Scopri il mondo Touring

Si discuterà di acqua, agricoltura e valorizzazione del territorio

Io sono il Po, terza tappa a Cremona

di 
Tino Mantarro
1 Settembre 2015
Gelosa del suo fiume, Cremona è una città la cui economia è legata al Po. Anche se per anni ha cercato di dimenticarsene. Fortunatamente di recente si è via via riappropriata del grande fiume, sistemando gli argini e il lungo Po, costruendo una rete di sentieri e di ciclabili, parchi giochi per bambini, un percorso vita e un attracco con tanto di ascensore.
 
Dal 18 al 20 settembre Cremona è la protagonista della terza tappa di Io sono il Po, un viaggio ideale e reale in quattro tappe e quattro temi lungo l’asta del Po per richiamare l’attenzione sull’importanza strategica del Grande Fiume. Il tema della tre giorni questa volta è l’acqua e la sua gestione in rapporto con il territorio.

IL CONVEGNO DI VENERDI' 18
Nella prima sessione “Agricoltura: qualità, innovazione, identità, competitività” Davide Paolini, giornalista gastronomico di Radio24, dialoga con Gian Domenico Auricchio, presidente della Camera di Commercio di Cremona; Paolo De Castro, eurodeputato ed ex ministro dell'agricoltura; Roberto Moncalvo, presidente di Coldiretti; Ermete Realacci, presidente della Fondazione Symbola; il presidente Tci Franco Iseppi e Massimiliano Vavassori, direttore Centro Studi Tci. La seconda parte del convegno è un focus sulla navigabilità del fiume, realizzato in collaborazione con l’Autorità di bacino del fiume Po

LE MOSTRE
Oltre al convegno sono previste tre esposizioni legate al rapporto tra la città e il fiume. Dal 18 (fino al 27 settembre) «Gli uomini e il fiume» mostra di inchiostri di Franco Cimardi presso l’ex Borsino della Camera di Commercio, in via Solferino. Apre il 8 settembre invece la mostra di foto e documenti sul Po, «Il mio Po a Cremona, immagini, libri e documenti» che si tiene presso la sala degli Alabardieri al palazzo Comunale (piazza Stradivari); mentre nella chiesa di S. Maria Maddalena, il collaborazione con i volontari per il Patrimonio culturale, nei fine settimana del 19-20 e 26-27, sarà visitabile «Il Po e il sacro. Santi e madonne», una mostra che racconta la devozione popolare sul grande fiume, dal pellegrinaggio del Cristo del Po a S. Geroldo.

LE VISITE E LE CROCIERE GRATUITE
Ma Io sono il Po è anche un’occasione per scoprire Cremona e vivere da vicino il grande fiume, con le attività gratuite offerte dal Touring Club Italiano ai soci e non solo. Sabato mattina al museo civico di Storia naturale, laboratori didattici per bambini alla scoperta del paesaggio del fiume Po e della biodiversità del territorio cremonese (età consigliata 5-10 anni). Mentre domenica sono in programma crociere sul Po con arrivo e partenza da Cremona. Gite della durata di un’ora (da prenotare) alla scoperta del fiume e del suo territorio (punto di incontro l’imbarcadero canottieri Bissolati, via Lungo Po Europa).
 
IL CONTEST INSTAGRAM
Io sono il Po è anche momento per contribuire con le vostre fotografie al racconto del fiume. Durante I mesi dell'iniziativa ognuno può caricare su instagram la sua visione del Po con l’hashtag  #iosonoilpo. Le più belle saranno riprese dal canale instagram del Touring, dal mensile e dal sito Touring e infine esposte in una mostra conclusiva a Torino.
 
INFORMAZIONI
Info e prenotazioni per la tappa di Cremona: Pronto Touring, tel. 840.888802 (lun-ven, ore 9-17).
Scarica il programma della tappa di Cremona