Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Vacile (Pd), "pittura rinascimentale friulana - Gli affreschi delle chiese nello Spilimberghese"

Vacile (Pd), "pittura rinascimentale friulana - Gli affreschi delle chiese nello Spilimberghese"

Giorgio Vasari scrisse: “Pare che la natura benigna, madre di tutti, faccia alcuna fiata dono di cose rarissime ad alcuni luoghi, che non ebbero mai di cotali cose alcuna conoscenza; e ch’ella faccia anco talora nascere in un paese di maniera gl’uomini inclinati al disegno et alla pittura, che senza altri maestri, solo imitando le cose vive e naturali, divengono eccellentissimi”.

 

Sulla sponda destra del Tagliamento, in chiese poco lontane tra loro, “eccellentissimi artisti” hanno dipinto i più importanti cicli di affreschi dell’età umanistica, che segnano in modo straordinario l’età rinascimentale del Friuli: il cuore della “via maestra della pittura”.

 

Terre governate da signori colti e opere d’arte religiosa aderenti a piani di ostensione dottrinale, che offrono il fascino della grande arte.

 

“Ed adiviene ancora bene spesso che, cominciando uno solo, molti si mettono a far concorrenza di quello, e tanto si affaticano senza veder Roma,Fiorenza o altri luoghi pieni di notabili pitture, per emulazione l’un dell’altro, che si veggiono da loro uscir opere maravigliose. Le quali cose si veggiono essere avvenute nel Friuli particularmente, dove sono stati a’ tempi nostri, (il che non si era veduto in que’ paesi per molti secoli), infiniti pittori eccellenti mediante un così fatto principio” scrisse Vasari.

Tra essi il maggiore è Giovanni Antonio De’ Sacchis detto “il Pordenone”, il “pictor modernus” di cui si andranno a vedere opere del primo periodo e della maturità e altre completate dal suo erede Pomponio Amalteo. Cicli di affreschi che mostrano l’evoluzione tecnica, estetica, culturale del Pordenone, la sua grandezza di innovatore nella storia dell’arte, al quale i canoni classici rinascimentali vanno ormai stretti e il loro superamento apre la strada al Caravaggio, al Correggio e a gran parte della pittura seicentesca.

Per i soci Touring saranno aperte alcune chiesette solitamente inaccessibili al pubblico. Faranno da guida gli studiosi Alessandro Serena e Ramona Lucarelli, che hanno pubblicato un pregevole volume su quelle chiese.

All’ora di pranzo, degustazione di prodotti tipici accompagnati da vini autoctoni nella Cantina Bulfon di Valeriano, sulle cui etichette sono riprodotti gli affreschi dell’Oratorio dei Battuti (che visiteremo). Visita in cantina, dove sono affrescati tutti i vitigni friulani.

Programma (I partecipanti devono presentarsi muniti di documento d’identità):

  • Ore  9.30 – Ritrovo davanti alla Chiesa di San Lorenzo a Vacile
  • Ore 10.00 – Visita alla Chiesa di San Lorenzo a Vacile - Affreschi dell’abside, Pordenone, 1515 e 1524
  • Ore 11.00 – Chiesa di San Martino a Pinzano - Affreschi della vecchia Chiesa e Pala d’altare Madonna della Misericordia, 1527 e 1525
  • Ore 12.00 – Oratorio dei Battuti a Valeriano - Affreschi della facciata e Pala della Natività, Pordenone, 1524 e 1527
  • Ore 13.00 – Degustazione e visita alla cantina Bulfon di Valeriano
  • Ore 15.00 – Pieve di San Pietro a Travesio - Affreschi dell’abside, Pordenone, Storie di San Pietro, 1516
  • Ore 16.00 – Chiesa di Santa Maria Assunta a Lestans - Affreschi dell’abside con tema della redenzione, Pordenone e Amalteo, 1524 e 1548
  • Ore 17.00 ca. (se c’è tempo) - Chiesa S.Croce a Baseglia –Affreschi dell’Amalteo

 

Altre informazioni sui luoghi toccati dalla visita si trovano nei seguenti volumi, che potranno essere acquistati in loco:

 

  • “LE CHIESE DELLO SPILIMBERGHESE NELLA VIA MAESTRA DELLA  PITTURA” presenta 23 chiese della forania, 160 pagine e altrettante fotografie,
  • con tutte le informazioni sui “Percorsi Culturali” organizzabili. Spilimbergo 2015.
  • “IL DUOMO DI SPILIMBERGO” presenta esauriente lettura storica, culturale ed estetica della più importante chiesa del Friuli, fondata nel 1284.  Spilimbergo 2013.
  • “IL CANTO DEGLI ANGELI” è un libro d’arte per grandi e piccoli uomini che presenta dieci chiese ricche d’arte attraverso un racconto di Alessandro Serena, con fotografie e immagini di due illustratrici di fama internazionale: Alessandra Cimatoribus e Federica Pagnucco e corredato dalla musica di Massimo Melocco per un inedito inno degli angeli. Spilimbergo 2015.

Curricula Guide:

 

  • Alessandro Serena vive e lavora a Spilimbergo (Pn) dove è nato nel 1953.
  • Grande appassionato di arte e musica classica, fin da giovane si cimenta nella scultura, nella pittura, nella grafica e produce disegni per mosaico. Con studi classici, di ingegneria e architettura è stato insegnante di disegno e tecnologia in scuole professionali e dal 1981 al 1983 ha aperto una galleria d’arte promuovendo mostre anche all’estero. Cura la gestione e l’allestimento di mostre d’arte. Dal 1989 è impegnato nella commissione cultura e scuola della parrocchia di Spilimbergo di cui oggi è coordinatore, ha organizzato molte mostre del libro e della stampa cattolica, e mostre fotografiche atte a riproporre all’attenzione della comunità il ricco patrimonio di arte sacra e cultura religiosa presente nella forania di Spilimbergo. Nel 2010 ha organizzato a Spilimbergo il convegno nazionale “Arte e architettura linguaggi per la fede”, e dal 2005 assieme alla moglie ha portato in Friuli con grande successo le edizioni della biennale mostra internazionale di illustrazione “i colori del sacro”, arricchendola di proposte di laboratori creativi ed eventi tematici,  consolidando una consuetudine di accoglienza turistica nella città del mosaico. Ha ideato e cura il progetto “Percorsi Culturali nello spilimberghese, un territorio d’arte tra ’300 e ’600”, promuovendo nel territorio la cultura del bello.
  •  
  • Ramona Lucarelli, classe 1985, laureata in storia dell’arte a Trieste, ha collaborato con la biblioteca e l’ufficio cultura del comune di Spilimbergo, è segretaria dell’Azione Cattolica e collabora con gli uffici del turismo e di arte sacra della Diocesi Concordia-Pordenone.

 

 

Altre informazioni utili: 

Informazioni: www.touringclub.it/voci-del-territorio/friuli-veneziagiulia
 - Prenotazioni obbligatorie entro 31 marzo contattando: karin@viadegliartistiviaggi.com - teresa@viadegliartistiviaggi.com Tel. +39040632537
 - In collaborazione con: La Via degli Artisti - Agenzia Viaggi, Tour Operator Incoming e Nord Est Guide Trieste, via degli Artisti, 2 Tel. +39040632537 - Fax +390404606235
 - Quota di partecipazione (compresa degustazione all’ora di pranzo): Soci TCI 30 euro - Non Soci  37 euro - Bambini fino a 10 anni gratis - Dai 10 ai 18 anni 12  euro.
 - Visita con auto propria; ma a raggiungimento di un numero minimo di adesioni sarà organizzato un pullman da Trieste con tappe lungo la strada per far salire i partecipanti. Costo a persona 24 €.

 - Assistenza del Vice Console TCI Ario D’Andrea, cell. 337232188
 - Assicurazione infortuni e RC a cura del TCI

 - Attenzione: I partecipanti devono presentarsi muniti di documento d’identità.

 

 

 

 

 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club