Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Venezia: l'evoluzione dei pavimenti veneziani nel medioevo. Visita guidata Tci

Venezia: l'evoluzione dei pavimenti veneziani nel medioevo. Visita guidata Tci

L’evoluzione dei pavimenti veneziani nel medioevo

(Scheda a cura del Console TCI di Venezia: Donatella Perruccio Chiari)

La visita viene preceduta da una conferenza della prof.ssa Minguzzi sul tema proposto.

 

Le pavimentazioni musive conoscono una nuova ricca stagione tra XI e XII secolo: il fenomeno riguarda molte regioni d’Italia: il successo di questa particolare decorazione è facilmente intuibile proprio inserendo il fenomeno nella cultura del tempo, portata ad una vivace rappresentazione figurativa: il mosaico proprio per le sue caratteristiche poteva essere un valido supporto.

 

Per poter comprendere il successo di questa tipologia pavimentale tra XI e XII secolo occorre innanzitutto cercare di stabilire una sequenza cronologica delle realizzazioni musive; per questo, in mancanza di dati certi e inoppugnabili, bisogna procedere  considerando ogni elemento: le tecniche di costruzione pavimentali, l’uso dei colori, dei materiali, l’adozione di repertori decorativi.

 

Gli esemplari conservati a Venezia raccontano una storia differente rispetto ad altre regioni italiane: l’evoluzione della decorazione dei pavimenti ha una sua linea specifica con caratteristiche peculiari che sfocerà in una tipologia  inequivocabilmente veneziana, pur affondando le radici nella tradizione culturale romana e bizantina.

 

Anche per i pavimenti la cultura medioevale decorativa a Venezia si divide in due epoche ben distinte: prima e dopo la costruzione e decorazione di San Marco.

I pavimenti datati ad epoca precedente a San Marco (esempio: S. Ilario, San Nicolò al Lido) sono caratterizzati dall’uso di tessere  bianco/nero,  mentre quelli post San Marco da tessere e lastrine marmoree di vari colori; differente è anche l’organizzazione della decorazione e gli schemi geometrici adottati.

 

Al termine della conferenza andremo a visitare alcuni esempi di resti di pavimentazioni veneziane in situ.

 

 

Profilo della prof. Simonetta Minguzzi

  • Dal 2002 Professore associato di Archeologia Cristiana e Medievale presso l’Università di Udine
  • Dal 2003  Docente presso il dottorato di ricerca in Scienze dell’Antichità dell’Università di Udine
  • Dal 2008 docente presso la Scuola Interateneo di Specializzazione in Beni Archeologici (università Trieste, Udine, Venezia  Ca’ Foscari)
  • Dal 2013  Docente presso il dottorato di ricerca in Scienze dell’Antichità dell’Università di Venezia  Ca’ Foscari, Trieste, Udine.
  • Dal 2014 Docente e Membro del consiglio del Master  I livello “Valorizzazione turistica dei beni ambientali e culturali” (Università di Udine).

Ha avuto incarichi di docenza presso numerose università italiane e straniere, è stata consulente presso varie Soprintendenze archeologiche riguardo a progetti e studi di scavi archeologici.

Collabora con numerose istituzioni scientifiche ed è corrispondente italiana per varie associazioni archeologiche internazionali ed ha partecipato a innumerevoli campagne di scavo.

Ha partecipato come relatore in moltissimi convegni di studio ed ha fatto parte di numerosi comitati scientifici.

Tra le molteplici e dotte pubblicazioni, segnaliamo tra i vari contributi due monografie:

Rilievi mediobizantini conservati a Venezia: l’esempio di San Marco

Marmi della Basilica di San Marco- capitelli, plutei, rivestimenti, arredi

E molte altre pubblicazioni che riguardano temi veneziani, fra le quali:

Le transenne del matroneo della Basilica di S. Marco in Venezia, Frammenti scultorei nel chiostro di Sant’Apollonia a Venezia. Lastre, plutei e transenne.

Elementi di scultura tardoantica a Venezia: gli amboni di San Marco.

Plutei mediobizantini in San Marco.

Le transenne da finestra di San Marco a Venezia.

Decorazioni a tarsie marmoree e paste vitree in San Marco a Venezia.

Aspetti della decorazione marmorea e architettonica della basilica di San Marco, in Marmi della Basilica di San Marco- capitelli, plutei, rivestimenti, arredi.

Catalogo delle tipologie di capitelli e plutei, in Marmi della Basilica di San Marco- capitelli, plutei, rivestimenti, arredi

 

Altre informazioni utili: 

 - Prenotazioni:  Agenzia Clipper tel:  041 987744

 - Email : luca.gobbo@clipperviaggi.it

 - Tempi di prenotazione: non  prima di tre settimane dallo evento (n° max partecipanti: 30)

 - Quota individuale di partecipazione: Soci € 22,00 - Non soci € 25,00

 - Durata  della visita: la visita si svolge nell’arco della mattinata

 - Pranzo: non previsto

 

Accesso disabili: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club