Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Itinerari e weekend
  • >
  • Che cosa fare il ponte del 2 giugno: dieci idee tra natura, gusto e cultura

Grandi appuntamenti e piccole manifestazioni, dal Trentino alla Sicilia

Che cosa fare il ponte del 2 giugno: dieci idee tra natura, gusto e cultura

di 
Stefano Brambilla
15 Maggio 2017
Non sapete come passare il weekend lungo del 3-4 giugno 2017 - venerdì 2 giugno, sabato 3 giugno e domenica 4 giugno 2017, compresa la Festa della Repubblica?
 
Vi diamo dieci e più consigli per appuntamenti interessanti, mostre, festival e visite in compagnia di tutta la famiglia, ideali per scoprire territori un po' meno conosciuti di tanti altri - ma anche per rimanere in città. Molti altri li potete trovare nella nostra sezione eventi.

1. IN TUTTA ITALIA PER LE CITTÀ DELLA CERAMICA
Saranno 36 città dal 2 al 4 giugno 2017 a essere idealmente unite in una grande festa di forme, smalti, colori che idealmente dipingerà un'Italia più bella e creativa. È la terza edizione di Buongiorno Ceramica!, tre giorni a porte aperte dal mattino fino a notte, un evento promosso dall'Associazione Italiana Città della Ceramica (AiCC), con l’obiettivo di portare all’attenzione e valorizzare una delle più belle eccellenze artigianali ed artistiche del "made in Italy". Quindici le regioni italiane coinvolte: come dire che tutti possono trovare una città della ceramica vicino a casa. Da Ascoli Piceno a Sciacca, da Lodi a Faenza a Oristano, c'è solo l'imbarazzo della scelta.

Info: tutti i dettagli sulla nostra news dedicata.

 
2. NEI VILLAGGI TOURING PER RILASSARSI AL SOLE
Avete già voglia di mare? Perché non pensate a qualche giorno di completo relax in uno dei nostri tre splendidi Villaggi? Tutte e tre le strutture sono situate all'interno di meravigliosi parchi nazionali e assicurano tranquillità e profumi mediterranei. Per il ponte del 2 giugno, potrete approfittare di grandi sconti sia a Marina di Camerota, in Campania; sia alle isole Tremiti, in Puglia; sia all'isola di La Maddalena, in Sardegna. 

Tutte le info nella nostra news dedicata.

 
3. IN EMILIA ROMAGNA PER BELLISSIMI BORGHI IN FESTA
Tre borghi, tre Bandiere arancioni Touring, tra l'altro non a troppa distanza l'uno dall'altro, oraganizzano questo weekend bellissimi eventi. Perché non approfittarne per esplorare l'Appennino emiliano?
Longiano (Fc) ecco la 20a Sagra della ciliegia, dal 2 al 4 giugno: previsti spettacoli, concerti, stand gastronomici. Il borgo è insignito della Bandiera arancione del Tci per le sue qualità turistico-ambientali: niente di meglio della sagra per fare un giro nel bellissimo paese.
 
Info: scheda borgo sul sito di Bandiere arancioni.
 
 
Pennabilli (Rn), un'altra Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, si svolge la ventesima edizione di “Artisti in Piazza”, Festival Internazionale dell’Arte in Strada, tra i più importanti d'Italia: da giovedì 1 giugno a domenica 4, in programma le esibizioni di 60 compagnie internazionali, 400 repliche di spettacoli, concerti, performance da tutto il mondo. Anche per l'edizione 2017 sarà strutturata una ampia area con servizi per accoglienza camper/tende.
 
Info: scheda borgo sul sito di Bandiere arancioni; sito web dell'evento.

Da venerdì 2 a domenica 4, per tutto il ponte, tre giorni di rievocazione storica e messa in scena di vita e festa medievale. È il programma di Brisighella, borgo Bandiera arancione in provincia di Ravenna, dove sorge la magnifica Rocca, splendidamente conservata, che venne eretta nel 1310 da Francesco Manfredi, Signore di Faenza. La Rocca conserva ancora le caratteristiche delle fortezze medievali: i fori per le catene dei ponti levatoi sopra la porta d’ingresso, i camminamenti sulle mura di cinta, le feritoie... tutti ingredienti che non mancheranno di affascinare i più piccoli! Durante i tre giorni saranno tantissimi i personaggi in costume che animeranno il borgo; ci sarà anche un accampamento militare e al sopraggiungere della sera, torce, tamburi e combattimenti. 
 
Info: scheda di Brisighella sul sito Bandiere arancioni; sito dedicato.
 
 
4. IN SICILIA PER LE GRANITE E LA COSTA DI ACIREALE
Nivarata, il festival internazionale della granita siciliana, torna in scena ad Acireale (Ct) il 2, 3 e 4 giugno, per tutto il weekend. “Granitieri” provenienti da tutto il mondo si sfideranno a creare la granita più buona nella splendida location di piazza Duomo; lo scorso anno sono stati preparati oltre 50 gusti diversi di granita! Durante i tre giorni, concorsi per premiare le granite speciali e innovative, ma anche incontri, degustazioni, live food show, attività per bambini, itinerari culturali e naturalistici, artisti di strada e sfilate di mezzi d’epoca. E ancora, dibattiti culturali, convegni storici, workshop e una mostra storica della granita siciliana, con un percorso espositivo polisensoriale. Una bella occasione per partire all'esplorazione del litorale alle pendici dell'Etna: da Acireale a Taormina, dalle gole dell'Alcantara fino alle passeggiate sul vulcano c'è tanto da scoprire.

Info sul sito dedicato.

 
5. IN FRIULI PER I CJARSONS, LA MUSICA E IL CELLINA
Hanno radici lontane e curiose i Cjarsòns, piatto simbolo della Carnia: la loro origine è legata ai venditori ambulanti di spezie che attraversavano a piedi le Alpi per vendere nei paesi germanici la loro preziosa ed esotica mercanzia acquistata a Venezia e riposta nella crassigne, una sorta di piccola cassettiera di legno. Quando tornavano a casa, era festa grande e le donne preparavano i cjarsòns, agnolotti di pasta di patate con ripieno a base di ricotta impastata con spezie, frutta secca, uva sultanina, aromi orientali, erbe aromatiche... quanto rimaneva sul fondo dei cassetti della crassigne. A questo piatto è dedicata ogni anno il primo weekend di giugno la festa I Cjarsòns, la tradizione della Carnia: dieci i paesi coinvolti, che proporranno ognuno la propria ricetta, tra cui l'incantevole Sutrio. Per chi volesse passare un weekend in Carnia, consigliamo Borgo Soandri, l’albergo diffuso con le stanze (o meglio mini appartamenti con cucina arredati di tutto punto) ricavate dalla ristrutturazione di antiche case del paese (possibilità di pacchetti).
 
Info sul sito dedicato.

 
Torna a Udine "Il suono in mostra", il primo festival di arte sonora in Italia, che trasforma la città in una galleria di arte contemporanea e la veste di suono. L’idea è quella di reinterpretare alcuni tra i più suggestivi luoghi della città friulana con i suoni dei migliori artisti del panorama internazionale, in un mutuo scambio fra suono e architettura. Caratteristica dell’edizione di quest’anno sarà la possibilità di scoprire spazi particolari e solitamente nascosti o chiusi al pubblico. Dal 3 all'11 giugno.
 
Scopri i nostri consigli su dove dormire a Udine!
 
Per tutto il ponte, venerdì 2 compreso, vi consigliamo anche un'escursione in uno dei più spettacolari canyon italiani, la Forra del Cellina, perla delle Dolomiti Friulane: dal lago di Barcis si segue il percorso della vecchia strada (ora chiusa al traffico) che portava a valle, in un susseguirsi di scorci spettacolari sulle acque azzurre del fiume e di fantastici fenomeni di erosione. L'escursione è fattibile sia a piedi sia con un trenino che piacerà senz'altro ai più piccoli.

Info: sito parco Dolomiti Friulane; sito trenino

 
6. NEL LAZIO PER LE FRAGOLE DI NEMI
Per chi è nel Lazio o nelle regioni limitrofe, consigliamo di fare una visita nell'area dei Castelli Romani e in particolare a Nemi (Rm) - borgo Bandiera arancione Tci per le sue qualità turistico ambientali. A Nemi si svolge infatti la Sagra delle Fragole, che avrà il suo "clou" domenica 4 giugno, con la tradizionale sfilata delle "Fragolare" vestite con antico costume tradizionale e con i banchi ricolmi delle fragole e fragoline di bosco locali. Per l'occasione non potrete mancare il bellissimo Museo storico archeologico delle navi romane, che racconta l'interessante storia di due navi trovate nel lago di Nemi nel 1929 e 1931. 
 
Info: scheda borgo sul sito Bandiere arancioni; per l'evento, sito dedicato.

 
7. IN VENETO PER IL FESTIVAL E IL PADOVANO
Dal 2 al 4 giugno terza edizione per il Festival delle Basse, ospitato dalla splendida città di Este, in provincia di Padova, ai piedi dei Colli Euganei, all'interno dei Giardini del Castello Marchionale. Tre giorni di festa, cultura e intrattenimento con spettacoli teatrali, incontri con gli autori e concerti - tutto a ingresso gratuito - che si svolgeranno dal mattino fino a notte, con una speciale sezione dedicata al pubblico più giovane, con attività, laboratori e incontri con autori e illustratori. Ad arricchire il programma culturale saranno gli agricoltori e i ristoratori del territorio che nel corso dei tre giorni di Festival cureranno la somministrazione per fare scorpire al pubblico il meglio della produzione enogastronomica della regione. Da non perdere la visita al Museo Nazionale Atestino che ospiterà la mostra "Vivian Maier. Dagli Stati Uniti allo Champsaur" (dal 2 al 25 giugno): 48 opere della grande fotografa statunitense appartenenti al "Fondo francese Vivian Maier" e una selezione di 15 vintage americani. Il festival è naturalmente una occasione ideale per scoprire un'area molto interessante dal Padovano: i bellissimi borghi di Montagnana e Arquà Petrarca (Bandiere arancioni Tci), i colli Euganei, il castello e i monumenti di Monselice.
 
 
8. IN SARDEGNA PER LA VELA E CAPRERA
Una bella scusa per programmare una visita a Caprera e La Maddalena, le isole dell'arcipelago poco al largo di Palau (Ot): dall'1 al 4 giugno va in scena a Porto Palma, sull'isola di Caprera, "The rendez vous", il festival che vuole celebrare i primi 50 anni del Centro Velico Caprera. Un’unica grande kermesse per tutti coloro che negli anni hanno frequentato il Centro, ma anche per chi ha voglia di raccontarsi, divertirsi, stare insieme e celebrare il mare, il vento, l’incredibile arcipelago che ospita il Centro e la sua gente. Tra i tanti appuntamenti, venerdì 2 “Arcipelando”, la veleggiata dei cabinati in arcipelago, seguita da un pic-nic in spiaggia, e alla sera party con tanto di dress-code: piedi nudi e abito bianco; sabato 3, notte bianca.

Info: per saperne di più e partecipare, sito dedicato.

Chi è più interessato all'arte invece potrebbe programmare un weekend a Nuoro e nell'interno: qui è il motivo è dato dalla nuova grande mostra al museo Man, che apre proprio il primo giugno. Nell’anno del centenario della rivoluzione di ottobre, ecco “Amore e rivoluzione. Coppie dell’avanguardia russa”, nata dalla collaborazione con la Galleria Statale Tretjakov di Mosca e con il Museo Statale Schusev di Architettura. La mostra intende raccontare lo stretto legame tra arte e vita che le diverse coppie si trovarono a sperimentare, in una fase di intensa collaborazione e di grande impegno, sia artistico, sia politico. Attraverso un nucleo di oltre cento opere, tra dipinti, sculture, disegni, collage, fotografie, manifesti pubblicitari e di propaganda politica, saranno indagati i metodi di lavoro, le tecniche, i linguaggi, soffermandosi sui punti di contatto, ma anche sulle specificità e dunque sui diversi profili degli autori considerati. 

Info: sito dedicato. Biglietto ridotto per i soci Tci. 

 
9. IN TOSCANA PER LO SPORT E IL GOLFO DI BARATTI
Si terrà a Baratti (Li), tra la spiaggia degli Etruschi e le piccole baie sul mare, il terzo meeting internazionale dello slacklining, l'affascinante attività delle “passeggiate a mezz’aria” su apposite fettucce. L’appuntamento è dal 2 al 4 giugno, in occasione dell’Outdoor Sports Festival, la tre giorni dedicata ad oltre 20 discipline da fare all’aperto, che trasformerà il Golfo in una colorata comunità di sportivi, curiosi e famiglie, tra attività tradizionali (come il running e le escursioni in mtb) e nuove tendenze. Sarà possibile effettuare voli in paracadute in tandem con professionisti dello skydiving, che regaleranno anche momenti di spettacolo, attraverso esibizioni con fumogeni e con le tute alari. Particolarmente suggestivi anche la trail running Storm The Castle, che attraversa l’intera area archeologica di Baratti e Populonia, dove si trova una delle necropoli più importanti d’Italia, il Swim Trekking in acqua alla scoperta di reperti e baie nascoste, ma anche il treeclimbing sui secolari pini del sistema dei Parchi della Val di Cornia.

Info: sito dedicato
 
 
10. IN TUTTA ITALIA PER CULTURA GRATIS
Ricordiamo a tutti che il 4 giugno è la prima domenica del mese e che quindi tutti i musei e le aree archeologiche del Paese sono a entrata gratuita (programma #domenicaalmuseo).

Info: domenica al museo, sito dedicato

11. IN UMBRIA PER I CERI DI GUBBIO
Gubbio (Pg) i protagonisti sono i ceri, tre gigantesche strutture di legno del peso di circa quattro quintali ognuna, sormontate dalle statue di Sant'Ubaldo, San Giorgio e Sant'Antonio, portate a spalla lungo le vie del centro sino alla vetta del monte Ingino. La festa grande è stata il 15 maggio, ma venerdì 2 giugno viene riproposta per i bambini con lo stesso programma e con "ceri" di dimensioni adeguate. Una bella occasione per programmare un finesettimana nella bella cittadina umbra, ricchissima di monumenti e di attrattive (e ingiustamente dimenticata dopo i recenti eventi sismici, che peraltro non l'hanno vista minimamente coinvolta).

Info: sito dedicato.

 
12. IN TRENTINO PER IL FESTIVAL ALL'ALPE CIMBRA
Dal 2 al 4 giugno, a Lavarone (Tn) andrà in scena una imponente rievocazione storica: si intitola Recuperando il Tempo e vuole dare una rappresentazione vera di quelli che sono stati nel passato gli usi, i costumi, i mestieri del territorio dell'. In programma laboratori specifici, l'area dedicata ai giochi di una volta, sfilate con oltre 300 figuranti. A fare da scenografia saranno molti luoghi, tra cui Forte Belvedere, il più grande d'Europa e oggi sede di un allestimento museale multimediale. La sera del 4 giugno, su prenotazione, si potrà assistere al valzer viennese con abiti austroungarici.
 
Info sul sito dedicato