Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Tesoro Italia: "120 annni della ferrovia Avellino - Rocchetta S. Antonio" a cura del CdT Paesi d'Irpinia

Tesoro Italia: "120 annni della ferrovia Avellino - Rocchetta S. Antonio" a cura del CdT Paesi d'Irpinia

Programma di massima 

10,00 – Ritrovo dei partecipanti (con mezzi propri) a Lapio (Av), presso Piazza del Municipio, visita guidata del Paese, momento istituzionale con il Sindaco Natalino Fabrizio e i rappresentanti del Tci

13,30 – pranzo libero a cura dei partecipanti

nel pomeriggio: Ponte Principe della Ferrovia Avellino Rocchetta Sant’Antonio, simbolo per la provincia di Avellino della campagna del Touring Club Italiano TESORO ITALIA / PATRIMONIO NEGATO

Partecipanti min./max.: 15 / 50

Organizzatore: Touring Club Italiano

Club di Territorio “Paesi d’Irpinia”

Email: irpinia@volontaritouring

La visita

LAPIO

Lapio – 500 m slm - 1.679 abitanti - Conserva resti del castello e il Palazzo baronale dei Filangieri, nei cui saloni sono conservati pregevoli affreschi. Ha subito qualche danno durante il terremoto del 1980. Interessanti ed antiche chiese abbelliscono il borgo, tra cui la chiesa matrice di Santa Caterina d'Alessandria, ricca di opere d'arte, contenente, tra l'altro, la monumentale tomba del cardinale Giuseppe Caprio. In locali adiacenti sono custodite i pregiati gruppi statuari dei "misteri", dette le "tavolate",che escono durante la celebre processione del venerdì santo. Il territorio di Lapio è famoso per la sua eccellenza vitivinicola: è la capitale del famoso vino DOCG “FIANO”.

FERROVIA AVELLINO / ROCCHETTA SANT’ANTONIO

La ferrovia Avellino - Rocchetta Sant'Antonio è una linea che collega Avellino con la zone interne dell'Irpinia, toccando anche dei comuni in provincia di Potenza, fino ad arrivare alla stazione di Rocchetta Sant'Antonio - Lacedonia (una volta provincia di Avellino, poi Foggia). Inaugurata il 27 ottobre 1895, non è percorsa da treni a partire dal cambio d'orario ferroviario del 12 dicembre 2010. Il tratto della linea su cui gravitava il maggior bacino d'utenza era compreso tra Avellino e Lioni.

Le proposte per una ferrovia di collegamento trasversale attraverso le valli dei fiumi Calore, Sabato e Ofanto risalgono agli anni settanta del XIX secolo ma trovarono difficoltà ad essere accolte per tutta una serie di motivazioni, non ultime quelle di una difforme valutazione del tracciato da progettare. Trovarono tuttavia accoglimento nella lista di quelle da costruire incluse in 3acategoria nella lista della legge Baccarini del 1879.

IL CLUB DI TERRITORIO “PAESI D’IRPINIA” DEL TCI 

Con riferimento alla campagna 2015 Tesoro Italia /Patrimonio Negato il Club di Territorio “Paesi d’Irpinia” ha individuato quale sito “negato” per la provincia di Avellino la ferrovia Avellino - Rocchetta Sant’Antonio, “sospesa” su decisione della Regione Campania, dal 12 dicembre 2010.

La più antica linea ferroviaria dell’Irpinia la Avellino – Rocchetta Sant’Antonio, tra le più antiche della Campania, fu inaugurata nel suo intero percorso il 27 ottobre del 1895.

Senza voler inseguire modelli, ma seguendo la naturale inclinazione dei luoghi, ci piacerebbe trasformare questa tratta nella ferrovia del gusto, delle cultura contadina, dell’enogastronomia di qualità, del paesaggio, della natura. L’Avellino Rocchetta è un parco tematico, rappresenta un viaggio emozionale nella terra del vino, del paesaggio, della luce, del vento. La tratta, opportunamente potenziata e ristrutturata, potrà collegare l’Alta Irpinia e la Valle del Calore ai nodi dell’alta velocità, ridando così valore alla funzione principale per la quale fu costruita: un efficiente trasporto pubblico su ferro tra i due mari.

La linea ferroviaria Avellino Rocchetta può avere un nuovo significato come infrastruttura a servizio dello sviluppo della cultura e del turismo dell’Irpinia:

  • È la ferrovia delle acque: attraversa e lambisce in più punti i fiumi Sabato, Calore ed Ofanto.
  • È la ferrovia dei grandi vini docg: attraversa i territori, servendoli con stazioni dei comuni degli areali del Taurasi e del Fiano.
  • È la ferrovia del Parco Naturalistico Regionale dei Monti Picentini.
  • È la ferrovia delle aree a tutela della biodiversità.
  • È la ferrovia dei Borghi: storia, cultura ed identità territoriale.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club