Scopri il mondo Touring

Aspettando San Valentino, tra terme storiche e Spa da mille e una notte

Weekend in camper nella Toscana del benessere

di 
Fabrizio Milanesi
11 Gennaio 2017
Feste archiviate, neve in abbondanza e San Valentino alle porte. L’ideale per una fuga romantica, magari a due, magari in camper, perché no? Se i diffidenti sostengono che inverno e camper non si vedono di buon occhio, noi approfittiamo delle sinuose curve della Toscana per proporre una mini-vacanza tra paesaggi confortanti e oasi calde e corroboranti nel freddo di gennaio.
 
Terme e Spa sono infatti al centro di questo itinerario dedicato a chi non teme l’ozio, l’abbandono, la cura del corpo e la voglia di annegare i pensieri in una piscina riscaldata o di farli sfumare a 45 gradi mentre le pietre arroventano l’aria di una sauna finlandese. Che veniate da nord o da sud i riferimenti principale per inquadrare il territorio sono Siena a nord e San Casciano dei Bagni a sud, mentre se arrivate dalla A1 le uscite da prevedere sono Chiusi-Chianciano oppure Fabro.
 
Se avete un camper, pensate a un’assicurazione con Linea Strada InCamper, il prodotto innovativo e conveniente di Vittoria Assicurazioni dedicato al mondo del camper!

Per richiedere un preventivo personalizzato, basta andare sul sito www.rcamper.it o chiamare il numero verde 800 403060: in pochi minuti potrete scoprire i vantaggi esclusivi dell'offerta ed acquistare direttamente la vostra assicurazione!
 
VENERDÌ, DALLE CRETE A MONTALCINO
Partendo da nord, la prima parte del viaggio non poteva che iniziare guidando in uno dei must paesaggistici italiani, le crete senesi. Tra Siena e il monte Amiata sfila questo eccezionale paesaggio collinare formato da tondeggianti rilievi d’argilla, privi di vegetazione, che fanno da contrasto con i colori della campagna circostante disegnata a vigneti.
 
Vi troverete quindi sulla Statale provinciale 14 (del Pecorile). Prima di san Giovanni d’Asso, sulla destra, avrete la possibilità di visitare l’Abbazia Monte Oliveto Maggiore, solitaria su un’altura e difesa da insuperabili precipizi. Seguendo le indicazioni eccovi sulla Provinciale 14, che in pochi chilometri vi condurrà a Montalcino.
 
Una veduta di Montalcino
 
Il borgo, Bandiera arancione Tci, è famoso in tutto il mondo per il suo Brunello, vino rosso a base di Sangiovese Grosso. Dopo una visita al nucleo antico e una sosta gourmand, il consiglio è dirigervi in poco più di mezz'ora verso Velona. Ad accogliervi un castello che dall’XI secolo è a guardia della via Claudia, ma che dal 2011 è rinato sotto le vesti di “Tuscan Resort e Spa”.
 
Qui l’acqua termale sgorga a 50 gradi sotto la torre medievale da due sorgenti che alimentano due piscine termali interne e due esterne. Tutte con idromassaggio, ca va sans dire. Quelle indoor sono il cuore della Renascentia Spa, 1500 metri quadri divisi tra sauna, bagno turco, lettini a ossigeno (per rigenerare l’epidermide) e sei cabine per trattamenti e massaggi con prodotti a chilometri 0, ovvero olio d’oliva e vinaccioli “made in Velona”.
 
Per prenotazioni tel. 0577835553; www.castellodivelona.itL’area camper è in via Osticcio – 53024 Montalcino. 32 piazzole su porfido in un piazzale panoramico e illuminato da lampioni pubblici. La sosta è a pagamento. Stallo del camper service all’ingresso, raccolta differenziata rifiuti solidi e fontanella d’acqua potabile ben accessibile.
 
La Spa del Castello di Velona
 
SABATO A CHIANCIANO TERME E SAN CASCIANO DEI BAGNI
Partendo invece da sud vi troverete nel territorio suggestivo ai piedi del monte Cetona, in una terra di acque salubri e benefiche. La prima sosta è a Chianciano Terme, nota stazione termale per la cura del fegato, con quattro sorgenti di acque di differente tipo e temperature, oligominerale fredda quella di Sant’Elena; al bicarbonato-solfato-alcaline-terrose quelle di acqua Santa (33 gradi), acqua Fucoli (16 gradi) e acqua Sillene (38 gradi). Nella moderna zona termale si passeggia tra viali alberati, parchi, alberghi ed eleganti negozi, prima di arrivare nel centro storico, ben conservato e ricco di monumenti.
 
Una panoramica su Chianciano Terme
 
Da Chianciano si riparte in direzione Cetona, borgo Bandiera arancione Tci, ideale per una sosta pittoresca e uno spuntino, prima di rimettersi in strada verso l’area del Parco archeologico naturalistico del Belvedere-Biancheto e finalmente di San Casciano dei Bagni.
 
Il borgo è piccolo e accogliente e sfoggia anch’esso la Bandiera arancione Tci. Ma la nostra attenzione si sposta in località Terme, 1, per accedere all’oasi di benessere offerta dal Fonteverde Tuscan Resort & Spa: dai menu dietetici alla sauna, dal bagno turco al percorso Kneipp, idromassaggio, piscina termale, interna ed esterna e ben 35 cabine per massaggi che guardano ad oriente (ayurvedico, shiatsu e shintai, tra gli altri).
 
L’area sosta che vi consigliamo è quella di Radicofani, lungo la Provinciale 24 in località La Mossa. La vista è molto panoramica e spazia sul tracciato della Francigena che scende fino ad Acquapendente. 6 le piazzole con camper service e area pic-nic. L’illuminazione notturna e con lampioni pubblici. L’apertura è annuale e gratuita.
 
Per prenotazioni tel. Tel. +39 0578 57241, info@fonteverdespa.com 
 
 
Il Fonteverde resort di San Casciano Bagni
 
DOMENICA, I MULINI E LA PIAZZA D’ACQUA DI BAGNO VIGNONI
L’ultima destinazione è una sorta di incontro a metà strada, perché risalendo da Velona la SS 323 e da San Casciano Bagni la Sp 40 si arriva in poco meno di un'ora di strada a Bagno Vignoni, meta quasi surreale, amatissima dal Magnifico Lorenzo, immortalata da fotografi e registi in tutto il 900.
 
L’arrivo nel cuore del piccolo borgo della val d’Orcia è stupefacente. Scordatevi i selfie di rito perché incastonata da edifici rinascimentali e dal loggiato di Santa Caterina da Siena c’è una vera e propria piazza d’acqua termale. Al centro si vede distintatamente il gorgoglio della sorgente termale, che dalla piazza alimenta le vasche naturali di accumulo (ex terme libere) nonché gli stabilimenti termali.
 
La piazza delle Acque di Bagno Vignoni
 
Questa volta lasciamo a voi la scelta dell’indirizzo più appropriato per beneficiare della salus per acquam, ma prima di riprendere la strada di casa non mancate la visita al Parco dei Mulini, una facile passeggiata ben segnalata che vi porterà a scoprire scavati nella roccia i mulini che dal XII secolo erano alimentati estate ed inverno dalla corsa naturale dell’acqua sulfurea proveniente dalla piazza delle Acque. In successione si vedono il Mulino di Sopra, Il Mulino Buca, il Mulino di Mezzo e il Mulino da Piedi.
 
Un punto sosta camper si trova in Strada di Bagno Vignoni – 53027 San Quirico d’Orcia (SI). Il punto sosta si trova appena fuori dal borgo e può ospitare circa una trentina di camper. Il fondo è in terra battuta. Non c’è alcun camper service e non ci sono allacci per la corrente, ma si gode di una tranquillità assoluta immersi nel verde. 
 
LE GUIDE TOURING PER CAMPERISTI
L'Italia in camper e l'Europa in camper, da comprare nei Punti Touringsul nostro sito a prezzo scontato!
 
LA GUIDA DEDICATA A SPA E BENESSERE
Si chiama 100 top Spa in Italia e svela 100 tra le migliori e più prestigiose Spa di tutta Italia aprono le loro porte e vi svelano i loro segreti. Acquistala sul nostro store a prezzo scontato per i soci.

L'ASSICURAZIONE
Se avete un camper, pensate a un’assicurazione con Linea Strada InCamper, il prodotto innovativo e conveniente di Vittoria Assicurazioni dedicato al mondo del camper!
Per richiedere un preventivo personalizzato, basta andare sul sito www.rcamper.it o chiamare il numero verde 800 403060: in pochi minuti potrete scoprire i vantaggi esclusivi dell'offerta ed acquistare direttamente la vostra assicurazione!