Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Roma: "Istituto Superiore Antincendi"

Roma: "Istituto Superiore Antincendi"

L’Istituto, esempio tra i più significativi di architettura industriale a Roma, è inserito in un’area sulla quale sono stati costruiti tra la fine dell’800 e i primi del 900 una serie di fabbricati destinati ad ospitare i nuovi esercizi commerciali e industriali di Roma Capitale (1870). Il complesso architettonico dell’Istituto, progettato dall’Ing. Tullio Passarelli e i cui lavori sono stati terminati nel 1909, aveva una destinazione d’uso di Magazzini Generali di Roma. Costituisce uno dei primi esempi di opera in cemento armato della Capitale e riveste una notevole importanza sia per le sue dimensioni sia per la particolarità del sistema di trasporto delle merci (carri ponte), realizzato con imponenti strutture metalliche che si spingono fino al Tevere, dove dalle imbarcazioni venivano scaricate le merci da stoccare  all’interno dei fabbricati. Gli stessi impianti di trasporto erano utilizzati anche per il carico dagli autocarri o vagoni ferroviari, questi ultimi posizionati su due binari ubicati in testata agli edifici e collegati alla linea ferroviaria di Roma-Civitavecchia. Gli edifici, realizzati in blocchi di tufo con ricorsi in mattoni, si rifanno all’architettura del nord Europa di fine ‘800 e hanno uno stile detto “brutalista”, essenziale e funzionale. All’interno degli edifici si sviluppa un tema architettonico contrapposto: in un merletto austero di solai e ballatoi sottolineanti la longitudinalità della struttura insieme ai binari dei carri-ponte. Cessate le attività commerciai tra gli anni Sessanta e Settanta, dopo un periodo di abbandono nel 1985, il Ministero dell’Interno, proprietario dell’area, l’ha destinata all’Istituto Superiore Antincendi del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco; i lavori di ristrutturazione, durati fino al 1997, sono stati condotti con il preciso obiettivo di riqualificare gli spazi, adattando il complesso alle nuove esigenze, con particolare riguardo al mantenimento delle caratteristiche originali della struttura. A partire dal 2002, in seguito al riordino del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, l’Istituto Superiore Antincendi, nell’ambito della Direzione Centrale per la Formazione, ha acquisito propria autonomia gestionale, provvedendo alla funzione specifica di Alta Formazione e Qualificazione per i funzionari e i comandanti del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco. Proseguiremo la nostra passeggiata nel quartiere Ostiense, costeggiano il Tevere, alla scoperta delle altre strutture industriali oggi ancora dismesse che, tra fine Ottocento ed inizio Novecento, caratterizzarono questa zona facendone il distretto produttivo più importante della città: lo Stabilimento del Gas con i caratteristici Gazometri, la Centrale termoelettrica Montemartini, i Mercati Generali, il Consorzio Agrario, gli impianti della Mira Lanza e dei  Molini Biondi, l’ex-Dogana, il Ponte dell’Industria. Su tutti domina il grande Gazometro, simbolo del quartiere e della Roma moderna.

 

NOTE INFORMATIVE:  

Modalità di prenotazione | Ci si può prenotare telefonando allo 06-36005281 oppure scrivendo un'email a libreria.ptroma@touringclub.it e per aderire è necessario comunicare i dati del Socio e il recapito telefonico.

Modalità di pagamento | Le quote delle visite prenotate devono essere versate esclusivamente c/o il Punto Touring di Roma in Piazza Ss. Apostoli 62/65 ENTRO SETTE GIORNI SUCCESSIVI ALLA DATA DI PRENOTAZIONE. I Soci possono inoltre pagare mediante autorizzazione al prelievo da carta di credito (che verrà effettuato al momento della prenotazione) inviando una comunicazione scritta via mail o fax al Punto Touring, oppure con bonifico bancario intestato a Touring Servizi Srl alle seguenti coordinate bancarie: Banca UBI codice Iban IT72 O054 2801 6010 0000 0035 089 specificando la visita guidata e inviando la fotocopia del versamento al numero di fax 06-36005342 oppure via email all'indirizzo libreria.ptroma@touringclub.it  

Modalità di annullamento | Per motivi fiscali le eventuali disdette di visite giornaliere o di mezza giornata, non danno diritto ad alcun rimborso. Si potrà procedere al rimborso qualora la disdetta venga comunicata CON TRE GIORNI DI ANTICIPO e ci siano le premesse per una eventuale sostituzione (lista di attesa). In caso di annullamento della visita guidata le quote verranno rimborsate entro e non oltre 30 giorni dalla data dell’evento (qualora il pagamento fosse stato effettuato tramite bonifico, è necessario comunicare il proprio IBAN per ottenere il rimborso).

Altre informazioni utili: 

Quota di partecipazione: Socio e accompagnatore:  €  8,00         Non Socio:  €  11,00
Sistema di amplificazione: € 1,50 (da pagare in loco)

In collaborazione con: 

Vantaggio per i Soci

Quota di partecipazione ridotta