Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Verbania: "Tones on the stones"

Verbania: "Tones on the stones"

 
Si terrà dal 17 al 20 luglio 2014 l’ottava edizione di Tones on the Stones, il festival musicale nelle cave di marmo del Verbano Cusio Ossola, sul lago Maggiore, che per quattro giorni si trasformano da luoghi di estrazione e di lavoro in scenari esclusivi di spettacoli e concerti. La rassegna, nata nel 2007 dall’idea di Maddalena Calderoni di realizzare spettacoli d’arte all’interno di questi giganteschi teatri di pietra, ha conquistato negli anni un pubblico internazionale grazie all’originale format artistico: ambientazioni uniche e produzioni esclusive. Dall’anno della sua fondazione, Tones on the Stones ha ospitato concerti, spettacoli teatrali e di danza: tra le imponenti pareti di roccia di questi luoghi unici, esaltati dai giochi di luce dell’illuminazione notturna, sono andati in scena Antigone e Macbeth, si sono esibiti Marcus Miller, Stefano Bollani, Dee Dee Bridgewater, il ballerino e coreografo Ismael Ivo e tanti altri.

EDIZIONE 2014. Per l’edizione 2014 Tones on the Stones torna, ancora una volta, con una proposta esclusiva e multidisciplinare, che coniuga tradizione e contemporaneità e guarda ai nuovi linguaggi dell'arte. Il programma 2014 presenta quattro giorni di spettacoli dal vivo e performance musicali con due novità assolute: un’innovativa produzione di Tosca di Giacomo Puccini, con le video scenografie digitali proiettate in 3D mapping, che vede per la prima volta l’opera lirica andare in scena in questo straordinario teatro, e neXTones, la sezione del festival interamente dedicata ai nuovi suoni - due giorni di Dj e Live Set con i più interessanti musicisti della scena elettronica internazionale.
 
PROGRAMMA

Il festival s'inaugura giovedì 17 luglio alle ore 21.30 con Tosca di Giacomo Puccini, nuova produzione in prima assoluta, nell’innovativo e unico allestimento digitale realizzato in video 3D mapping da AreaOdeon. Il collettivo monzese, noto a livello internazionale per le performance di video arte oltre che per il Kernel Festival, realizzerà, infatti, le scenografie in 3D che saranno proiettate sulle pareti di roccia: fasci di luce e immagini in tre dimensioni animeranno le quinte sceniche e i fondali naturali costituiti dalle enormi lastre di marmo, per un’esperienza unica di teatro musicale e arti digitali. La regia sarà di Renato Bonajuto, scene e costumi di Laura Marocchino. A dirigere l’Orchestra Filarmonica del Piemonte sarà il direttore Stefano Romani con Maddalena Calderoni nel ruolo di Tosca e Giancarlo Monsalve in quello di Mario Cavaradossi. BIGLIETTO RIDOTTO SOCI TOURING CLUB

Il secondo appuntamento del festival è il concerto intitolato American Sweets, in programma il 20 luglio alle ore 22. Gli Ottoni del Teatro alla Scala con Roberto Olzer al pianoforte, Yuri Goloubev al contrabbasso e Mauro Beggio alla batteria, proporranno un viaggio musicale tra suggestioni  d’oltreoceano e capolavori della cinematografia. Una serata indimenticabile con la Big Band diretta da Brian Earl e formata da solisti jazz e prime parti di assoluta bravura, tra le note della Rapsodia in Blu di George Gershwin, di brani da West Side Story, e della musica di John Williams, autore di colonne sonore capolavoro come Indiana Jones, Star Wars, Superman, con un tributo al genio italiano di Nino Rota, firma musicale delle più belle pellicole di Luchino Visconti e Federico Fellini.

NEXTONES
 
La novità assoluta dell’edizione 2014 di Tones on the Stones è la sezione dedicata ai nuovi suoni, alle arti digitali e alla musica elettronica. Si chiama neXTones la rassegna di artisti che animerà il weekend del 18 e 19 luglio, sempre nella cava di Crevoladossola, con due serate di Live & Dj set, performance e istallazioni multimediali con tanti artisti internazionali.

PROGRAMMA

Le porte di neXTones si aprono venerdì 18 alle ore 21.00 con While going to a condition, la performance del coreografo giapponese Hiroaki Umeda. Ospite delle più importanti rassegne internazionali, Umeda è un artista pluridisciplinare noto per combinare il movimento con immagini cybernetiche, paesaggi sonori digitali e ambientazioni uniche grazie alla tecnologia. Il lavoro di Umeda trasforma il corpo umano in un campo attraverso il quale scorre un movimento indipendente, al punto che The New York Times lo ha paragonato a "un uomo di latta con l'olio che fluisce liberamente nelle vene."
Dopo la performance di Umeda, saliranno sul palcoscenico di neXTones: Bienoise con la performance di light design di Clay Paky, il produttore e remixer inglese Clark, Vaghe Stelle, progetto del musicista e produttore torinese Daniele Mana, e infine il live dell’acclamato Shackleton, artista rivoluzionario della bass music inglese di stanza a Berlino.

La seconda serata di neXTones, sabato 19 luglio, si apre alle ore 21.00 con Populous, al secolo Andrea Mangia, producer ventisettenne della famiglia Morr Music, a cui fanno seguito Brandt Brauer Frick, gruppo formato da Daniel Brandt, Jan Brauer e Paul Frick, tre musicisti in grado di unire jazz, classica, house, classica contemporanea, techno, minimalismo e sperimentazione in un'unica performance. Gran finale di festival con Go Dugong, tra chillwave, hip-hop beats e sample vocali, il duo Filastine + Nova, che lega attivismo a ritmi globali, e infine Mouse on Mars, formazione che con le sue sperimentazioni elettroniche, in bilico tra techno e kraut-rock, si è rivelata una delle formazioni più originali della nuova scena elettronica tedesca.

Per chi acquista l'abbonamento ai 2 giorni di neXTones al prezzo di € 35 è possibile pernottare presso l'area camping prevista all'Oasi di Pregna del Comune di Crevoladossola e il servizio navetta gratuito.
 
SCOLPIRE DONNA. La violenza che colpisce ogni anno numerose donne in tutto il mondo è una realtà che non va nascosta, dimenticata, è necessario scolpirla nella nostra memoria. La memoria si alimenta e si preserva più efficacemente, non attraverso la raffigurazione d’ingiustizia e negatività, ma con la bellezza, intesa nell’accezione più ampia di giustizia, di autentica verità. Tones on the Stones lancia una call riservata solo agli uomini per realizzare un’opera d’arte collettiva: sColpire Donna. Scatta una foto di un particolare del volto di donna che sia per te simbolo della sua bellezza e della sua autenticità. Inviala all’indirizzo art@tonesonthestones.com. Le foto, stampate su una carta speciale, andranno a comporre un’opera d’arte in mostra all’interno della cava.

CLAY PAKY LIGHT CONTEST. Dalla collaborazione tra Clay Paky, azienda leader nel settore dell’illuminotecnica, e Tones on the Stones un workshop destinato a giovani light designer. I partecipanti approfondiranno questioni tecniche ed estetiche relative all’allestimento e alla progettazione del design luminoso di eventi per lo spettacolo dal vivo, sotto la guida di Nevio Cavina (lighting designer del festival) e di altri professionisti del settore. Il bando di partecipazione è disponibile sul sito www.claypaky.it/ e www.tonesonthestones.com.
 
 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club