Scopri il mondo Touring

Itinerario plein air tra borghi pittoreschi, mare limpido, spiagge e un entroterra da scoprire

In camper all'Elba, sulle strade della natura

di 
Fabrizio Milanesi
19 Maggio 2017
La più grande delle sette isole che formano il parco nazionale dell’Arcipelago toscano è nota come destinazione per le vacanze estive. Bagni e sole, mare e relax… Ma all’Isola d’Elba siete mai stati per conoscerla davvero? L’occasione è avvicinarsi con i modi e i mezzi del turismo all’aria aperta, andando alla scoperta dei panorami meno noti ma non meno suggestivi, anche e soprattutto dall’alto dei suoi rilievi.
 
Se avete un camper, pensate a un’assicurazione con Linea Strada InCamper, il prodotto innovativo e conveniente di Vittoria Assicurazioni dedicato al mondo del camper!

Per richiedere un preventivo personalizzato, basta andare sul sito www.rcamper.it o chiamare il numero verde 800 403060: in pochi minuti potrete scoprire i vantaggi esclusivi dell'offerta ed acquistare direttamente la vostra assicurazione!
 
PIANIFICARE LA PARTENZA
Trenta campeggi e alcune aree attrezzate nel pieno dell’alta stagione faticano a contenere gli arrivi, ma nonostante qualche temporanea ordinanza di divieto imposta dai Comuni più popolari, non ci sono motivi validi per non sbarcare alla scoperta di uno dei più suggestivi siti del Tirreno.
 
Conviene organizzare la permanenza scegliendo la “casa base” da cui muoversi per escursioni a corto raggio, evitando i disagi dello stop and go dai campeggi e dalle aree sosta.
 
PORTOFERRAIO, PROCCHIO E MARCIANA MARINA
Portoferraio è il principale scalo marittimo per chi si imbarca da Piombino. Quando il traghetto abbassa i giri del motore appaiono il faro e i fortilizi che ancora oggi sorvegliano l’abitato: forte Falcone, forte Stella e la torre della Linguella, all’ingresso della darsena.
 
Al di fuori della stagione estiva, nei parcheggi del porto non ci sono divieti di sosta diurna dei camper e si può lasciare il mezzo per il tempo  utile alla visita. Se si vuole continuare in senso antiorario lungo la litoranea per Viticcio e Scaglieri o sulla più comoda provinciale interna, si raggiunge l’accogliente spiaggia di Procchio, con un mare limpido che invita a più di un tuffo.
 
Proseguendo sulla stessa costa si arriva in pochi chilometri a Marciana Marina, con l’abitato disposto a mezzaluna lungo una piccola insenatura dalla cui estremità sorge la torre saracena, che veglia il litorale orlato da tamerici secolari. Sul lato opposto si trova il quartiere di Cotone, antico villaggio di pescatori il cui nome si deve alla “cote”, che nel dialetto locale significa “grossa pietra”.  
 
Portoferraio, l'approdo all'Isola
 
DALLA COSTA SETTENTRIONALE VERSO L’ENTROTERRA
All’uscita meridionale dell’abitato si inizia a salire verso l’entroterra giungendo in cinque chilometri al borgo fortificato di Poggio, circondato da boschi di castagni e querce sulle pendici del monte Capanne, che domina l’entroterra occidentale. E da Marciana si può scegliere se raggiungere la cima in cabinovia o attraverso il sentiero che inizia al confine sud del paese.
 
Dopo l’escursione è forse l’ora di un bagno ristoratore. Potete allora deviare per il villaggio di Sant’Andrea, con la sua lunga e invitante striscia di sabbia candida e un parcheggio per camper nelle vicinanze dell’arenile. Il parcheggio è a pagamento ma la spiaggia che vi attende è l’incantevole spiaggia del Cotoncello.
 
Marciana e l'entroterra elbano
 
LA COSTA MERIDIONALE, FETOVAIA, SECCHETO E CAVOLI
Dopo lo scorrimento sulla costa occidentale a media quota, si attraversano i piccoli centri sulla riviera di Chiessi e Pomonte, e da qui ci si affaccia sul versante meridionale, splendente con le sue rinomate spiagge di Fetovaia, Seccheto e Cavoli. Il consiglio è di evitare l’altissima stagione, in cui vigono divieti di circolazione e di sosta nei punti nevralgici. Inoltre in questo lato dell’Elba non ci sono parcheggi.
 
Per sostare conviene dirigersi verso Marina di Campo, che insieme a Sant’Ilario in Campo e San Piero in Campo compone il comune di Campo nell’Elba, da cui poter programmare qualche escursione zaino in spalla verso Sant’Ilario, San Piero e la pieve di San Giovanni (il sentiero segnato è il 7A).
 
La spiaggia di Fetovaia
 
DA CAPOLIVERI A PORTO AZZURRO
Da Marina di Campo si superano l’ampio e accogliente golfo di Lacona e quello della Stella tra uliveti, campeggi e spiagge attrezzate. Da Lacona si sale a Capoliveri, guadagnando curva dopo curva una posizione panoramica che una volta proteggeva gli etruschi e oggi è il richiamo per tantissimi turisti che cercano via dopo via negozi di artigianato, enoteche  e locali per la night life.
 
Se avete stivato una bicicletta o amate le escursioni a piedi riservate un po’ di energie per l’escursione scenografica al Monte Calamita. Sono 413 metri di altitudine, niente di proibitivo. Approfittate della possibilità di osservare verso la fine dell’escursione un tratto di costa selvaggia che ospita una delle più grandi colonie europee di gabbiani reali.
 
Eccovi a Porto Azzurro. Affacciato sul mare di fronte al promontorio grossetano di Punta Ala, è uno degli approdi marittimi e turistici più rinomati dell’isola. Si può sostare in uno dei campeggi in località Barbarossa. La spiaggia dove rilassarsi è ghiaiosa e scura e a piedi si può raggiungere il Santuario della Madonna del Monserrato.
 
Capoliveri, meta panoramica per shopping e vita notturna
 
TRA MINIERE E SORGENTI, DA RIO NELL’ELBA A PORTO FERRAIO
In tutta la parte orientale dell’isola d’Elba è molto salda la tradizione estrattiva, da scoprire nelle sale del museo mineranologico di Rio nell’Elba, che si completa con il museo dei Minerali e il Parco minerario della piccola frazione sul litorale. Il nome di Rio nell’Elba rimanda alle tante sorgenti che sgorgano in questa porzione d’isola, alimentando tante fontane e antichi lavatoi pubblici.
 
Non mancate una escursione al castello del Volterraio, dove si apre una delle più scenografiche viste dell’intera isola d’Elba. Aggrappato alla roccia, domina tutta la rada di Portoferraio.
 
È come un’ultima magnifica istantanea dell’isola, prima del saluto all’imbarco di Portoferraio. Le isole sono un po’ così, ne si prova nostalgia e spesso si ritorna per non dimenticarle.
 
 
Ii colori pastello di Rio nell'Elba
 
AREE DI SOSTA
Capoliveri: area attrezzata in località Ferrato nella Pineta, a 100 m dalla spiaggia. Aperta da aprile a ottobre. Prenotare al 340 3221831.
Cavo: area attrezzata in località San Bennato. Aperta da maggio a settembre (anche scuola di vela). Prenotare allo 0565 949724.
Lacona: Agricampeggio presso l’agriturismo Orti di Mare. Aperto tutto l’anno. Via dei Vigneti 22. Prenotare allo 0565 64436 o al 331 5867805.
Porto Azzurro: Punto sosta in località Bocchetto, verso Rio Marina, nei pressi del cimitero.
Riotorto: Agricampeggio Isolotto, località Mortelliccio 7. Apertura annuale. Prenotare allo 0565 252118 o al 340 3362451. 
 
LE GUIDE TOURING 
- Questo itinerario è stato ispirato dal volume TCI L'Italia in camper (realizzato in collaborazione con PleinAir)  da comprare nei Punti Touring sul nostro nuovo store on line a prezzo scontato!
- Da acquistare anche la Guida Verde Tci dedicata alla Toscana, scontata sul nostro sito! 
 
L'ASSICURAZIONE PER CAMPERISTI
Se avete un camper, pensate a un’assicurazione con Linea Strada InCamper, il prodotto innovativo e conveniente di Vittoria Assicurazioni dedicato al mondo del camper!
Per richiedere un preventivo personalizzato, basta andare sul sito www.rcamper.it o chiamare il numero verde 800 403060: in pochi minuti potrete scoprire i vantaggi esclusivi dell'offerta ed acquistare direttamente la vostra assicurazione!