Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Roma: "Incontri di Archeoantropologia"

Roma: "Incontri di Archeoantropologia"

Dagli studi di archeologia fino alle esperienze moderne dell'antropologia culturale, capire l'antichità per capire i nostri tempi
 
 

Giovedì 6 aprile - IL MONDO MAGICO

Attraverso il potere della parola, così come questa si esprime nella gnosi, l’uomo cerca di alterare le sorti del suo destino. L’azione verbale, creatrice di sortilegi e incantamenti, come la musica, si “trasmette per contagio” come potremo osservare nell’interessante fenomeno del Tarantismo. Dal Sud d’Italia al Galles, in viaggio su una rotta insolita e accompagnati da Orlando Furioso, conosceremo il pensiero magico, sempre in bilico fra sortilegio e religione verso le sonorità imitative dei punti cardinali.

 

Giovedì 20 aprile - FIGLI DELLE STELLE

Segno di buona sorte è “essere nati sotto una buona stella” perché, da sempre, gli astri sono simboli dell’ordine cosmico in grado di influenzare quello umano. Una moltitudine di stelle ha affascinato il genere umano: dalla stella cometa a quella di Davide, attraverso un universo di simboli e significati, Cinesi, Inca e Aztechi le consideravano dame di corte della Luna, fino a che qualcuno iniziò a “codificare” il loro messaggio nell’oroscopo, la forma più conosciuta di divinazione giunta fino a noi insieme ai Tarocchi. In questo incontro scopriremo i significanti dell’oroscopo e le qualità delle Lame dei tarocchi come immagini sapienzali che aprono alla conoscenza del sé, vero e unico strumento dell’uomo contro l’incertezza della sorte.

 

Giovedì 27 aprile - HOMO LUDENS

Il gioco è un’attività decisiva presente in ogni cultura umana e si interseca con il senso del sacro e delle sue declinazioni: è uno spazio magico, separato dalla realtà comune, nel quale le regole della vita quotidiana vengono sospese. Tali regole, però, non alludono a quelle della vita perché non le simulano né le sottintendono in quanto il gioco è un’attività “in perdita”, cioè fine a se stessa. Dal Gioco del Mondo a quello degli scacchi, indagando anche l’essenza del giocattolo, strumento espressivo del gioco, scopriremo i principali significati di questa attività vecchia quanto il mondo, capace di divertire ed unire ma anche separare e distruggere.

 

Giovedì 4 maggio - A FIOR DI PELLE

La prima tela, oggetto dell’espressione artistica umana, è la pelle. Saturata di inchiostro sottocutaneo e abbellita dal trucco, esprime il bisogno dell’uomo di adeguare il suo corpo al canone estetico imposto dal paradigma dominante. Da sempre il colore della pelle, l’igiene, i tatuaggi e i piercing, sono significanti sociali molto potenti, capaci di dare all’uomo una collocazione sociale difficilmente modificabile. La nostra ricerca racconterà di questo “fatto sociale totale” - la pelle- e di tutte le sue declinazioni, dalla mortificazione voluta dalla morale Medioevale alla odierna rivoluzione delle modificazioni corporali così come sono state interpretate dai più innovativi artisti contemporanei.

 

Giovedì 18 maggio - LA VASAIA GELOSA

I miti raccontano di un’epoca in cui non si conosceva ancora l’uso del fuoco e dove l’uomo sfidava le tenebre soltanto con il chiarore della luna. Poi venne un tempo in cui i nostri antenati rubarono il fuoco al sole, forse, oppure scoprirono il suo segreto dagli animali o, incredibilmente, dalle creature che popolano le acque più scure; quello che è certo è che il fuoco portò agli uomini un grandissimo dono: la ceramica. Questo momento cruciale segna il passaggio dallo stato naturale a quello culturale e il ceramista, come un Demiurgo, diventa il depositario di una nuova saggezza. Un breve, appassionante viaggio attraverso i miti più belli sull’origine del fuoco e della ceramica, vera metafora dell’antico potere magico e riproduttivo dei nostri antenati.

 

Giovedì 25 maggio - LE CROCIATE

Le crociate non indicano solamente una serie di guerre combattute dai popoli cristiani d’Europa contro i musulmani al fine di liberare il Santo Sepolcro, ma si riferiscono anche ad altri eventi bellici interni al mondo cristiano volti a sradicare l’eresia. Il nostro percorso partirà dall’origine dell’αρεσις, così come descritta nella Scuola Pitagorica e poi da San Tommaso nella Summa Theologiae, fino alla sua condanna negli Atti degli Apostoli per poi soffermarci sulle motivazioni e gli esiti della crociata contro gli Albigesi nel XIII secolo. Un affascinante viaggio alla scoperta di una piccola parola che, cambiando di segno, ha cambiato anche la direzione della storia.

 

Giovedì 1 giugno - ODEPòRICO

Il senso del viaggio si può declinare in molti modi: come un sogno, un’iniziazione, una divinazione, un potlatch, una scoperta. Attraverso lo sguardo di due giganti dell’antropologia, Bronislaw Malinowski e Claude Levi Strauss, osserveremo la meraviglia dell’uomo e dell’etnologo davanti al temporaneo abbandono della propria cultura per immergersi in quella che lo ospita.  Una costante, e talvolta estenuante, ricerca del senso del viaggio che va oltre il semplice punto di vista emico del ricercatore e che cerca di afferrare il vero significato del viaggio più importante che l’uomo può intraprendere: quello alla scoperta di se stesso.

Altre informazioni utili: 

Quota di partecipazione (singolo incontro): Soci € 12,00  -  Non Soci € 15,00

Quota di partecipazione (intero corso): Soci € 70,00  -  Non Soci € 85,00    

 

I testi consigliati durante il corso saranno disponibili con uno sconto speciale del 15% (per i Soci) e del 10% (per i non Soci)

Vantaggio per i Soci

Quota di partecipazione ridotta