Scopri il mondo Touring
  • Viaggi
  • Eventi
  • >
  • Roma: ”Artemisia Gentileschi e Edward Hopper. Arti a confronto” Tour con il Tci di Catania

Roma: ”Artemisia Gentileschi e Edward Hopper. Arti a confronto” Tour con il Tci di Catania

Venerdì 13 Gennaio                                       
In mattinata incontro dei partecipanti presso l’aeroporto di Catania dove ci sarà il ritrovo con l’accompagnatore, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo diretto per Roma.  
All’arrivo ritiro dei propri bagagli e trasferimento in hotel in centro a Roma. Tempo libero per visite individuali e shopping.
Pranzo libero.

Nel pomeriggio incontro con la nostra guida e visita alla Mostra di “Artemisia Gentileschi”  allestita nelle sale di  Palazzo Braschi.
Questa famosa artista italiana fu una pittrice di ispirazione caravaggesca e tra le sue opere più conosciute ricordiamo La Madonna col Bambino, la Conversione della Maddalena, Giuditta che decapita Oloferne, Cleopatra, Ritratto di gonfaloniere, Giuditta e la sua Ancella e San Gennaro nell’ anfiteatro. Da poco trascorsi gli anni della rivoluzione caravaggesca, Artemisia Gentileschi contribuì ad espanderne gli echi a Napoli, dove si stabilì nel 1630 attratta da maggiori possibilità lavorative, Firenze, forse Genova, Venezia e nel 1638 a Londra alla corte di Carlo I, sapendo assorbire le lezioni più moderne dei luoghi dove si stabiliva.
In serata rientro in hotel, cena libera e pernottamento.
 
Sabato 14 Gennaio
Prima colazione in hotel e mattinata dedicata alla visita della Mostra, presso il complesso del Vittoriano,  di “Edward Hopper“  il più popolare e noto artista americano del XX secolo.
La Mostra, prodotta e organizzata in collaborazione con il Whitney Museum of American Art di New York, darà conto dell’intero arco temporale della produzione dell’artista. Dagli acquerelli parigini ai paesaggi e scorci cittadini degli anni ‘50 e ’60, l’esposizione celebra la mano di Hopper attraverso più di 60 opere, tra cui celebri capolavori come South Carolina Morning (1955), Second Story Sunlight (1960), New York Interior (1921), Le Bistro or The Wine Shop (1909).
Pranzo libero.

Nel pomeriggio incontro con la guida e visita alla Basilica di San Crisogono in Trastevere, una delle più insigni ed antiche basiliche romane, la chiesa originaria risale addirittura al 499 ed è visibile nei sotterranei, rimessa in luce dagli scavi avvenuti nel 1924. La chiesa subì vari restauri e rifacimenti: il primo risale al 1126, un periodo d’intensa attività edilizia a Roma, in occasione del quale venne costruito il bel campanile romanico.
Dalla sagrestia si scende al Titulus Chrysogoni, ovvero una di quelle case private che venivano messe a disposizione dei fedeli da parte dei proprietari, cristiani anch’essi.
Fu eretto nel V secolo sui resti di un edificio di epoca imperiale, a navata unica preceduto da un portico.
Al termine rientro in hotel, cena libera e pernottamento.

 
Domenica 15 Gennaio
Prima colazione in hotel, incontro con la guida ed inizio della visita del Ghetto Ebraico, istituito nel 1555 per volere di Papa Paolo IV divenne il cuore della comunità ebraica romana che si adattò alle condizioni di vita miserabili e insalubri di un’area densamente popolata e a ridosso degli argini del Tevere soggetti a frequenti rotture. La struttura urbana del ghetto era un unicum  a Roma: visto che lo spazio era limitato, le case si sviluppavano in altezza ed erano caratterizzate da passaggi e ponticelli di collegamento , detti non a caso “passetti”.

Molto particolare è il Palazzo acquistato nel 1468 dal ricco Lorenzo Manilio sul quale si nota una lunga scritta in latino lungo tutto il suo perimetro, in cui rivendica la proprietà dell’edificio e la voglia di donare qualcosa di bello a quel quartiere.
Nel quartiere avremo modo di ammirare il Pons Judaeroum, il Ponte dei Quattro Capi che collega il ghetto ebraico all’Isola Tiberina (la cui forma ricorda una nave); la Chiesa di Santa Maria in Campitelli, luogo di fervente preghiera durante la Seconda Guerra Mondiale; la bellissima Sinagoga (esterni)  in stile Liberty e Arte Babilonese (uno dei templi più grandi d’Europa) e la Fontana delle Tartarughe, considerata la più bella della città.
A caratterizzare uno degli scorci più particolari del Ghetto sono senza dubbio le rovine del Portico d’Ottavia illuminate in maniera talmente suggestiva da conferire alla strada che conduce ai più tipici ristoranti della zona un’atmosfera quasi magica.
Pranzo in ristorante tipico.  

Nel pomeriggio visiteremo i Templi del Foro Olitorio, in età antica costituiva il mercato della verdura e della frutta, al cui interno si trovava anche un’area sacra comprendente i tre tempietti dedicati a Giano, Speranza e Giunone Sòspita; i Templi del Foro Boario, una zona paludosa che fu bonificata dall’azione della Cloaca Massima, era l’area del mercato di bestiame della città arcaica, collocata nel punto in cui confluivano i percorsi che percorrevano la valle del Tevere e quelli tra Etruria e Campania.
La Chiesa di S.Nicola in Carcere, una delle più antiche diaconie, fu costruita prima del secolo XI da papa Pasquale II. Ristrutturata la prima volta da Alessandro VI e dal cardinale Pietro Aldobrandini nel 1599 per opera di Giacomo Della Porta, fu nuovamente restaurata nel 1865 per volere di Pio IX e, nel 1932, nel corso del “rinnovamento” della zona, furono distrutti gli edifici che la circondavano, lasciandola isolata dal contesto circostante. La chiesa conserva anche un’antica iscrizione del 1088 con l’elenco dei doni fatti alla chiesa al tempo di Urbano II.  Nei sotterranei della Chiesa sono visibili i podi dei tre templi e i due stretti vicoli che li separavano, nonché belle murature medioevali successive.

Al termine trasferimento in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo per Catania.

 

Altre informazioni utili: 

N.B. Il programma potrebbe subire delle variazioni fermo restando il contenuto delle visite

 

MINIMO 20 PARTECIPANTI

 

Quota di partecipazione                 € 329,00 Soci (€ 349,00 non soci)            
Assicurazione Medico Bagaglio        €  12,00
Quota gestione pratica                      €  15,00
Tasse aeroportuali                             €  80,00
Supplemento singola                      €  60,00

 

La quota comprende:
Volo diretto Catania/ Roma e viceversa;
Trasferimenti aeroporto/hotel e viceversa;
Sistemazione in camera doppia in hotel 3✩ con prima colazione;
Visite guidate come da programma;
Guida in loco;
Accompagnatore da Catania per tutto il tour;
Pranzo 15/1 in ristorante.

 

La quota non comprende:
Extra a carattere personale;
Pasti non menzionati;
Quanto non espressamente specificato alla voce “La quota di partecipazione comprende“;
Tassa di soggiorno;
Bagaglio da stiva

 

Vantaggio per i Soci

Vantaggi per i soci del Touring Club