Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Venezia: La storia delle trasformazioni di Piazza San Marco e la Renovatio Urbis di Jacopo Sansovino

Venezia: La storia delle trasformazioni di Piazza San Marco e la Renovatio Urbis di Jacopo Sansovino

Le iniziative del Corpo Consolare di Venezia

Visita guidata TCI n. 07/17

 

“La storia delle trasformazioni di Piazza San Marco e la Renovatio Urbis di Jacopo Sansovino”

sabato 29 aprile 2017

 

(Scheda a cura del Console TCI di Venezia: Donatella Perruccio Chiari)

 

Porta da mare della città, legata al suo mito fondativo, Piazza San Marco è luogo simbolico della storia e della cultura repubblicana di Venezia, una città che aveva costruito la sua grandezza sulla particolarità della struttura di governo e sulla potenza finanziaria derivante dalle attività commerciali.

 

Ogni edificio che la compone si inserisce in un’idea della Piazza nata tra XII e XIII secolo e arricchitasi nel corso del tempo di nuove necessità, programmi istituzionali e istanze rappresentative della classe di governo, che, non casualmente, andranno ad incidere sulle sue forme a partire dal 1536, durante il dogado di Andrea Gritti (1523-1538).

E’ l’architetto fiorentino Jacopo Sansovino ad attuare attraverso i propri progetti marciani la renovatio urbis voluta dal doge Gritti, grazie all’appoggio di alcuni politici veneziani, che ne condividono la visione e usano l’architettura come strumento di azione politica.

 

La Zecca, la Libreria e la Loggetta, nuove architetture rinascimentali, devono raccontare al mondo con il linguaggio pienamente all’antica (o alla romana, così come lo definiscono le fonti dell’epoca) la forza economica e la stabilità politica della Repubblica.

Da quel momento in avanti ogni intervento sulla platea marciana sarà condizionato da quei progetti.

Obiettivo della visita è rileggere gli edifici che definiscono l’invaso della Piazza alla luce delle originarie destinazioni d’uso, cercando le tracce fisiche del passato, per comprendere la storia e i cambiamenti del principale spazio pubblico della Repubblica di Venezia.

Ogni architettura ci consentirà di aprire dei varchi su determinate fasi storiche e di guidarci tra le motivazioni politiche, le scelte progettuali e le vicende costruttive delle fondamentali trasformazioni sansoviniane.

 

Profilo della prof. arch. Paola Placentino

 

Si laurea all’Università IuaV di Venezia con il massimo dei voti presentando una tesi sul cantiere delle Procuratie Nuove e le trasformazioni di Piazza San Marco tra XVI e XVII secolo.

Nel 2011 consegue il dottorato in storia dell’architettura e dell’urbanistica, presso la Scuola di Dottorato della stessa Università, discutendo la tesi su un manoscritto del XVI secolo contenente disegni di architettura, antica e moderna, conosciuto come ‘taccuino di Michelangelo’ e conservato presso il Musée des Beaux-Arts di Lille (Francia).

Ha presentato le sue ricerche in convegni nazionali e internazionali; ha pubblicato saggi e articoli sull’architettura del Rinascimento, sui disegni d’architettura e sulla loro circolazione a stampa tra XVI e XVII secolo.

Ha collaborato con l’Ècole Française de Rome, Institut de recherche en histoire et archéologie, per la pubblicazione di un database delle fonti archivistiche edite relative all’edilizia nella Repubblica di Venezia.

Dal 2011 collabora alla didattica presso l’Università IuaV di Venezia in corsi di storia della città e dell’architettura (corsi di laurea magistrale) e nell’estate 2016 ha collaborato con l’Università di Padova per tenere lezioni di storia dell’architettura presso la Shanghai Tech Summer School.

Attualmente è titolare di un assegno di ricerca presso l’Università IuaV di Venezia (dipartimento di Architettura, Costruzione e Conservazione) per studiare la committenza patrizia veneziana tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo e l’influenza della bottega di Pietro Lombardo sull’architettura residenziale.

 

Altre informazioni utili: 

Console   TCI accompagnatore:

  • Donatella Perruccio Chiari
  • tel. 348 2660404

 

Visita condotta da: prof. arch. Paola Placentino

 

Prenotazioni solo telefoniche:

 

Tempi di prenotazione:  non  prima di tre settimane dallo evento (fino esaurimento posti).

 

Quota individuale di partecipazione:

  • Soci :           € 13,00
  • Non soci :    € 16,00
  • La radioguida si paga in loco (€ 2,00).

 

Informazioni  utili:

 

luogo : Piazza S. Marco

 

ora   dell’evento: 0re 10,00

 

durata  della visita: la visita si svolge nella mattinata

 

la partecipazione è riservata a: soci (con eventuale accompagnat.) e, salvo posti disponibili, anche non soci.

 

n° max partecipanti:  30

 

pranzo: non previsto

 

ora/luogo del ritrovo: ore 09,45 davanti l’ingresso del museo Correr in piazza S. Marco

 

accesso ai disabili:  si

 

recapito   tel. x emerg.:

fino  al  giorno prima dell’evento 327 5575292, poi 348 2660404

 

Accesso disabili: 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club