Scopri il mondo Touring

Sette località da non perdere per i prossimi finesettimana

Primavera nel Salisburghese

7 Aprile 2014
È già tempo di pensare ai prossimi "ponti" primaverili. Visto che non è troppo lontano dal Nord Italia, perché non programmare un weekend lungo a Salisburgo e dintorni? Con i suoi 7.156 chilometri quadrati di laghi stupendi, pascoli alpini, vette, cascate e ghiacciai, il Salisburghese è una grande regione dove ognuno può trovare un angolo solitario per rilassarsi o un'esperienza irripetibile per uscire dalla quotidianità. Vi suggeriamo quali sono secondo noi le sette cose da non perdere nel Salisburghese. Siete pronti?
 
Fortezza di Hohensalzburg a Salisburgo
Eretta nel 1077 e ampliata negli anni 1495-1519, è la più grande fortezza medievale interamente conservata in Europa centrale. Al suo interno si possono visitare tra l’altro le sale gotiche dei principi vescovi e il Museo della Fortezza. Con la comoda funicolare la si raggiunge senza fatica.
Info: www.salzburg-burgen.at/it/hohensalzburg/index.htm
 
Golden Gate delle Alpi e sentiero sugli alberi a Saalbach Hinterglemm
Alle sorgenti del fiume Saalach, una splendida passeggiata nel bosco porta a malga Lindlingalm, dove sorge il sorprendente ponte sospeso “Golden Gate delle Alpi”. Lungo 200 metri e alto 42, il ponte scavalca il parco avventura e dà accesso a un emozionante percorso panoramico che passa sulle cime degli alberi con comode e robuste strutture in legno.
Info: www.saalbach.com/it/summer/saalbach-hinterglemm.html
 
Alpen Therme e Felsen Therme nella Valle di Gastein
Le sorgenti di Gastein, ricche di radon, alimentano due favolose strutture balneari: le Alpen Therme di Bad Hofgastein, divise in sei “ambienti” per la salute, il divertimento e il tempo libero, con varie saune e favolosi scivoli acquatici, e le lussuose Felsen Therme di Bad Gastein, scavate nella roccia, che conservano l’atmosfera dello storico stabilimento termale.
Info: www.gastein.com/it/thermen-gesundheit
 
Miniera di sale di Hallein
La storia e la ricchezza dei principi vescovi di Salisburgo sono legate a questa miniera, attiva fino al 1989, che oggi accoglie i visitatori con un emozionante percorso adatto anche ai bambini: si entra con il trenino Grubenbahn e si scende alle gallerie inferiori sui lunghissimi scivoli dei minatori.

 
Centro visite d’alta quota “Gipfelwelt 3000” a Zell am See-Kaprun
La stazione di vetta sul Kitzsteinhorn (3029 metri) è il punto più alto raggiungibile con i mezzi pubblici nel Salisburghese: un’occasione unica per trovarsi a tu per tu con cime e ghiacciai degli Alti Tauri. Oltre a due spettacolari piattaforme panoramiche, la stazione ospita la Nationalpark Gallery, il Cinema 3000 e la Ice Arena dove i bambini giocano nella neve d’estate.
Info: www.kitzsteinhorn.at/it
 
Cascate di Krimml
Dopo aver solcato i pascoli della più alta e più lunga fra le valli del parco nazionale, il torrente Krimmler Ache si getta nel vuoto per 380 metri in tre poderosi salti, dando origine a una delle cascate più grandi d’Europa.
Info: www.wasserfaelle-krimml.at
 
Freilichtmuseum, Museo all’Aperto a Grossgmain
Al Freilichtmuseum di Grossgmain si compie un viaggio nel tempo attraverso cinque secoli di civiltà contadina. Si tratta del più vasto museo del Salisburghese che raccoglie 65 autentiche fattorie d’epoca, mulini, fienili, botteghe artigiane e masi dal XV al XX secolo, provenienti da tutte le province della regione. Saponai, calzolai, fabbricanti di zoccoli o di rastrelli e altri artigiani sono lieti di mostrare ai visitatori i segreti dei mestieri di una volta.
Info: www.freilichtmuseum.com
 
Più consigli per le vacanze ed alberghi italofili si trovano nel nuovo catalogo “Il Salisburghese e Salisburgo” da ordinare gratuitamente presso SalzburgerLand Tourismus, Tel. +43(0)6626688-44, info@salzburgerland.comwww.salisburghese.com