Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Roma: "Il Quartiere Coppedè"

Roma: "Il Quartiere Coppedè"

Oltre al centro storico di Roma, ai suoi palazzi straordinari, ai suoi monumenti, alle sue chiese, esistono anche altri luoghi, altre zone, altri edifici di Roma che meritano assolutamente di essere scoperti e conosciuti, perchè di grande e straordinaria bellezza. Una quarantina di edifici nel bel mezzo del residenziale quartiere romano denominato “Trieste, Salario” si distinguono per lo stile fantasioso, inconsueto, originale ma molto elegante. Sono tutti concentrati intorno a Piazza Mincio e rappresentano un’oasi di stile del tutto particolare all'interno del panorama cittadino: è il Quartiere Coppedé dal nome dell’architetto che lo progettò e lo fece costruire nei primi decenni del Novecento, su commissione della Società Anonima Edilizia Modern, riempiendolo di citazioni stilistiche e di creazioni fantasiose, dal liberty al neoclassico. Sul lato di accesso da via Tagliamento, il “quartiere” propone un grande arco che collega due palazzi e svolge la funzione di porta d'ingresso. Al centro dell’arco un enorme lampadario in ferro battuto. Sulla piazza, in centro, la splendida Fontana delle Rane. Una parte delle costruzioni ricorda la città di Firenze ed i suoi edifici; in particolare nel complesso denominato “Villini delle fate” che riportano anche riferimenti a Dante e Petrarca. Poco distante, sul lato di via Brenta, la città di riferimento invece è Venezia con il Leone di San Marco e il disegno di un veliero. I materiali che caratterizzano le costruzioni della zona sono la terracotta, il travertino, il marmo, il vetro, il ferro, il legno e i laterizi. Tutti gli edifici del quartiere sono eleganti e suggestivi, con decorazioni che rappresentano un ragno, un gallo o una lupa tra torri e loggette, piccoli giardini, bassorilievi e mura dipinte. Un sito di questo genere non poteva passare inosservato a chi fa di professione il rappresentante di immagini” (Federico Fellini). Dario Argento, in particolare, ambientò qui il film “L’uccello dalle piume di cristallo”.

Ci dirigeremo, poi, verso Villa Torlonia per ammirare la Casina delle Civette, museo della vetrata artistica ed eccellenza del liberty romano.

 

 

 

NOTE INFORMATIVE:  

Modalità di prenotazione | Ci si può prenotare telefonando allo 06-36005281 oppure scrivendo un'email a libreria.ptroma@touringclub.it e per aderire è necessario comunicare i dati del Socio e il recapito telefonico.

Modalità di pagamento | Le quote delle visite prenotate devono essere versate esclusivamente c/o il Punto Touring di Roma in Piazza Ss. Apostoli 62/65 ENTRO SETTE GIORNI SUCCESSIVI ALLA DATA DI PRENOTAZIONE. I Soci possono inoltre pagare mediante autorizzazione al prelievo da carta di credito (che verrà effettuato al momento della prenotazione) inviando una comunicazione scritta via mail o fax al Punto Touring, oppure con bonifico bancario intestato a Touring Servizi Srl alle seguenti coordinate bancarie: Banca UBI codice Iban IT72 O054 2801 6010 0000 0035 089 specificando la visita guidata e inviando la fotocopia del versamento al numero di fax 06-36005342 oppure via email all'indirizzo libreria.ptroma@touringclub.it  

Modalità di annullamento | Per motivi fiscali le eventuali disdette di visite giornaliere o di mezza giornata, non danno diritto ad alcun rimborso. Si potrà procedere al rimborso qualora la disdetta venga comunicata CON TRE GIORNI DI ANTICIPO e ci siano le premesse per una eventuale sostituzione (lista di attesa). In caso di annullamento della visita guidata le quote verranno rimborsate entro e non oltre 30 giorni dalla data dell’evento (qualora il pagamento fosse stato effettuato tramite bonifico, è necessario comunicare il proprio IBAN per ottenere il rimborso).

Altre informazioni utili: 

Quote:  Socio e accompagnatore: € 8,00      Non Socio: € 11,00

In collaborazione con: 

Vantaggio per i Soci

Quota di partecipazione ridotta