Attenzione

La risorsa che stai cercando non è ancora disponibile.
Ti ricordiamo che il sito è in versione beta ed è in continuo aggiornamento.
Torna a trovarci spesso per scoprire tutte le novità.
Se invece cercavi un contenuto specifico vai su www.touringclub.it per avere la versione completa del nostro sito.

Incontri e spettacoli animano la città piemontese il 9 e 10 giugno

Vercelli festeggia il successo dell'Arca

di 
Luca Bonora
7 Giugno 2012

Non è un addio, ma un arrivederci. Questo finesettimana chiude a Vercelli la mostra Mirò Mondrian Calder i giganti dell'avanguardia (www.guggenheimvercelli.it) che ha portato negli spazi espositivi dell'ex chiesa di S. Marco una media di 10mila visitatori al mese.



Chiude il primo ciclo di mostre realizzate assieme alle collezioni Guggenheim, e mentre già filtrano le prime indiscrezioni sui capolavori che saranno ammirabili in città dal prossimo autunno, si festeggia con un'apertura serale straordinaria, biglietti ridotti, attività didattiche gratuite, concerti e spettacoli in piazza. A impreziosire il weekend, la presenza dell'arcivescovo del Galles e la presentazione di un film documentario sulla Via Francigena, di cui Vercelli è una tappa fondamentale.



Giorno 1 (9 giugno)

Organizzato dall'attivissima associazione culturale Chesterton, l'incontro con l'arcivescovo gallese, apre idealmente i due giorni di festa a Vercelli. L'appuntamento è infatti per le ore 16 presso il Piccolo studio della chiesa di S. Andrea. Spiega la professoressa Gianna Baucero, presidente dell'associazione: "Gerald of Wales era un alto ecclesiastico gallese del XII  secolo. Osteggiato dal re d’Inghilterra e dall’Arcivescovo di Canterbury, si rivolse al Papa per ottenere protezione. Autore di numerosi trattati sulla geografia dell’Irlanda e del Galles, è considerato uno dei padri della letteratura di viaggio. Una figura storica affascinante, un vescovo, pellegrino e ribelle che verrà raccontato dall'attuale arcivescovo Barry Morgan e dal regista Richerd Edward, autore del film documentario a lui dedicato." L'incontro sarà in inglese con traduzione consecutiva, l'ingresso è libero fino a esaurimento posti.



Alle 18.30 in piazzetta S. Marco inizia la festa vera e propria, con una performance musicale, il saluto delle autorità – non mancherà l'assessore alla Cultura del Comune Pier Giorgio Fossale, colui che più di tutti ha voluto l'Arca – e un concerto di musica jazz. A riprendere la cerimonia le telecamere della Fondazione del Teatro Stabile di Torino: le immagini saranno inserite in un docu-film diretto da Gabriele Vacis che racconterà le bellezze di Vercelli. Ai partecipanti della cerimonia in piazza sarà dato in omaggio il poster del quadro di Calder, simbolo degli eventi Guggenheim 2012. E la sera, in contemporanea con l'apertura serale straordinaria della mostra dalle 19 alle 24, al Teatro civico concerto della Camerata Ducale (www.camerataducale.it).



L'apertura serale straordinaria è caratterizzata da biglietto ridotto, visite guidate e attività didattiche gratuite per adulti e bambini.  Inoltre si brinderà con un calice di vino, perché la festa sia completa.



Giorno 2 (10 giugno)

Domenica la mostra resta eccezionalmente aperta fino alle ore 20. A seguire, sempre il Teatro civico ospita alle ore 21 il balletto-omaggio alla mostra Storia della danza tra i Giganti dell’Avanguardia realizzato per l'occasione dalla scuola di danza Freebody.



Nel pomeriggio, sempre in S. Andrea, ultima data della stagione per Il tè del cardinale, l'appuntamento domenicale dell'associazione Chesterton in cui si racconta il viaggio oltre Manica del cardinale Guala Biccheri, legato pontificio, di come salvò il trono d'Inghilterra e di come in cambio ebbe i fondi per costruire quel capolavoro di architettura cistercense che è S. Andrea. L'incontro è alle 16. Il nostro consiglio è dunque quello di trattenersi al termine e visitare sia gli interni della chiesa sia il bellissimo chiostro. Ma oltre all'arte moderna e contemporanea dell'Arca, e S.Andrea, Vercelli ha molte altre frecce nel suo arco, non ultima una tradizione gastronomica di tutto rispetto. Per saperne di più e personalizzare il vostro finesettimana, vi consigliamo il servizio dedicato alla città e pubblicato su Touring, il nuovo mensile del Tci (www.touringmagazine.it).



Info pratiche

Gli alberghi e le strutture per l'ospitalità scelti da Touring, i migliori ristoranti e tutte le informazioni pratiche per una visita dell'Arca e della città.



Vercelli Palace Hotel**** (www.vercellipalacehotel.it) da poco inaugurato, è l'unico 4 stelle in città. Con centro congressi e ristorante (aperto solo la sera). Doppia da 80 euro.  Via Tavallini 29, tel. 0161.300900.

Al viaggiator leggero (www.alviaggiatorleggero.it) In posizione centrale, un b&b con 5 posti letto. Doppia da 60 euro. Via Verdi 42, tel. 338.2176516.



Christian e Manuel - da Cinzia (www.hotel-cinzia.com) Il ristorante dell’hotel Da Cinzia, specializzato in risotti. Nel 2009 è arrivata la stella Michelin per i due fratelli Costardi. Menu da 60-120 euro. Sconto 10% soci Tci.  Corso Magenta 71, tel. 0161.253585.

Bislakko  (www.bislakko.com) Cucina della tradizione e alta pasticceria per la nuova cioccoristoreria dell’hotel Garibaldi. Menu da 15 a 60 euro.  Via Thaon de Revel 87, tel. 0161.302460.



Altre info sulla città e il territorio: www.atlvalsesiavercelli.it