Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Weekend a Ravenna, città d'arte e storia - visita guidata Tci Corpo Consolare di Venezia

weekend a Ravenna, città d'arte e storia - visita guidata Tci Corpo Consolare di Venezia

 

Visita TCI: week-end a Ravenna città d’arte e di storia

 (Scheda a cura del Console TCI di Venezia: Donatella Perruccio Chiari)

 

Abstract:

 

Ravenna città ricca di Arte , Storia e Cultura è conosciuta in tutto il mondo per i suoi monumenti e conserva all’interno dei suoi splendidi edifici religiosi paleocristiani e bizantini  il più ricco patrimonio di mosaici databili tra il V ed il VI secolo D.C., dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’ Unesco nel 1996  con questa motivazione:” L’insieme dei monumenti paleocristiani e bizantini di Ravenna è d’importanza straordinaria in ragione della suprema maestria artistica dell’arte del mosaico. Essi sono inoltre la prova delle relazioni e dei contatti artistici e religiosi di un periodo importante della storia della cultura europea”.

 

Camminando nel centro storico si percorre una storia millenaria che partendo dall’epoca romana attraverso la fulgida epoca bizantina, il rinascimento poi, arriva fino all’800, quando la città venne riscoperta da celebri visitatori come Byron, Wilde, Freud e Klimt.

 

Ravenna ha origini antichissime e gloriose che la videro tre volte Capitale: dell’Impero Romano d’Occidente, del regno romano-barbarico di Teodorico e sede del potere di Bisanzio in Occidente attraverso l’Esarcato. Il periodo Imperiale Romano e la splendida stagione dell’Esarcato bizantino hanno lasciato alla città un patrimonio straordinario che, con il suo splendore testimonia il grande ruolo politico, commerciale ed artistico che fu ricoperto da Ravenna in epoche diverse. Anticamente Ravenna si affacciava sul mare, ma già in tempi antichi la città dopo un periodo “lagunare”, a causa dell’interramento, si trovò ad essere in aperta campagna. Sotto il dominio veneziano nel ‘400 gli ultimi canali navigabili furono chiusi, ma in compenso si ebbero nuovi spazi cittadini come l’area dove sorge l’elegante Piazza Maggiore oggi Piazza del Popolo. Nel ‘700 un nuovo canale, l’attuale porto che i ravennati chiamano Candiano, ripristinò il collegamento della città al mare. Le basiliche paleocristiane e bizantine, i battisteri, le chiese romaniche i campanili del X e XI secolo, gli affreschi di Santa Chiara, i luoghi di Dante, gli edifici rinascimentali lasciati dai veneziani e gli eleganti palazzi del ‘600 e ‘700, il recente ritrovamento della preziosa Domus dei tappeti e le zone archeologiche nella vicina Classe che continuano a restituire preziose testimonianze dell’antico porto augusteo sede della flotta imperiale, rendono Ravenna una “città d’arte per eccellenza”. Una città che però non guarda solo al suo passato ma con un nutrito programma di mostre, con il festival musicale ideato e diretto da Riccardo Muti, e con la candidatura per il 2019 a capitale della Cultura europea rivendica una sua centralità nel panorama culturale italiano ed europeo.

 

Nei due giorni della nostra visita, accompagnati dalla prof.ssa Trovabene, insigne studiosa di questo periodo e dei mosaici, in particolare, visiteremo tutti i principali monumenti della città.

 

Programma delle visite:

 

(i biglietti di accesso si acquisteranno in loco)

Sabato 11:

  • Appuntamento alle ore 9,45 per iniziare alle ore 10,00, davanti alla Cattedrale e del Battistero Ortodossi – visita;
  • Chiesa di San Giovanni Evangelista;
  • Chiesa della Santa Croce e Mausoleo di Galla Placidia;
  • Cattedrale e Battistero degli Ariani;
  • Pausa pranzo veloce  (probabilmente alla Ca’ de Vin);
  • Pomeriggio
  • Basilica di Sant’Apollinare Nuovo;
  • Museo Arcivescovile e Cappella;
  • Chiesa di San Michele in Africisco;
  • Chiesa di San Vitale;
  • Basilica di Sant’Apollinare in Classe;
  • Parco archeologico di Classe;
  • Cena in centro, in compagnia per chi darà l’adesione o libera;

Domenica 12:

  • Appuntamento alle ore 9,30 davanti all’ingresso del Museo Nazionale;
  • Chiesa di San Francesco, chiostri e tomba di Dante;
  • Domus dei tappeti di Pietra;
  • Complesso di san Nicolò;
  • Mausoleo di Teodorico;
  • Pausa pranzo, (per chi vorrà in compagnia) e fine delle visite;

 

Profilo della prof.ssa Giordana Trovabene

Laureata in Archeologia Cristiana presso l’Università di Bologna , Dottorato in Archeologia presso la medesima Università, è professore associato di Storia dell’Arte medioevale e docente di Storia dell’Arte paleocristiana presso l’Università di Ca’ Foscari, è referente per l’indirizzo artistico del Corso di laurea in Conservazione dei Beni Culturali e per la Laurea specialistica in Storia dell’arte e responsabile e coordinatore del master in Storia e Conservazione dell’arte orafa presso la stessa Università.

E’ stata docente anche presso l’Università di Bologna ed è docente presso l’Università di Modena e Reggio Emilia.

I suoi principali interessi riguardano l’origine e l’evoluzione delle diocesi paleocristiane e altomedioevali, con relativa analisi delle testimonianze archeologiche ed artistiche, in particolare musive. A questo riguardo ha in corso diverse indagini su mosaici pavimentali tardo antichi dell’area del Mediterraneo e su quelli altomedioevali e medioevali d’Occidente di cui privilegia gli aspetti iconografici. E’ autrice di numerosissime  pubblicazioni scientifiche in particolare sul tema dei mosaici, tra cui ricordiamo tra i più recenti  “i mosaici di Ravenna tra il V e il VI secolo”.

 

Pranzi/cena:

qualora i partecipanti lo richiedano è possibile organizzare pranzi e cena in compagnia, presso locali suggeriti.

 

** Durata visita:

a richiesta la visita può anche essere limitata alla sola giornata di sabato 11.

 

 

 

Altre informazioni utili: 

Tempi di prenotazione: non  prima di tre settimane dallo evento (n° max partecipanti:  30)

 

Quota individuale di partecipazione:

  • Soci :           € 32,00
  • Non soci :    € 35,00
  • Gli ingressi ai musei, si pagano in loco.

 

Informazioni  utili:

 

luogo : inizio visita: Cattedrale e Battistero Ortodossi

ora   dell’evento: 0re 10,00

durata  della visita: la visita si svolge nell’arco delle due giornate (si veda programma)

rivolto  a: soci  e  non soci

pranzo: si veda programma

ora/luogo del ritrovo: ore 09,45 all’ingresso della Cattedrale

 

 

Accesso disabili: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club