Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Roma: "Pablo Echaurren. La contropittura" alla Gnam

Roma: "Pablo Echaurren. La contropittura" alla Gnam

Il fulcro della mostra che la Galleria nazionale d'arte moderna e contemporanea dedica a Pablo Echaurren è rappresentato dall'impegno politico che connota la sua ricerca. Pittore ad appena 18 anni, nel 1977 decide di abbandonare la professione per immergersi nel clima sociale complesso e teso del periodo. Nell'idea del superamento dell'arte a favore della creatività della vita, Echaurren trova linfa per le sue pagine ironiche e satiriche e per le sue future elaborazioni pittoriche.

L'esposizione parte dal periodo della sospensione dell'attività propriamente artistica; non si tratta quindi di una antologica, ma di una mostra tematica che intende mettere in luce l'aspetto più importante dell'arte di Echaurren e il suo avanguardistico contributo al pensiero contemporaneo.
 
Il percorso espositivo, che presenta oltre 200 opere dell'artista - tele, disegni, collage - dagli anni Settanta ad oggi e un'ampia sezione di documentazione, comincia con i lavori d'esordio, i "quadratini", acquerelli e smalti di piccole  dimensioni che riflettono i miti generazionali (la politica, la musica) e le inclinazioni personali (per le scienze naturali, il collezionismo). La sezione centrale e cuore della mostra è dedicata ai disegni e collage (qui esposti per la prima volta) legati all'esperienza dei cosiddetti "Indiani metropolitani". In questo ambito appare evidente il desiderio di trasformare l'esclusiva ricerca di Marcel Duchamp in uno strumento a disposizione di tutti, secondo un progetto di collettivizzazione dell'avanguardia storica.

Seguono una serie di grandi tele degli anni Ottanta e Novanta, dedicate agli eventi contemporanei e alla problematica ambientale, e alcuni collage degli anni Novanta composti con manifesti politici e pubblicitari.
La mostra illustra anche le più recenti «pitture da muro», una serie di quadri sul sistema dell'arte che rivelano la dimensione critica del lavoro dell'artista e i lavori di dimensioni minori, come le "Decomposizioni floreali". L'attenzione è pertanto focalizzata sulla "contropittura" di Echaurren.
Altre informazioni utili: 
Biglietto intero 8 euro, ridotto 4 euro