Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Sessa Aurunca: i riti della Settimana Santa "l'Ufficio delle Tenebre"

Sessa Aurunca: i riti della Settimana Santa "l'Ufficio delle Tenebre"

Sessa Aurunca (m. 203 s.l.m.) è il primo comune della Provincia di Caserta per estensione territoriale (162,18 Kmq) con circa 22.000 abitanti.
È città d’arte, cultura e storia soprattutto per il suo centro storico, ricco di testimonianze archeologiche ed artistiche.
Il suo territorio spazia dai monti al mare, con paesi arroccati sulle colline e scenari paesaggistici che conservano le loro caratteristiche storiche.
È posta al confine tra Campania e Lazio e presenta gli aspetti austeri dei centri medievali, mantenendo ancora intatto l’antico nucleo urbano, impostato sulle preesistenze preromane e romane.
Monumenti significativi sono la Cattedrale romanica, il Teatro Romano, il Castello Ducale, il Criptoportico e il Ponte degli Aurunci.

Nel vasto patrimonio delle tradizioni popolari sacre italiane, i riti della Settimana Santa sono sicuramente da annoverare tra i momenti di più intensa religiosità popolare, vissuti con partecipazione unica ed emotiva dall’intera comunità sessana, secondo ritualità aggreganti articolate, espressione di una cultura che unisce genti della stessa radice antropologica.
Questo consente alla Settimana Santa di Sessa Aurunca di essere un unicum culturale che si collega ai famosi riti pasquali di Siviglia e Cordoba in Spagna e di Sorrento, Taranto e Trapani in Italia.
Il calendario dei riti inizia fin dai primi giorni di Quaresima e culmina proprio nei giorni della Passione del Cristo, nel momento in cui tutta la città partecipa ai vari eventi, scanditi dalle processioni penitenziali delle Confraternite, dal lunedì santo al mercoledì santo, dall’Ufficio delle Tenebre, che si tiene la sera del mercoledì, all’adorazione del Sacramento, del giovedì, e dalla processione dei “Misteri” del venerdì sera a quella dei misteri dell’ Addolorata e della Deposizione del sabato mattina.
Il tutto in un turbinio di passioni, di tradizioni, di riti, di fede che esce fuori dal chiuso delle chiese e si svolge sui sagrati, nelle piazze, nelle strade, che diventano scenografia di un pathos senza testo, in cui ognuno, bambino e/o adulto, si sente attore, protagonista e/o comparsa.
L’Ufficio delle Tenebre, detto popolarmente “terremoto”, è uno di questi riti, che ha mantenuto nei decenni la sua assoluta bellezza ed interiorità.
E’ una funzione liturgica che apparteneva, un tempo, ai “Mattutina Tenebrarum”, cioè a quel tessuto di riti e preghiere che riempie di poesia e passione la Settimana Santa.
La funzione, che si svolge nella chiesa di San Giovanni a Villa (adiacente la villa comunale), si articola su vari testi sacri, tra cui le Lamentazioni del Profeta Geremia, i Trattati di Sant’Agostino, le Epistole di San Paolo e su diversi sermoni, letti e cantati, tutti rigorosamente in latino, con l’accompagnamento dell’ harmonium, dai confratelli dell’Arciconfraternita del SS. Crocifisso, che si tramandano, di generazione in generazione, questo privilegio.
Dopo ogni cantico si spegne una delle quindici candele poste sulla “Saetta”, un grande candeliere a forma triangolare, fino a quando non rimane una sola candela che, dopo il cantico del Miserere e del Benedictus, e dopo il “terremoto” per la morte del Cristo, nascosta dietro all’altare, riappare alla fine della funzione per annunciare la luce del Cristo.

 

Partecipanti: max 30 persone 

La manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Touring Club Italiano. Non sono previsti costi di ingresso per la visita alla Cattedrale e per assistere all’Ufficio delle Tenebre. 

 

Le prenotazioni sono aperte e si chiuderanno entro il 21 marzo 2016. 

Altre informazioni utili: 

Programma di massima 
. 16,30 – arrivo partecipanti (con mezzi propri) a Sessa Aurunca (parcheggio libero sottostante via Aldo Moro) 
. 17,00 - ritrovo presso la Cattedrale e visita guidata della stessa in attesa processione penitenziale della Confraternita del SS. Rosario
. 18,30 - trasferimento Chiesa di S. Giovanni a Villa per assistere all’Ufficio delle Tenebre
. 19,30 - inizio Ufficio delle Tenebre
. 21,30 cena libera, con piatti tipici della tradizione, a carico dei partecipanti 

 

è necessaria la prenotazione presso il Club di Territorio “Terra di Lavoro” inviando una email a:
terradilavoro@volontaritouring.it 

oppure telefonando a:  

333/9808553 (Antonio La Gamba) 

Le prenotazioni sono aperte e si chiuderanno entro il 21 marzo 2016

Partecipanti: max 30 persone 

La manifestazione è gratuita per i soci e gli amici del Touring Club Italiano. Non sono previsti costi di ingresso per la visita alla Cattedrale e per assistere all’Ufficio delle Tenebre. 

I soci e gli amici del Touring Club Italiano regolarmente iscritti alla manifestazione sono coperti da apposita polizza assicurativa per la responsabilità civile. 

Il Volontario Touring accompagnatore ha la facoltà di variare l’itinerario. La manifestazione si effettua anche in caso di pioggia. 

Il Club di Territorio “Terra di Lavoro” del Touring Club Italiano si riserva il diritto di accettare o meno la prenotazione.

Manifestazione organizzata per i soci e gli amici del TCI e soggetta al regolamento della Commissione regionale consoli della Campania. 

Sono ammessi in via eccezionale i non soci perché possano constatare la qualità e l'interesse delle nostre manifestazioni, e quindi associarsi.