Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Sagra "Gnumeredde Suffuchete" a Locorotondo

Sagra "Gnumeredde Suffuchete" a Locorotondo

La manifestazione, come le precedenti, è organizzata dall’Associazione Turistica “Pro-Loco” con il patrocinio della Regione Puglia, della Provincia di Bari e della Civica Amministrazione. Protagonisti della “Sagra”, da un quarto di secolo, i fumanti e profumati piatti di involtini bianchi di trippa, ben preparati e innaffiati dall’immancabile vino bianco doc della “Cantina del Locorotondo”. Va detto subito che il termine, antichissimo per la cucina locorotondese, (involtini soffocati) viene dal modo di cottura di “gnumerèdde”. Proviamo ad illustrare, in breve, la ricetta con l’aiuto di Mimmo Maggi, già capitano della squadra nazionale cuochi: “lavate le budella di agnellone, possibilmente con acqua acidulata (aceto o limone), con queste vengono avvolte le listelle di trippa ben pulita, insieme alle foglie di prezzemolo. Gli involtini, a sua volta, vengono sbollentati in acqua e adagiati in una pignatta di creta; aggiungere, quindi, abbondante cipolla tagliata a fettine, pomodorini schiacciati, listarelle di formaggio pecorino, coste di sedano, peperoncino e acqua ¾ della pignatta; coprire quest’ultima con una coppetta piena di acqua e lasciare cuocere lentamente (per soffocamento) fino a completa cottura. Alla fine dovrà risultare un brodo stretto e gustoso. Il piatto va servito con crostoni di pane casereccio, spolverato di formaggio pecorino”.