Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Roma: "Il Museo della Mente"

Roma: "Il Museo della Mente"

Nel 1978 c’erano ancora 100.000 internati in Italia e più di un milione in Europa. Per molti di noi oggi è incomprensibile. Fino al 1978 era un giudice a decidere su un internamento e non un medico. Perché? Perché esisteva un’opinione pubblica che permetteva questo solo 30 anni fa e come si riuscì a seminare e diffondere una cultura alternativa nel trattamento delle persone malate di mente? E’ davvero maggioritaria questa cultura, oggi? L’elettroshock venne inventato dal Prof. Cerletti nel 1937 e sperimentato per la prima volta proprio nel manicomio di Roma. Perché si usava e perché c’è un dibattito ancora aperto sulla sua utilità? Quanti si rendono conto che l’esperienza di Basaglia in Italia superò nell’approccio le avanzate esperienze francesi, inglesi e americane in campo psichiatrico? Ma qual era in definitiva il suo diverso approccio che incardinò lo spirito della famosa legge 180 che porta oggi il suo nome?
Si cercherà di rispondere a queste ed altre domande intrecciando un racconto peripatetico a tappe interpretate. Passeggiando così esternamente (entrando fuori) ai padiglioni ospedalieri presenti in quello che oggi è un meraviglioso parco nel quartiere Monte Mario, incontreremo anche Adriano Pallotta, ex infermiere del Santa Maria della Pietà, che ha collaborato per le fiction su Basaglia e i documentari sul Santa Maria o su temi di salute mentale (non ultimo “La pecora nera” di Celestini), dove ci racconterà, oltre ad alcuni aneddoti, il famoso blitz al Padiglione 16 del 1974. Si “uscirà dentro” poi, varcando la soglia del meraviglioso Museo Laboratorio della Mente, ideato dal suo Direttore, il Dott. Pompeo Martelli con il supporto e la regia di Paolo Rosa di Studio Azzurro, dove sarà possibile con istallazioni interattive, provare a comprendere, attraverso delle reali esperienze cognitive, la complessità delle realtà personali e sociali in cui viviamo, scoprendo un’inconsapevole varietà di angolature percettive, proprio sulla falsariga dell’inconfutabile e ulteriore aforisma basagliano “DA VICINO NESSUNO E’ NORMALE”. La parte finale del Museo, e quindi della visita, sarà poi dedicata agli oggetti e i diversi luoghi vissuti dai pazienti che componevano l’interno di un padiglione psichiatrico.

 

 

NOTE INFORMATIVE:  

Modalità di prenotazione | Ci si può prenotare telefonando allo 06-36005281 oppure scrivendo un'email a libreria.ptroma@touringclub.it e per aderire è necessario comunicare i dati del Socio e il recapito telefonico.


Modalità di pagamento | Le quote delle visite prenotate devono essere versate esclusivamente c/o il Punto Touring di Roma in Piazza Ss. Apostoli 62/65 ENTRO SETTE GIORNI SUCCESSIVI ALLA DATA DI PRENOTAZIONE. I Soci possono inoltre pagare mediante autorizzazione al prelievo da carta di credito (che verrà effettuato al momento della prenotazione) inviando una comunicazione scritta via mail o fax al Punto Touring, oppure con bonifico bancario intestato a Touring Servizi Srl alle seguenti coordinate bancarie: Banca UBI codice Iban IT72 O054 2801 6010 0000 0035 089 specificando la visita guidata e inviando la fotocopia del versamento al numero di fax 06-36005342 oppure via email all'indirizzo libreria.ptroma@touringclub.it   


Modalità di annullamento | Per motivi fiscali le eventuali disdette di visite giornaliere o di mezza giornata, non danno diritto ad alcun rimborso. Si potrà procedere al rimborso qualora la disdetta venga comunicata CON TRE GIORNI DI ANTICIPO e ci siano le premesse per una eventuale sostituzione (lista di attesa). In caso di annullamento della visita guidata le quote verranno rimborsate entro e non oltre 30 giorni dalla data dell’evento (qualora il pagamento fosse stato effettuato tramite bonifico, è necessario comunicare il proprio IBAN per ottenere il rimborso).

Altre informazioni utili: 

Costo visita guidata: € 9,00 Soci TCI / € 12,00 Non Soci

Sottoscrizione per l’ingresso: € 7,00 (da pagare in loco) 

In collaborazione con: 

Vantaggio per i Soci

Quota di partecipazione ridotta