Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • San Cataldo (LE) - Visita del Castello di Acaya ed esibizione delle Frecce Tricolori

San Cataldo (LE) - Visita del Castello di Acaya ed esibizione delle Frecce Tricolori

San Cataldo (LE) - Visita Tci del Castello di Acaya e partecipazione alla manifestazione aerea sul lungomare di San Cataldo con le  Frecce Tricolore-

Acaya è una frazione di 450 abitanti  di Vernole in provincia di Lecce nel cuore del Salento.

Il piccolo centro di Acaya è un esempio di città fortificata, con schema viario a maglia ortogonale, dell'Italia Meridionale del XVI secolo. È situato a 5 km dal mare Adriatico e dalla Riserva naturale statale Le Cesine.

 

Programma

ore 08,00: raduno dei partecipanti presso la sede dell’Associazione Arma Aeronautica (A. A. A.)

di Via N. Brandi, 29 – BRINDISI;

ore 08,15: partenza in pullman G. T. per ACAYA frazione di Vernole (LE) con eventuale sosta al Foro Boario di Lecce (nei pressi dell’Hotel Tiziano).

ore 09,30: arrivo a ACAYA e raduno partecipanti nei pressi dell’ingresso del Castello Aragonese e incontro con i partecipanti con mezzi propri;

ore 09,45: inizio della visita guidata della Chiesa parrocchiale della Madonna della neve e a seguire del Castello;

ore 12,00: Pranzo presso il Ristorante di Acaya;

ore 14,20: trasferimento sul litorale adriatico attraverso la riserva statale naturale “Le Cesine” per assistere alla manifestazione aerea che si concluderà con l’esibizione delle Frecce Tricolori.

ore 18,30 partenza per Brindisi;

ore 20,00  arrivo a Brindisi e fine del viaggio.

 

L'antico borgo di Segine, di epoca medievale, entrò a far parte della Contea di Leccee nel XII secolo. Donato dagli Angioini al Convento di San giovanni Evangelista di Lecce, fu concesso in feudo nel 1294 da Carlo II d'Angiò a Gervasio dell'Acaya. Gli Acaya tennero il feudo per tre secoli. Assunse il nome di Acaya nel 1535, quando Gian Giacomo dell'Acaya, "regio ingegnere militare" di Carlo V, fortificò il centro costruendovi la cinta muraria ed il fossato, e aggiunse bastioni, baluardi e fossato al castello fatto edificare dal padre Alfonso dell'Acaya nel 1506. Con la morte di Gian Giacomo dell'Acaya nel 1570, il feudo passò nel 1575 al Regio Fisco e successivamente, nel 1608  fu acquistato da Alessandro De Monti. Per il borgo di Acaya iniziò il periodo di irreversibile decadenza che degenerò dopo la devastazione ottomana del 1714. Verso la fine del XVII secolo, estintosi il ramo principale della famiglia De Monti, il feudo tornò alla Corte Regia che nel 1688 lo vendette ai De Monti-Sanfelice i quali, nello stesso anno lo vendettero ai Vernazza. Questi furono gli ultimi feudatari fino all'eversione della fedautalità  nel 1806.

 

Quota individuale di partecipazione:Soci TCI ed A. A. A.con pullman   € 45,00 - con mezzi propri € 40,00

Non soci con pullman    € 50,00  - con mezzi propri € 45,00

 

La quota comprende: Assicurazione Europ Assistance;Trasporto in pullman G.T; Pranzo con bevande incluse (¼ di vino e ½ acqua); Guida; Presenza di un accompagnatore per tutta la durata del viaggio;

 

La quota non comprende:

Le mance, i biglietti d’ingresso ai musei e tutto quanto non specificato nel presente programma.

 

Adesioni entro il 10 agosto 2017 e/o fino al completamento dei posti (52 Pax.).

 

IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE VARIAZIONI, MODIFICHE, ERITARDI E/O CANCELLAZIONI A CAUSA DI EVENTI NON DIPENDENTI DALLA VOLONTA’ DELL’ORGANIZZATORE.

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club