Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Itinerari e weekend
  • >
  • Un itinerario in battello e treno, tra Lago Maggiore, Svizzera e Piemonte

Le meraviglie del Verbano, la ferrovia a scartamento ridotto della Val Vigezzo: ecco perché partire senza auto per uno splendido percorso circolare

Un itinerario in battello e treno, tra Lago Maggiore, Svizzera e Piemonte

27 Giugno 2016

Un percorso panoramico che regala grandi emozioni, abbinando un viaggio in battello a uno spostamento in treno. E' l'affascinante itinerario circolare “Treno più” battello” che combina una navigazione in relax sulle acque del lago Maggiore fino alla cittadina svizzera di Locarno per poi proseguire in treno con il caratteristico trenino a scartamento ridotto della Ferrovia delle Centovalli e della Valle Vigezzo, immersi nella natura e in un paesaggio incontaminato, fino ad arrivare a Domodossola; da qui si rientra nella località di partenza a bordo dei treni “Trenitalia”. Un susseguirsi di incantevoli panorami, che cambiano colore a mano a mano che la primavera lascia il posto all'estate e all'autunno. 



IL PERCORSO 
Il percorso può iniziare da ciascuna delle principali località sulle rive del lago Maggiore: Arona, Stresa, Baveno, Pallanza, Laveno... e si può compiere in senso orario o antiorario utilizzando il servizio ferroviario nella prima parte del viaggio e la navigazione sulle acque del lago dal pomeriggio al tramonto.


Itinerario suggerito, per la disponibilità di un ampio parcheggio pubblico nelle vicinanze dello scalo di partenza, è il tour da Arona a Locarno a bordo di una delle motonavi della Navigazione Laghi, con il quale è possibile pranzare a bordo con una vista lago insolita. Il panorama offre vedute suggestive immersi nella natura. Si naviga a dolce ritmo ammirando la Rocca d'Angera e il celebre Santuario di Santa Caterina del Sasso posto a strapiombo sull'acqua, per poi raggiungere il centro lago ed ammirare le “perle del lago”, le isole Borromee: incantevoli isolotti, ricchissimi di giardini ove vengono coltivate piante e fiori di ogni specie e caratteristici i borghi in cui un tempo vivevano famiglie di pescatori.


Continuando verso nord, si passano le eleganti cittadine di Verbania e Laveno, rispettivamente sulla sponda piemontese e lombarda e collegate dal frequente servizio traghetto della Navigazione Laghi con trasporto di auto e veicoli, e ancora Porto Valtravaglia, Luino e proprio a ridosso i resti dei Castelli di Cannero Riviera. Si punta poi verso Maccagno e Cannobio prima di raggiungere il territorio elvetico dove si ammirano le Isole di Brissago, rinomate per il Parco Botanico, e Ascona, fino a raggiungere Locarno.


Si sbarca e si visita la cittadina per poi cambiare trasporto e vedute: a bordo del trenino si attraversano paesaggi impressionanti, una natura ricca e variegata, pendii soleggiati, imponenti viadotti, boschi e ruscelli. Il percorso inizialmente sale con pendenze sempre crescenti, passando per Intragna e Re, per poi raggiunge gli 830 metri sul livello del mare a Santa Maria Maggiore, caratteristico paesino di montagna in cui è possibile fare una sosta (il paese è anche Bandiera arancione del Touring Club Italiano). Da qui il treno inizia la propria discesa a valle fino a Domodossola, dalla quale si rientra alla località di partenza attraverso i convogli Trenitalia.


INFORMAZIONI
L'itinerario proposto viene effettuato fino al 9 ottobre 2016 ogni giovedì, venerdì, sabato e festivi.