Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Visita Tci alla Real Casina Borbonica a Persano e Oasi WWF a Serre(Sa)

Visita Tci alla Real Casina Borbonica a Persano e Oasi WWF a Serre(Sa)

Visita guidata in esclusiva per i soci e gli amici del Tci alla Real Casina Borbonica di Persano e all’Oasi del WWF. 
Si ringraziano il Reggimento di Logistica dell’Esercito Italiano e l’Oasi del WWF per la collaborazione.

Una visita a Serre non può che incentrarsi su un’area ben definita la cui vocazione turistica è strettamente legata alla Natura. E questa zona porta un nome: Persano famoso in tutta Italia per essere un “sito di importanza Comunitaria” (SIC IT8050021) nei comuni di Serre e di Campagna (Sa).
L’originale centro abitativo di Persano esistente nel Medio Evo è poi scomparso, per essere ricostruito, successivamente, nel XVIII sec. grazie alla nascita, ad opera di Carlo III di Borbone di un Real Sito di caccia incentrato sulla “Real Casina di Caccia di Persano” realizzata nel 1752 dall’ing. militare Giovanni Domenico Piana e successivamente rimaneggiata dal Vanvitelli.
In essa si può ammirare al termine di uno scalone, una statua in marmo raffigurante un cane da guardia attribuito ad Antonio Canova e magnifiche decorazioni in stucco.
La Real Casina è su due livelli e ad essa si accede attraverso un monumentale portale in pietra.
Attualmente ospita un comando militare.
Questa casina ha ospitato personaggi famosi quali Goethe, lo Zar di tutte le Russie, il Metternich e il pittore di corte Hackert che ha qui ambientato il ciclo pittorico delle quattro stagioni.
Oltre ai reali di Casa Borbone e di Casa Savoia, non ultimo Umberto II che ha lasciato memoria della sua presenza nelle famiglie locali che lo hanno ospitato.
Il sito è immerso in un vero paradiso naturalistico – considerato “Zona di Protezione Speciale” – che si estende per circa 110 ettari dove oltre ad un’animale in via di estinzione quale la lontra, sono presenti mammiferi ed uccelli pregiatissimi e dove venivano allevati i famosi cavalli di Persano della razza “Salernitana”.
La zona ad interesse naturalistico è stata costituita in Oasi ed affidata al WWF.
E l’Oasi e la confinante Tenuta Militare di Persano formano una grande isola verde – compresa tra il Calore Lucano ed il Sele – le cui caratteristiche naturali si sono mantenute inalterate attraverso i secoli.
Ancora oggi è possibile affacciarsi su di essa attraverso vari punti di osservazione.
Circa l’allevamento dei cavalli di Persano, la cui origine fu voluta da Carlo III e che trovava in questa selvaggia natura il suo ambiente naturale per lo sviluppo di una corporatura atta a qualunque tipo di fatica fisica, va detto che esso ha dato i natali a campioni montati dai nostri migliori cavalieri ma anche ai cavalli usati in tutte le guerre postunitarie fino all’ultima carica leggendaria del Savoia Cavalleria ad Izbusenskij.
Nel 1972 una improvvida (e dannata) decisione governativa trasferì la razza (un totale di 246 esemplari) presso il Deposito quadrupedi di Grosseto dove trovò la sua quasi totale scomparsa.
Oggi, tentativi di rinascita vengono effettuati dal principe Arduino Ventimiglia Lascaris di Monteforte.
La visita all’Oasi sarà seguita da quella al più grande centro europeo di energia solare che solo in un ambiente come quello che sopra abbiamo cercato di descrivere poteva nascere.
Creato nel 1993 da ENEL, attualmente produce 6,6 MW a regime e produrrà 9 milioni di KWh all’anno (il consumo di 3.000 famiglie).

Informazioni e documenti richiesti dalle autorità militari per l'accesso alla Real Casina Borbonica di Persano.
Tutti i partecipanti, all’atto della prenotazione, dovranno dichiarare nome e cognome,  data di nascita e corrispondente numero di un documento di riconoscimento valido.  Dovranno indicare anche il  numero di targa dell’automezzo con cui entreranno e attraverseranno il Parco che, come la struttura che visiteremo, è area militare.
Per i minorenni, i genitori dovranno anche rilasciare dichiarazione liberatoria che salvaguardi  l’Autorità militare dagli obblighi imposti dalle vigenti normative sul diritto di immagine. In poche parole consentire a far pubblicare in bacheche, pagine FB, eventuali pubblicazione del Reggimento le foto di gruppi in cui sono presenti anche dei minorenni.
Non saranno accettate le prenotazioni che non riportano i dati e le dichiarazioni richieste dalle autorità militari. Non si accettano prenotazioni telefoniche o quelle ricevute, sempre a voce, da altre persone, anche se soci.

La manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Tci.
Il costo del biglietto di ingresso all’Oasi del WWF, comprensivo della visita guidata, è pari a 8,00 euro a persona ed è a carico dei singoli partecipanti.
Pranzo al sacco o presso il ristorante nei pressi dell’Oasi con costo di 18 euro a persona. L’opzione per il ristorante deve essere comunicata al momento della prenotazione della manifestazione.

Numero max partecipanti: 40 persone 

è necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Salerno inviando una email a: 
salerno@volontaritouring.it

Altre informazioni utili: 

è necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio di Salerno inviando una email a: 
salerno@volontaritouring.it 

Le prenotazioni sono aperte e si chiuderanno il 13 aprile 2016. 
La manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Tci. 
Il costo del biglietto di ingresso all’Oasi del WWF, comprensivo della visita guidata, è pari a 8,00 euro a persona ed è a carico dei singoli partecipanti.
Pranzo al sacco o presso il ristorante nei pressi dell’Oasi con costo di 18 euro a persona. L’opzione per il ristorante deve essere comunicata al momento della prenotazione della manifestazione.
- ore 9.30 - arrivo alla Real Casina Borbonica di Persano e parcheggio innanzi agli immobili del complesso Borbonico oggi sede di Reggimento di Logistica dell’Esercito Italiano -visita guidata alla Real Casina Borbonica di Persano.
- ore 10.30 - termine della visita e trasferimento all’Oasi WWF. Il Colonnello Comandante del Reggimento, per rendere più agevole e veloce il nostro trasferimento all’Oasi WWF, ci consentirà di attraversare il Parco, di velocizzare i controlli ai due posti di blocco e di guidarci a raggiungere nuovamente la statale S.S. 19 delle Calabrie, in direzione Serre. Dopo circa 4 km, una deviazione a sinistra ci porterà ad imboccare la strada comunale Via Falzia. Deviazione ben segnalata da buona cartellonistica del WWF. Infine, dopo circa un altro chilometro raggiungeremo l’Oasi.
- ore 11.00 - ingresso all’Oasi del WWF e visita guidata.
- ore 13.30 - completamento della visita all’Oasi del WWF.
- ore 14.00 - pranzo al sacco (l’Oasi del WWF è attrezzata allo scopo) o presso il ristorante a circa 20 metri dall’ Oasi che propone pasti da 18 euro a persona. Menu: antipasto di terra, primo piatto con pasta fatto a mano, secondi di carne, contorno, frutta o dessert. Bevande incluse (acqua minerale e vino della casa). La prenotazione è obbligatoria e va indicata all’atto della prenotazione. 
È consigliato abbigliamento sportivo e scarpe con suole antiscivolo e impermeabile.
Auspicabile, per persone anziane l’utilizzo di bastoncini da trekking. Per chi lo possiede, portare un binocolo per osservare la fauna presente nell’ Oasi.

Informazioni e documenti richiesti dalle autorità militari per l'accesso alla Real Casina Borbonica di Persano.
Tutti i partecipanti, all’atto della prenotazione, dovranno dichiarare nome e cognome,  data di nascita e corrispondente numero di un documento di riconoscimento valido.  Dovranno indicare anche il  numero di targa dell’automezzo con cui entreranno e attraverseranno il Parco che, come la struttura che visiteremo, è area militare.
Per i minorenni, i genitori dovranno anche rilasciare dichiarazione liberatoria che salvaguardi  l’Autorità militare dagli obblighi imposti dalle vigenti normative sul diritto di immagine. In poche parole consentire a far pubblicare in bacheche, pagine FB, eventuali pubblicazione del Reggimento le foto di gruppi in cui sono presenti anche dei minorenni.
Non saranno accettate le prenotazioni che non riportano i dati e le dichiarazioni richieste dalle autorità militari. Non si accettano prenotazioni telefoniche o quelle ricevute, sempre a voce, da altre persone, anche se soci.

I soci e gli amici del Touring Club Italiano regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile.
Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia. 
Il Club di Territorio di Salerno del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione. 
Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania. 
Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.

Numero max partecipanti: 40 persone