. Il Touring non può che essere d'accordo!
 

L'IMPEGNO DEL TOURING
Il Touring Club Italiano anche quest’anno aderisce alla giornata e invita i soci e i lettori di questo sito a fare altrettanto. Moltissimi enti e istituzioni hanno aderito a M'illumino di meno e faranno gesti concreti per tutta la giornata e soprattutto dalle 18 alle 20. Quest'anno partecipa anche il Ministero per i Beni e le attività culturali, che aderisce con una sessantina fra musei e luoghi della cultura, Pompei compresa.

E voi, venerdì 24, avete scelto che azione fare? Fatecelo sapere!