Scopri il mondo Touring
  • Community

Quando il pane si faceva in casa nel forno a legna.

Quando il pane si faceva in casa nel forno a legna.

Autore:Luisa Cardia
Concorso chiuso!

Chiusura concorso

Immagine dal concorso I paesaggi del cibo

La foto riprende mia madre Anna Cardia, durante una scena di vita quotidiana dedicata all'alimento più sacro : il pane. Siamo nell'estate del 1955, mamma inforna il pane nel forno a legna, dopo una preparazione simile a un rituale arcaico e sacro. La procedura, lunga e laboriosa, iniziava nel cuore della notte, quando al lievito madre (su frammentu) vecchio anche di 100 anni, tramandato da madre in figlia, si mescolavano vari tipi di farine e di preghiere. Le donne della famiglia: nonne, zie, vicine di casa, preparavano diversi tipi di pane: il Civraxius, tipico pane quotidiano; il Coccoi,tipo di pane più pregiato; i Coccois pintaus, tipico pane delle feste confezionato con la semola , arricchito da decorazioni e intrecci che lo rendevano simile a raffinate sculture. Alcuni decorati a foglie di forma varia, altri a cresta, altri a forma di pesce o a forma di uccello. Le varianti erano diverse, per le feste si usavano anche is coccoisi a forma di mazzolino di fiori e a forma di rosa. Per i più piccoli, invece, si preparavano pani di dimensioni più piccole e particolari, legati anche alle varie feste tradizionali, tipico esempio il Coccoi cun s'ou, un pane con farina di semola con una decorazione che si snodava partendo da un uovo sodo, veniva preparato esclusivamente durante le festività pasquali. Le forme, così ottenute, venivano benedette e infornate.

Lascia un commento