Scopri il mondo Touring
  • Home
  • News Touring
  • >
  • A Marina di Camerota in spiaggia non si fuma!

In vacanza rispettando l'ambiente e con un occhio attento alla salute. L'esempio del villaggio Tci nel parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano

A Marina di Camerota in spiaggia non si fuma!

di 
Piero Carlesi
11 Luglio 2011

Il Touring, celebre per le sue scelte ecologiste rispettose dell'ambiente, ha deciso di vietare il fumo sulla spiaggia del proprio villaggio di Marina di Camerota. Una scelta che ha portato la località del Cilento, nella fattispecie la spiaggia Tci, a essere la prima in Italia a vantare una simile caratteristica.




Il vantaggio è indubbio e i bambini sono i primi beneficiare di questa svolta; il villaggio di Marina di Camerota è infatti frequentato soprattutto da famiglie e i bimbi costituiscono un buon 30% delle presenze. Ma non è solo la qualità dell’aria a beneficiarne: la stessa sabbia, su cui spesso finivano i mozziconi, così sarà più pulita e avrà meno necessità di manutenzione. Con un grande vantaggio per l'ambiente, se si pensa che un mozzicone impiega anni prima di degradarsi completamente.




La scelta del Touring, coerente con i suoi ideali di promuovere un turismo consapevole e “pulito” e rispettoso della natura, è ancor più significativo per il fatto che il villaggio Tci si trova all'interno del parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano ed è molto apprezzato per le sue caratteristiche di oasi naturale d'eccellenza all'interno di un uliveto secolare, tutelato in ogni centimetro quadrato.

La reazione dei soci ospiti del villaggio è stata subito molto positiva, come di riferisce il direttore della struttura, Barnaba Di Cugno: “tutti hanno apprezzato l’iniziativa perché alla salute non si concedono sconti e nessuno ha cercato di fare il furbo”. Lo confermano i bagnini storici del villaggio, Gerardo e Vincenzo Tranchino: “ogni giorno quando sistemiamo ombrelloni e lettini diamo un'occhiata ai posacenere fissati all'ombrellone, ebbene ora sono sempre vuoti. Nessuno fuma più”.




E i fumatori che non possono fare a meno di sigaretta e pipa? Il Touring ha pensato anche a loro: in una zona appartata, dietro al capanno del bar della spiaggia, è stata sistemata la cosiddetta “zona rossa”. Biagjo Mazzeo, responsabile della manutenzione, ci fa vedere l'angolo dei fumatori. Vi sono alcuni tavolini e poltroncine in plastica rossa dove chi fuma può farlo in piena libertà. Ora c'è da augurarsi che il buon esempio del Touring faccia scuola e altre spiagge vengano “liberate” dal fumo. E non solo nel Cilento, ma in tutta Italia. L'ambiente e la salute di tutti non aspettano altro.