Scopri il mondo Touring

Grandi appuntamenti e piccole manifestazioni: ecco i nostri consigli

Che cosa fare il Ponte del 1 novembre in tutta Italia

di 
Stefano Brambilla
15 Ottobre 2016
- Dove andare il ponte del 1 novembre in bicicletta
 
Non sapete come passare il prossimo ponte, quello del 29-30-31 ottobre e primo novembre? Vi diamo dieci (e più) spunti di visita: partendo da appuntamenti interessanti, mostre, incontri e visite per tutta la famiglia, ecco tante idee per partire alla scoperta dell'Italia. Molte altre le potete trovare nella nostra sezione eventi.
 
1. IN TUTTA ITALIA PER IL TREKKING URBANO
Un buono spunto per il ponte può essere la Giornata nazionale del trekking urbano. Lunedì 31 ottobre saranno ben 53 le città italiane in 17 regioni, guidate da Siena, che offriranno un ricco programma di iniziative per scoprire, camminando, i loro luoghi più suggestivi. L’edizione 2016 è dedicata al Giubileo e ogni itinerario sarà dedicato a uno o a più luoghi della fede, rifugi dell’anima, custodi di opere d’arte e testimoni di miracoli e leggende. Da Acqui Terme a Vittorio Veneto (in ordine alfabetico), c'è solo l'imbarazzo della scelta! Il pretesto giusto per scegliere una di queste città (ci sono anche sei capoluoghi di regione) e aderire alle tante iniziative. Segnaliamo anche che a Siena va in scena Siena Art Photo Travel Festival, in programma dal 29 ottobre al 30 novembre, che accende i riflettori sulla grande fotografia internazionale.

Info sulla nostra news dedicata.
Da acquistare scontata: Guida Touring-Slow Food Siena e le terre senesi
 

2. IN UMBRIA PER L'OLIO NUOVO E I BORGHI ACCOGLIENTI
Tempo anche di olio. Tra le tante manifestazioni che celebrano la nuova spremitura, segnaliamo la 9° edizione di Festivol - Trevi tra olio, arte, musica e papille, la rassegna che il Comune di Trevi (Pg) organizza tra il 29 ottobre e il 1 novembre, in concomitanza con l’avvio di Frantoi Aperti, l’iniziativa dedicata all’olio extravergine di oliva che anima borghi e colline dell’Umbria dal 29 ottobre al 27 novembre. Trevi è tra l'altro Bandiera arancione Tci, il marchio di qualità turistico-ambientale che la nostra associazione conferisce a tutte le piccole località "virtuose" dell'entroterra. Una bella occasione per andare alla scoperta del paese e dei suoi dintorni: nelle vicinanze c'è molto altro da vedere, a partire dalle Bandiere arancioni di Montefalco, Bevagna, Spello e Vallo di Nera - tra gli affreschi del Pinturicchio e quelli di Benozzo Gozzoli, lascerete questa terra a bocca aperta.

Info: Trevi, sito dedicato; Frantoi Aperti, sito dedicato; Bandiere arancioni, sito dedicato.
Da acquistare scontata: Guida Verde Umbria.
 

3. IN LOMBARDIA PER LE FAMIGLIE E LA FOTOGRAFIA
Un'altra bella zona dove passare il ponte del primo novembre è quella di Mantova, che ricordiamo quest'anno è la Capitale italiana della cultura. Il weekend del ponte è ideale per le famiglie: dal 26 ottobre al 2 novembre è infatti in programma SEGNI New Generations Festival. un appuntamento unico in Italia, evento internazionale d’arte e teatro rivolto a bambini e giovani dai 18 mesi ai 18 anni. Davvero numerosissimi gli appuntamenti. E per i più grandi, visite guidate ai capolavori della città con il programma di Mantova 2016. Nella vicina Gonzaga, poi, la Fiera Millenaria ospita dal 29 ottobre al 1 novembre il Mondo di Pippi, salone dedicato ai bambini da 0 a 11 anni e alle loro famiglie: spazio a programmi tra laboratori didattici, workshop informativi per adulti, appuntamenti didattico creativi, attività pedagogighe, sport e gastronomia junior. 

Se poi volete proseguire nella bassa Lombardia, vi ricordiamo anche gli appuntamenti di Cremona, dove è in mostra lo Stradivari Messia, il violino più famoso del mondo, e di Lodi, dove fino al 30 novembre si svolge il Festival della fotografia etica, con varie mostre in tutto il centro storico.

Info: Festival SEGNI, sito dedicato; Mantova 2016, sito dedicato; Gonzaga, sito dedicato.
Nostra notizia sullo Stradivari Messia a Cremona; nostra scheda evento sul Festival della fotografia etica di Lodi.
Da acquistare scontata: Guida Verde Lombardia.

4. IN CAMPANIA PER L'ARCHEOLOGIA E IL CILENTO
Dal 27 al 30 ottobre torna a Paestum (Sa) la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, evento culturale divenuto negli anni punto di riferimento per gli appassionati di archeologia e del turismo culturale. Circa 100 gli espositori di cui 25 Paesi Esteri; e la mostra ArcheoVirtual, fiore all’occhiello della Borsa, è da alcuni anni la nuova frontiera dell’archeologia virtuale. Una bella occasione per visitare la Borsa, fare naturalmente un giro nel sito e nel museo archeologico (tuttora uno dei meno considerati d'Italia) e poi partire alla scoperta del bellissimo Cilento, che anche negli ultimi giorni di ottobre e nei primi di novembre regala temperature miti e bellissimi panorami. Una passeggiata a Punta Licosa, una visita all'antica Velia, l'esplorazione dell'oasi Wwf di Morigerati, una "discesa" agli inferi delle grotte di Pertosa... tornerete a casa con il bello negli occhi.

Info sul sito dedicato.
Da comprare scontata: Guida Verde Campania.
 


5. IN TOSCANA PER GIOCHI E FUMETTI
Va in scena dal 28 ottobre al primo novembre la grande kermesse - la più importante d'Italia - dedicata a Comics&games, ovvero fumetti e giochi. Si svolge a Lucca e vede innumerevoli eventi dipanarsi per tutta la città: per gli appassionati è un momento da non perdere! Attenzione: necessario prenotare dove dormire come molto anticipo...

Ecco qualche consiglio più preciso:
- Dieci cose da vedere, fare e provare durante Lucca Comics&Games nella nostra news dedicata
- Che cosa vedere a Lucca nella nostra news dedicata

Da comprare scontata: Guida Verde Toscana.


6. IN SARDEGNA PER ARTE E BORGHI
Si può approfittare del ponte del primo novembre anche per fare un giro in Sardegna. Gli spunti sono innumerevoli, ma ne citiamo due. Per chi è appassionato d'arte, al museo MAN di Nuoro è aperta la mostra "Soggettivo-primordiale" che propone la riscoperta dell'espressionismo tedesco (la prima avanguadia artistica del Novecento insieme al fauvismo) attraverso una selezione di oltre cento opere provenienti dalla collezione dall’Osthaus Museum di Hagen, dedicato al grande collezionista Karl Ernst Osthaus, uno dei padri sostenitori dell’avanguardia artistica e architettonica europea, il primo in Germania ad acquistare opere di Gauguin e di Van Gogh.
 
Una bella occasione per poi proseguire alla scoperta dell'interno sardo (per esempio delle Bandiere arancioni di Galtellì, Oliena, Gavoi e Laconi) e soprattutto della vicina Desulo, dove per quattro giorni è di scena Autunno in Barbagia, la storica manifestazione che si svolge in tutta l'isola per molti weekend da settembre a novembre (foto sotto, costume di Desulo, copyright Photogirando).

Info: Museo Man, sito dedicato; Autunno in Barbagia, sito dedicato
Da acquistare scontata: Guida Verde Sardegna.


7. IN EMILIA ROMAGNA PER LO SCI
Si comincia già a pensare alla stagione invernale e a Modena si fa il punto della situazione con Skipass, Salone del Turismo e degli Sport Invernali, in scena al quartiere fieristico di Modena dal 29 ottobre al 1 novembre. Un buon protesto per iniziare a sognare le piste da sci e informarsi su tutte le novità: l’area esterna, da sempre vero e proprio parco divertimento sulla neve, sarà ancora più ricca di strutture per la prova di discipline invernali e outdoor. Poi magari si può partire alla scoperta della città e dei suoi dintorni: segnaliamo per esempio - in un vero e proprio tour delle eccellenze nazionali - il museo Ferrari a Maranello, le acetaie di Spilamberto, le aziende del lambrusco nelle vicinanze.

Info: Skipass, sito dedicato; provincia di Modena, sito dedicato.
Da acquistare scontata: Guida Verde Emilia Romagna


8. IN PUGLIA PER LE LANTERNE
 è la Festa più grande della Daunia, la regione pugliese in provincia di Foggia: dal 30 ottobre all’1 novembre a Orsara di Puglia convegni, mostre, spettacoli, concerti, visite guidate. Torna la processione degli incappucciati e delle zucche, tradizione del XVIII secolo; e al rintocco della campana, la cittadina si illumina con 1000 falò e lanterne. Orsara è Bandiera arancione del Touring Club Italiano, il riconoscimento che la nostra associazione conferisce ai piccoli borghi che si distinguono per le loro qualità turistiche e ambientali. Anche qui la festa è un buon pretesto per partire alla scoperta non solo del borgo, ma di tutta la Daunia e poi del Gargano: le attrattive, tra borghi Bandiere arancioni, foreste, laghi e monumenti davvero non mancano.

Info: scheda borgo sul sito di Bandiere arancioni.
Da acquistare scontata: Guida Verde Puglia


9. IN PIEMONTE PER IL TARTUFO E L'ARTE
La grande fiera internazionale del tartufo bianco è uno degli appuntamenti più importanti del Piemonte: si svolge ad Alba tra ottobre e novembre e può essere un ottimo pretesto per un weekend o un ponte tra Langhe e Monferrato. Numerosissimi gli appuntamenti: per esempio, domenica 30 ottobre lungo la Via Cavour ed in Piazza Risorgimento, nel cuore del centro storico, saranno di scena i prodotti d’eccellenza del territorio ("Langhe e Roero in piazza con la Granda"); tutti i giorni ci saranno laboratori per i bambini ("Alba truffle binbi"); tutto il weekend, degustazioni di nocciola ipg; e ancora showcooking, incontri e molto altro.
 
Tra l'altro, la Fondazione Ferrero di Alba si prepara a rendere omaggio a Giacomo Balla (Torino 1871 – Roma 1958), figura straordinaria di pittore e fondamentale raccordo tra l’arte italiana e le avanguardie storiche, con una mostra di risonanza internazionale che apre proprio il 29 ottobre: si intitola Futur Balla e mette in scena capolavori straordinari, difficilmente concessi in prestito.

Info: Fiera del tartufo, sito dedicato; Fondazione Ferrero, sito dedicato.
Da acquistare scontata: Guida Touring-Slow Food Langhe e Roero; Guida Verde Piemonte


10. NEL LAZIO PER LE CASTAGNE
Un'altra zona ideale per una esplorazione autunnale è quella della Tuscia viterbese, un'area ricchissima sia di arte sia di natura. Qui il pretesto possono essere le sagre dedicate alla castagna, che si svolgono in molti comuni per tutto il mese di ottobre: nel weekend del ponte, le troviamo a Vallerano (dall’8 ottobre all’1 novembre); a Canepina (dal 15 al 30 ottobre); a Latera (22, 23, 29 e 30 ottobre). Ma tra una castagna e l'altra si può (e si deve) continuare a esplorare il territorio, dalle bellezze di Tarquinia e Tuscania ai mostri di Bomarzo, dal lago di Bolsena alle vertigini di Civita: non basta un solo weekend per esplorare tutte le sue meraviglie...

Info: sito dedicato.
Da acquistare scontata: Guida Verde Lazio


11. IN SICILIA PER L'ARTE INEDITA
Se avete in programma un ponte in Sicilia (o siete siciliani, ovviamente!), approfittate dei tanti eventi che si svolgono a Palermo. Quello del 29-30 ottobre, infatti, è l'ultimo weekend de Le vie dei Tesori, uno straordinario progetto che quest'anno compie il decennale e che permette l'apertura di moltissimi luoghi che spesso rimangono chiusi o sono poco visitabili. Sono 92 i luoghi - di cui 30 inediti - i monumenti visitabili al costo di 1 o 2 euro. Venerdì 28 alle 21.15 gran finale con un concerto al Teatro Massimo che vedrà insieme la voce cristallina di Antonella Ruggiero e il sound mediterraneo dei Radiodervish; e nello stesso weekend una Notte bianca nei luoghi dell’itinerario arabo-normanno dell’Unesco, grazie alla collaborazione con la Fondazione Unesco Sicilia. Di che programmare un viaggio siciliano.

Info sulla nostra notizia dedicata.
Da acquistare scontata: Guida Verde Sicilia.



12. IN ABRUZZO PER GLI OPEN DAYS
Che cos'ha da offrire l'Abruzzo in autunno e in inverno? Questi sono i giorni giusta per scoprirli. Perché dal 26 ottobre al 2 novembre va in scena l'edizione Winter di Abruzzo Open Day, un'iniziativa di promozione e accoglienza turistica che coinvolge tutta la regione - probabilmente uno dei primi esperimenti di questo genere in Italia. Oltre 200 gli eventi su tutto il territorio: c'è veramente l'imbarazzo della scelta.

Tutte le info sulla nostra notizia dedicata.
Da acquistare scontata: Guida Verde Abruzzo.